BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Esigenze sacrosante, ma il Comune ha dei vincoli”

Valter Grossi, che a Bergamo si occupa di Urbanistica, prova a rispondere alle sollecitazioni di Luciano Bonetti, presidente della Foppapedretti: "Il Pgt individua un'area a sud della Celadina. Ma i tempi di realizzazione sono legati al parziale spostamento provvisorio dell'Ortomercato e a una definizione degli accordi tra la Foppapedretti, i privati e il Comune".

Più informazioni su

"Esigenza sacrosanta quella della Foppadretti, ma un palasport di una certa capienza in città non è certo di immediata realizzazione". Valter Grossi, assessore che a Bergamo si occupa di Urbanistica, prova a rispondere alle sollecitazioni di Luciano Bonetti, presidente della prestigiosa squadra di volley.
Il presidente Bonetti sembra stanco di aspettare un palasport degno di questo nome. Tanto più che per le gare di Champions deve trasferirsi in quel di Treviglio dove un impianto adatto esiste da qualche anno. Non le sembrano richieste legittime?
Certo, sono richieste condivisibili e da tempo stiamo dialogando per trovare una soluzione. Ma il Comune ha dei vincoli da rispettare, non è così immediato e semplice rispondere alle loro proposte.
Si chiede un palazzetto dello sport. E’ così impossibile realizzarlo in una città come Bergamo?
Impossibile no, ma non è neppure di immediata realizzazione. Serve un impianto che abbia una capienza di 4.500-5000 persone, che possa accogliere anche iniziative di spettacolo, concerti… una struttura simile ha bisogno di adeguati accessi e di adeguati parcheggi. Per di più non possiamo certo pensare a un semplice blocco di cemento, peraltro di un certo ingombro, da calare in una qualsiasi zona della città: serve qualcosa anche di esteticamente piacevole.
Luciano Bonetti dice di essere pronto con un project financing che non costerebbe una lira all’ente pubblico. Chiede solo l’area.
Come ho detto trovare un’area adeguata a tutte le esigenze che un palasport così richiede non è semplice. In secondo luogo sottolineo che non si chiede solo l’area, ma la possibilità di rientrare dalle spese tramite nuovi insediamenti di uso commerciale e ricettivo. In ogni caso una soluzione è stata individuata nel nuovo Piano di governo del territorio. 
Che soluzione?
E’ stata individuata un’area a sud della Celadina.
Ci spieghi meglio. E che tempi si prospettano?
Il Piano di governo del territorio verrà adottato nel febbraio 2009. I tempi sono legati al parziale spostamento provvisorio dell’Ortomercato e a una definizione degli accordi tra la Foppapedretti, i privati e il Comune.
Come diceva lei, non sono proprio rapidi.
Infatti. Ma quello che voglio sottolineare è che da parte dell’Amministrazione comunale non c’è stata inerzia, solo la necessaria oculatezza nel prendere in considerazione tutte le possibili ricadute di un impianto di questo tipo, evitando soluzioni rabberciate. Abbiamo sotto gli occhi l’inadeguatezza del palatenda…

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.