BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Social card? c’?? chi rinuncer?? per non passare per povero”

I pensionati Cisl non condividono il principio. "Questa sorta di bancomat per poveri umilia la gente. Rispetto a questa specie di elemosina noi avremmo preferito che si aumentassero le pensioni. E in effetti avevamo chiesto Governo di sederci attorno a un tavolo e decidere insieme come distribuire quei soldi".

Più informazioni su

La Social card (o Carta acquisti all’italiana) non convince i pensionati Cisl di Bergamo. Lo spiega il segretario provinciale Eugenio Morotti che la giudica (come Antonio di Pietro) un rifacimento del Duemila della tessera del pane del periodo fascista: "Un pensionato potrà andare dal panettiere e scalare il costo del pane e degli alimentari. Ma per farlo dovrà mostrare la tessera e far capire agli altri clienti di essere povero. Abbiamo già sentito gente che, pur bisognosa, non prenderà la carta acquisti per vergogna. Da noi conta molto la dignità, anzi spesso conta più di tutto il resto".
Morotti sottolinea poi le difficoltà per poter accedere alla Social card: "Il percorso da fare per averla è complicato. Tra Isee e conteggi vari c’è bisogno di un commercialista. Anche su questo versante sono certo che molti alla fine rinunceranno".
I pensionati Cisl non condividono il principio. "Questa sorta di bancomat per poveri umilia la gente. Rispetto a questa specie di elemosina noi avremmo preferito che si aumentassero le pensioni. E in effetti avevamo chiesto Governo di sederci attorno a un tavolo e decidere insieme come distribuire quei soldi".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marcus

    PIENAMENTE DACCORDO CON 21 KARAJAN !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Scritto da anna

    guardiamo più al contenuto che alla forma… io con euro 40.00 ci mangio una settimana…. sono solo contenta di essere fra le persone che l’avranno….

  3. Scritto da Gualo

    dispica leggere l’ostruzionismo anche ad ogni piccola misura di aiuto.. gente che tira in ballo Catania, gli show di Mediaset (invece Luxuria all’isola può andare xchè è RAI?) e si disperde in discorsi assurdi e forvianti.. è un qualcosa che può aiutare, meglio che il nulla.. ma daltronde a volte l’ideologia del dar contro conta più dell’aiutare chi ne ha bisogno..nessuno fara tutto bene o tutto male, ma almeno si cerca di far qualcosa. “Le mani restano sempre pulite se le tieni in tasca..”

  4. Scritto da sabina

    Si vede che le persone in questione nn hanno veraemnte bisogno di aiuto.

  5. Scritto da Bergamasca

    Puo’ essere utilizzata anche nelle botteghe o i panifici sotto casa o solo nei grandi supermercati affiliati? Sapete quali?

  6. Scritto da Mx

    Se i comunisti la rifiutano perche’ e’ un’idea di Berlusconi ben venga per chi ne ha bisogno e prende il loro posto!!! chi la rifiuta non ne ha bisogno!!!
    Sono tutti piangina, poi gli da una mano e si lamentano!!!

  7. Scritto da Dumbo

    Certo che è meglio di niente…però è niente, io credo che i poveri vadano aiutati e non umiliati, è vero che tenere le mani in tasca le mani non si sporcano mai ma è altrettanto vero che quando ostenti la carita sei un prepotente i poveri hanno una loro dignità che va salvaguardata…poi magari ci accorgiamo che la social card la prendono quelli della pensione sociale che non hanno mai pagato le tasse e la usano anche…come le tessere dei pullmans

  8. Scritto da ol Giopì castigamacc

    Questa è un’elemosina vergognosa…ricorda le opere di beneficienza delle dame della San Vincenzo anni cinquanta,ma senza l’ingenuità che le benemerite signore di quei tempi forse avevano ancora.

  9. Scritto da Pol.sco.

    Nessuno è obbligato a richiede la social card
    I biechi sinistri che avrebbero comunque protestato qualsiasi decisione avesse preso Berlusconi, la rifiutino pure
    E non rompano più i dicotiledoni, che i veri poveri sono assai contenti dell’aiuto: da Prodi e dai comunisti non hanno ricevuto nulla

  10. Scritto da ol Giopì castigamacc

    Non dire sciocchezze Pol.sco.Il governo Prodi ha fatto avere ai titolari delle pensioni più basse la quattordicesima mensilità,più di quattrocento euro a testa, non quaranta.

  11. Scritto da mauro

    No al paternalismo!
    Permetto che sono di destra!
    Come mai x le grosse imprese si trovano le risorse, mentre i poveri devono sempre mendicare i diritti?

  12. Scritto da bergamasco

    Ma qui si cade sempre sullo stesso tema. i soldi per pagare gli stimenti dei nostri parlamentari, sottosegretari portaborse etc.. di qualsiasi forza politica ci sono, Quindi, invece di fare gli sboroni in tv, si togliessero il 50% delo loro stipendio, e tutte le agevolazioni che hanno, noi non saremmo qui a discutere.

  13. Scritto da silvietta

    Ha parlato pol.sco il brillantone. Ogni suo commento ricco di humour ravviva la nostra esistenza

  14. Scritto da Dov'è il Bonus Bebè?

    Ma qual è la percentuale lucrata dalla Master Card e dal circuito bancomat nell’operazione? E, soprattutto, a quando i ticket sanitari prepagati in regalo con i pannolini Pampers? Gli sconti sulla retta dell’asilo in regalo con le pappine Plasmon? Le medicine in regalo con la benzina Agip?
    Del resto, cosa ci si può attendere in un paese dove la classe dirigente è selezionata da un reality show Mediaset?

  15. Scritto da karajan

    Scusatemi, non voglio sostituirmi a chi ne sa più di me, ma mi chiedo, visto che lo stato conosce nome per nome chi vive in povertà, non era meno dispendioso dare loro questi soldi aumentando semplicemente la pensione. E’ veramente vergognoso e mortificante andare con la tessera a fare la spesa, che mi sa tanto di un passato che nessuno vorrebbe riavere. Gongolando davanti alle telecamere con un bancomat in mano che mi sa tanto di marchio, è davvero stato uno schifo.

  16. Scritto da Carlino

    mauro il filoCONFINDUSTRIALE i padroni non hanno responsabilità?

  17. Scritto da SB

    Milioni alle banche, ai costruttori, alle imprese e quattro soldi ai poveri. Che devono pure ringraziare. Non vi rendete conto.

  18. Scritto da Il Bergamotto

    Nessuno ha mai pensato di toccare le pensioni-baby per consentire al resto dell’umanità di vivere un po’ meglio? Eppure si tratta per lo più di ex dipendenti pubblici, ovvero gente che ha compiuto un atto di mera presenza fisica per 10-15 anni. Uno scherzetto figlio dell’iperassistenzialismo di stampo sindacale, che ci sta costando 41 miliardi di euro ad ogni rotazione di asse terrestre.

  19. Scritto da Morlacchi

    Bergamotto le pensioni che menzioni sono ancora erogate in Sicilia.
    La Regione che insieme alla Lombardia non ha mai cambiato amministrazione e colore politico.
    Prova a inviare la proposta a chi di dovere e vedi cosa rispondono.
    Ma tu chi hai votato Bergamotto o ancora pensi che…..?

  20. Scritto da Damiano

    Bé, forse bastava dare gli stessi soldi con un assegno di valore equivalente alla social card, recapitato per posta a casa, e si sarebbero evitate tante strumentalizzazioni…

  21. Scritto da Pasèta

    i solcc i spössa mìa… chèla zét ché la g’ha sèmper de löcià… che c..so t’an frega se l’è ü bancomat o ergot d’oter?? mèi de quater pessade

  22. Scritto da Pol.sco.

    Per caso c’è chi rinuncia anche ad avere la casa del Comune per non far capire che ha bisogno?
    E non va in giro con l’auto scassata e vetusta, se no si capisce che non può permettersi il SUV?
    E compra Gucci e Trussardi di contrabbando, se no ci si accorge che compra vestiario al mercato?

  23. Scritto da Dante

    n°1 mai sentito parlare di lingua italiana?

  24. Scritto da Michele Forchini

    Non è una questione di “puzza o meno dei soldi”, quanto più di dignità (oltre che di correttezza dell’operazione). Capisco che al governo questo termine sia completamente sconosciuto.

  25. Scritto da Gualo

    la dignità non si misura in soldi..anzi, se le persone non lo capiscono bè, che rinuncino anche a questa, poi però che non si lamentino..
    Sò il discorso è duro e grezzo ma ragazzi.. qui si vuole la botte piena e la moglie ubriaca!
    Anche Di Pietro ieri sera l’ha detto.. “certo non è il max ma è sempre qualcosa, è cmq un aiuto”..sinceramente (dico io) se qualcuno che ne ha dirittto non la chiede/usa beh, evidentemente non gli è cosi necessaria!!

  26. Scritto da Marco Cimmino

    Che dire? Si tratta di scegliere tra la scorretta carta sociale del Berlusca e il correttissimo nulla di nulla di Prodi: io scommetto che chi ha veramente problemi ad arrivare al 27 se ne frega del niente corretto e preferisce i fatti alle chiacchiere. Quelle vanno bene a chi ha del gran buon tempo da perdere. Come dire che è meglio non ingessare una frattura perchè all’infortunato il gesso potrebbe creare complessi d’inferiorità: ridicola prudèrie! Parafrasando il Pasèta: “Mai contecc de negòt!

  27. Scritto da Olpierlu

    Vergogna !! é la versione aggiornata della tessera annonaria e una maniera apparentemente meno volgare di dare la elemosina e asservire un buon numero di gente non può afare la voce molto grossa. E’ una operazione lesiva della dignità personale e molto opaca nella procedura di emissione, della serie: facciamo un po’ quel che ci pare e chi ci pare. Vergona !!

  28. Scritto da Marco Cimmino

    Il primo lo mettiamo in solaio e al suo posto ci mettiamo la cancellazione dell’ICI per tutti, caro Forchini. Quanto ai decreti Bersani, se mi dice a cosa servono, li annovererò tra i capolavori della politica sociale: fino ad allora, devo accontentarmi della sua illuminata opinione. Quanto al resto, si tratta di affari tra il Berlusca e il suo medico, e tra rete4 (che lei mi assicura fare schifo) e lo Stato. Può pure fare l’indignato, Forchini, ma con me, senza dati di fatto, non attacca!

  29. Scritto da Marco Cimmino

    E se questo è il suo livello di conoscenza dei misteri dell’economia pubblica, tanto varrebbe che scrivesse “blablablabla” per ventiquattr’ore di fila: è la solita aria fritta. Piuttosto, visto che ci teneva a continuare il suo vaniloquio, perchè non mi dice qualcosa del recente contratto che la Nomisma ha stipulato per monitorare la scuola italiana? Dati i tempi, la scuola fa molto notizia. Non mi dirà che uno come lei non ne sa nulla? Mi stupirei, vista la sua preparazione in materia…

  30. Scritto da silvietta

    I soldi pubblici regalati alla disastrata Catania amministrata dal medico di Berlusconi sono affari loro (di Scapagnini e del premier)? Non ho parole

  31. Scritto da Carlino

    Brava Silvietta. A Ctania i soldi ai pensionati i sacrifici. I leghisti dormono e i Cislini non scioperano, che pena ragas.

  32. Scritto da Carlino

    Bravo Michele Forchini. Hai ragione ha denunciare tutte quelle nefandezze. Io il 12 sono in piazza perchè non se ne può più!!!!

  33. Scritto da Pol.sco.

    La gente che ha bisogno è tanta
    Se qualcuno rinuncia alla card, state pur certi che ci sarà subito un sostituto a richiederla

  34. Scritto da mauro

    Il PDL dovrebbe essere guidato dall’On.Fini.
    Credo che abbia ragione quando parla di cesarismo: le decisioni prese dal vertice vengono spalmate dai “leaders” periferici, se questo e’ liberale?.Biagi non e’ solo il lavoro interinale, ma anche amortizzatori funzionali un welfare moderno.Il popolo della libertà aspetta la modernizzazione, se la tendenza al conservatismo vince, allora non basteranno più i pifferi magici. no Il paternalismo .

  35. Scritto da Michele Forchini

    Senta Cimmino, ma come si fa a risponderle quando me ne esce con frasi del tipo “Catania sono affari di Berlusconi e del suo medico?”….ma si rende conto? Io non mi indigno, io mi deprimo ogni giorno di più sapendo che al mondo c’è gente che la pensa come lei!

  36. Scritto da Pol.sco.

    Ed io mi deprimo quando scopro che a sinistra non c’è nessuno che ha senso dell’umorismo e non capisce battute e paradossi

    La seriosità vi schiaccerà!

  37. Scritto da mauro

    Il sindacato ha tutta la responsabilità . Quindi se ci sarà ripresa sarà grazie alle riforme, che dovrebbero toccare anche il sindacato rappresentativo grazie ai pensionati e al RSU regalati.