BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Giù le mani da Coppola”

Alla vigilia del difficile match con i biancocelesti Del Neri difende il suo portiere: "E' e resta il titolare. A Reggio non ha sbagliato lui: si evidenziano solo i suoi errori e non le sue parate". Poi fa pretattica sul resto della formazione: "Sorprese non ce ne saranno, al massimo qualche faccia diversa..." Probabile l'innesto di Valdes a sinistra.

Più informazioni su

"Coppola è e resterà il titolare. A Reggio non ha avuto nessuna colpa". Luigi Del Neri prende con decisione le difese del suo portiere, respingendo al mittente critiche e perplessità sollevate negli ultimi tempi da più parti. "Sul primo gol di Cozza non poteva fare ninete, sul secondo non è vero che ha sbagliato il piazzamento: chi dice queste cose dovrbebe venire a vedere gli allenamenti…. E comunque si evidenziano più i suoi errori che le sue parate: non mi sembra un atteggiamento corretto". Coppola sarà dunque al suo posto contro la Lazio, più difficile indovinare chi giocherà dalla metà campo in su. Del Neri fa la sfinge, limitandosi a qualche criptica indicazione: "Non sono abituato a giudicare un giocatore in base a una prestazione negativa. E poi a Reggio avrei dovuto cambiarne nove su undici…" Quindi il centrocampo potrebbe esser confermato in blocco, De Ascentis compreso. C’è però l’ipotesi Valdes a sinistra, con Padoin centrale. "E’ una possibilità, vedremo. Così come quella di Doni in mediana. Non ho ancora deciso. Sorprese non ce ne saranno, al massimo facce diverse…" Quella di Vieri spunterà dalla panchina. Bobo ha smaltito l’influenza: per lui ci sarà spazio nella ripresa, magari per dan man forte a Floccari.  
Con la Lazio non sarà uno scherzo, ma Del Neri non si preoccupa troppo. "E’ una squadra di buona caratura, ma lo era anche il Napoli…." butta lì l’allenatore, prima di fare i complimenti al collega biancoceleste: "Delio Rossi è bravo, per lui parlano i risultati: ha fatto bene ovunque, Bergamo compresa. Ha fatto la gavetta e si merita quello che ha ottenuto. Alla Lazio ha trovato l’ambiente e i giocatori giusti. Per me è un uomo di tutto rispetto".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ste78

    Ma che senso ha avere il portiere dell’Under 21 e tenerlo in panchina..
    Tanto valeva tenere Forsyth a fare la muffa seduto e mandare Consigli a giocare da qualche altra parte per valorizzalo..

  2. Scritto da gibo3131

    E’ naturale che Del Neri difenda le sue scelte, lasciamo Coppola titolare ma se aggiungesse qualche altra papera alla sua collezione credo che sia opportuno che Del Neri si ravveda .

  3. Scritto da wka

    mi ricordo che solo l’anno scorso una buona percentuale di tifosi atalantini non voleva coppola e floccari,oggi floccari è amato più di vieri (fino a quando quest ultimo non comincia a giocare e segnare)mentre coppola quando salva la partita è un buon portiere quando commette un comune errore viene subito criticato (queste critiche si leggono in tv quando c è il collegamento alla partita).i tifosi dell atalanta sono diventati come quelli della juve e del milan sempre sempre sempre a lamentarsi.

  4. Scritto da Il Bergamotto

    La realtà è che l’unico vero problema dell’Atalanta, che non ha una rosa di minor valore rispetto a un Napoli o a un’Udinese, è la presunzione con cui si affrontano le partite. Specie in trasferta, dove forse servirebbe un bagno d’umiltà e il sacrificio di un uomo della mediana in supporto alla difesa. Ma i giocatori sono di buon livello, Coppola compreso. Non è sempre colpa del portiere se chi gli sta davanti va a viole sui cross alti e lui si deve arrabattare come riesce.