BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Patto innovativo per la sicurezza dei posti di lavoro

Siglato da Regione e Comune un accordo che tutela soprattutto il trasporto delle merci

Più informazioni su

Un accordo per la prevenzione dei rischi sui luoghi di lavoro e sul territorio, con particolare riferimento al trasporto delle merci pericolose è stato siglato al municipio di Mantova da Regione Lombardia e Comune.
Lo hanno firmato l’assessore regionale alla Protezione Civile,
Prevenzione e Polizia Locale, Stefano Maullu, e il sindaco di
Mantova, Fiorenza Brioni.
Il Protocollo prevede anche la collaborazione di ASL e ARPA di
Mantova che, insieme a Regione e Comune, svilupperanno progetti
mirati all’incremento dei servizi di Polizia Locale e, in particolare, di Polizia stradale, amministrativa, ambientale da svolgersi anche nelle ore serali e notturne, incluse le festività.

Con risorse messe a disposizione da Regione Lombardia sarà
esteso il "nastro orario" (l’orario di servizio) degli agenti di
Polizia locale anche alle fascia serale e notturna, con
conseguente incremento dei servizi di controllo, e saranno
individuati opportuni supporti tecnologici per l’attività del
vigile di quartiere e di presidio del territorio.
Il Comune di Mantova, attraverso il Comando di Polizia locale,
elaborerà la progettazione e realizzazione degli interventi.
L’assessorato regionale Protezione Civile, Prevenzione e Polizia
Locale offrirà ogni supporto – giuridico, tecnico e
amministrativo – per la predisposizione dei progetti e,
attraverso la sede territoriale provinciale di Mantova di
Regione Lombardia, monitorerà lo stato di avanzamento dei lavori
e il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Il protocollo sottoscritto oggi a Mantova rientra tra le
iniziative del "Piano regionale 2008-2010 per la promozione
della sicurezza e salute negli ambienti di lavoro", siglato nel
febbraio scorso dal presidente Roberto Formigoni e da altri
assessori della giunta regionale con i rappresentanti del "Patto
per lo sviluppo" (imprenditori, sindacati, associazioni di
categoria,ecc).
Il Piano prevede una riduzione del 15% degli infortuni sul
lavoro e del 10% delle "morti bianche", una serie di
agevolazioni e incentivi per le aziende virtuose (riduzione
premi INAIL, diminuzione dei controlli, eventuali sgravi Irap),
corsi di formazione per promuovere la cultura della prevenzione
e della sicurezza e un consistente incremento dei controlli
nelle aziende, il tutto grazie a uno stanziamento complessivo di
35 milioni di euro approvato dalla Giunta regionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.