BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Investimenti per 1,5 milioni di euro per il Calzificio Bresciani

Rinnovo dei macchinari, un nuovo stabilimento e potenziamento di comunicazione e sviluppo stilistico: sono questi i campi in cui l'azienda bergamasca ha deciso di investire. Fra gli obiettivi anche la creazione di una catena di punti vendita.

Più informazioni su

In tempi di crisi c’è qualcuno che raccoglie la sfida e decide di investire. E’ il Calzificio M. Bresciani di Spirano, che per raggiungere i 5 milioni di euro di fatturato entro il 2013 (per quest’anno la previsione è di attestarsi sui 4 milioni), ha deciso di portare avanti una serie di investimenti, per una cifra complessiva di 1,5 milioni di euro. Un terzo degli investimenti sarà destinata al rinnovo dei macchinari, 500mila euro serviranno per acquistare un terreno su cui sarà costruito un nuovo stabilimento e l’ultimo terzo andrà alla comunicazione e allo sviluppo stilistico. A questo proposito il calzificio lo scorso anno ha messo sul mercato le pantofole in cashmere rivestite in pelle di cervo, mentre a proposito di calze ha lanciato quelle decorate con i versi della Divina Commedia e ora pensa a brani dei Promessi Sposi. Con l’80% delle vendite destinate all’export, in particolare ai mercati americano, europeo, russo e dell’Estremo Oriente; mentre la produzione complessiva si attesta sulle 30mila dozzine di calze. E la ricerca gioca un ruolo fondamentale nel successo del Calzificio, che collabora con la facoltà di Ingegneria di Dalmine, fa parte di un consorzio creato tre anni fa insieme ad altri quattro operatori del settore con i quali ha aperto uno show-room a Milano. Nel futuro del Calzificio però c’è l’obiettivo di dar vita a una catena di punti vendita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.