BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lussana, l’occupazione ?? finita Gli studenti denunciano “Solo repressione, niente dialogo” fotogallery

Il Movimento studentesco esprime solidariet?? agli studenti del liceo Lussana che ieri, marted?? 25 novembre, hanno occupato l'istituto, liberato poi dalla forze dell'ordine in mattinata. Il Movimento studentesco punta il dito contro il preside Quarenghi: "Sono stati utilizzati mezzi repressivi da tempo richiesti da Berlusconi".

Più informazioni su

Il Movimento studentesco esprime solidarietà agli studenti del liceo Lussana che ieri, martedì 25 novembre, hanno occupato l’istituto, liberato poi dalla forze dell’ordine in mattinata. "Gli studenti hanno protestato occupando la scuola contro la mancata concessione, da parte del preside Cesare Quarenghi, di un’assemblea d’istituto sulla riforma Gelmini. L’assemblea era stata deliberata dal Consiglio d’istituto il 13 novembre. Riteniamo ciò molto grave, perché un dialogo democratico si basa sulla disponibilità di confronto tra le parti, che il preside non ha avuto".
Il Movimento studentesco usa parole forti per protestare contro lo sgombero del Lussana. "Denunciamo l’utilizzo di mezzi repressivi, quelli che avevano da tempo richiesto Berlusconi e il ministro Maroni, per fermare una protesta civile che non aveva intenzione e non ha causato nessun danno all’istituto. Crediamo che non siano i modi giusti per relazionare con gli studenti. L’obiettivo di chi ci governa è impedirci di fare politica dal basso, vogliamo scrivere noi le regole del gioco perché la scuola è il nostro futuro. Crediamo che il Governo dovrebbe aprire un serio dialogo con gli studenti anche con chi occupa, non mandare l’esercito fuori dai cancelli delle scuole". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pol.sco.

    Intanto mi hanno eletto ed io, dopo aver visto cosa succede, mi sono dimesso.
    Tu puoi dire altrettanto?

  2. Scritto da iva

    Pare si tratti di altro più che di una elezione.
    A volte dimettersi anticipa il dimissionamento.

  3. Scritto da libero

    senti ma credi che siamo tutti cretini?! se sono vere le cose che scrivi in tutti i tuoi post, stento a credere che tu ti sia candidato con una coalizione di centro sinistra non sapendo quali fossero le idee e le conseguenti azioni che tale maggioranza avrebbe preso. Sempre ammesso che quello che scrivi quì sia vero… visto che dici di esser “di centro e moderato” ma le cose che scrivi sono di un estremismo di destra… o peggio del peggior populismo che fa gola a tanti sprovveduti che leggono

  4. Scritto da Marco Cimmino

    Infatti, caro Libero, se tu avessi seguito un pochino il dibattito, avresti notato che definivo ridicolo collegare la questione didattica al decretuccio in questione: io una scuola la faccio girare. Tu cosa fai? Il bidello della CGIL? Sono almeno dieci anni che vado chiedendo investimenti per la scuola e ne denuncio le politiche infami, di destra sinistra e centro, e adesso mi sento anche dare dello squadrista: Ma va a ripassarti la storia, gramo individuo: e, magari, anche la grammatica!

  5. Scritto da libero

    sono fascista. sorpresa, tutte le tue balle cadono miseramente e i tuoi insulti della CGIL tieniteli per te. Impara tu a legger e i numeri sivede che non sei capace. Ma piantatela di fare quelli di destra che non siete capaci e fate pena! fate finta di fare quelli di destra e difendete solo una massa di interessi e di opportunisti come quelli di forza italia e pure di AN che ormai si è svenduta per le poltrone!
    lavati la bocca prima di parlare degli altri e tornatene da dove sei venuto

  6. Scritto da libero

    sicuramente babbeo come quelli che sostengono e hanno sostenuto tutto e il contrario di tutto pur di arrampicarsi su una poltrona o trovare un posto al sole, o predicano bene in pubblico e poi in privato….
    tanto la gente ti conosce, ma non fino in fondo

  7. Scritto da iva

    Cimmino, candidati al Comune di Blello!!! Lista leghista ovviamente.

  8. Scritto da libero

    x Cimmino,ma tu il DL 112 lo hai letto?sono solo numeri e tabelle,per cui c’è poco da discutere, i numeri son numeri e sono tutti risparmi su precedenti capitoli di bilancio degli stanziamenti delle finanziarie anni precedenti.
    E poi una domanda:è possibile in queto Paese ormai degenerato essere contrario a un governo di dx senza essere tacciati di essere di sx e viceversa? Non se ne può più du questo squadrismo.
    Esiste ancora qualcuno che ha il cervello funzionante e non massificato a dx o sx

  9. Scritto da Pol.sco.

    Se uno ragiona come la bieca sinistra non è detto necessariamente che sia di sinistra ma sicuramente è un babbeo

  10. Scritto da Marco Cimmino

    Benissimo, se il livello logico e ortografico delle risposte è quello di queste due, siamo tranquilli: Berlusconi governerà per duecento anni! Come sempre, appena si esce dalla demagogia e si pone una domandina un poco più ficcante, comincia il vaniloquio: il che è, insieme, il miglior ritratto di una sinistra ridicolmente saputa e mostruosamente ignorante e uno straordinario spot per la scuola del centrodestra. Non servono nemmeno idee: basta confrontare la mia prosa con la loro….:-)

  11. Scritto da peròanche

    1 Se si parlasse seriamente della questione, vorrebbe dire che, non avremmo questo governo (che di serio ha ben poco): ergo, forse, la domanda è surreale.2 Hanno cercato e cercano di modificare almeno alcuni aspetti relativi ai finanziamenti sulla ricerca: maggior investimenti sull’istruzione e la ricerca.
    2b Questo governo finanziariamente è sempre stato al governo anche quando pareva essere ‘opposizione’.4 Perchè non si utilizzano le intelligenze per pubblicizzare l’incompetenza Gelminiana?

  12. Scritto da effettotornaindietro

    Si è fatto domande e si è dato una risposte: forse incomplete visto che anche IlBergamo, per bocca di uno dei princip dirigenti, ha riclassificato diverse forme d’ “eroismo”.
    Chi sono gli eroi?

  13. Scritto da Marco Cimmino

    Io continuo ad aspettare…coraggio: non sono mica domande tanto complicate! Com’è che quando si chiacchiera di massimi sistemi siete così pimpanti e su questioncine da “pa’ e salam” vi siete tutti incartati? Vi state consultando con la CGIL? Vi aiuto io: perchè se si parlasse seriamente della questione, cadrebbero le ragioni della protesta. E se cadessero quelle, la sinistra avrebbe perso l’ultimo autobus. Rispondo anche alla seconda: erano a rendere la scuola com’è adesso. Coraggio, eroi…

  14. Scritto da corti-novis

    otto il quarenghi odia i decreti delegati…per diretta conoscenza..per lui è un’azienda

  15. Scritto da Marco Cimmino

    Ringrazio Cortinovis per la spiegazione lucida ed obiettiva e rilancio le due domandine: perchè non si fanno spiegare le ragioni pro o contro DL Gelmini dai politici di tutte le componenti agli studenti in un bell’incontro pubblico? E, ancora, tutti quelli che si stracciano le vesti oggi per la penosa situazione della scuola, fino a sei mesi fa dov’erano? Avevano altro da fare o la scuola, secondo loro, non era penosa? C’è qualcuno in grado di darmi una risposta non demagogica? Aspetto…

  16. Scritto da OttO

    Ma insomma, si è capito poi perchè il preside non ha concesso l’assemblea agli studenti?

  17. Scritto da corti-novis

    Te lo spiego otto… esperienza di due anni in consiglio di istituto. Quarenghi è un prof in Filosofia ma è un accentratore e autoritario in modo ( da burro) vede la giunta e il consiglio di istituto come un fastidio, Spero che il comitato dei genitori lo denunci per mancata attuazione di una delibera votata maggioranza in consiglio d’stituto, il forzaitaliota vuole decidere da solo come in azienda. Allora rappresentanti d’istituto docenti-genitori è ora di mandarlo in pensione L’educatore??

  18. Scritto da Fede

    Giuseppe sei tu che devi svegliarti nn io…che c… c’entra la Cina??

  19. Scritto da chateaubriand

    Per il genitore: mi fa molta pena.
    Per Marco Cimmino: dialettica hegeliana? ma smetti di tirartela sarpino!

  20. Scritto da baffone

    infatti giuseppe, siamo nella povera italietta delle piazze navona, di federico aldrovandi e berlusconi.
    più svegli di così si muore.
    purtroppo

  21. Scritto da iva

    Non sarebbe opportuno che gli studenti scrivessero alle autorità competenti in merito alla politicizzazione del Preside che, come si è constatato, non garantisce la dovuta equidistanza ed il necessario dialogo con le rappresentanze studentesche?

  22. Scritto da bloc

    da un preside militante politico cosa ti vuoi aspettare se non infima politica?

  23. Scritto da iva

    Appunto… sarebbe opportuno che gli studenti scrivessero al Prof Roffia: http://www.istruzione.bergamo.it/info-e-contatti

  24. Scritto da iva

    Quindi F.F. ci spieghi tu come fare con uno che si autoproclama autoimmune e guida tutta la brigata a cosa diversa dalla democrazia?

  25. Scritto da F.F.

    Pazzesco! parlate di cose che non conoscete nemmeno giusto per il gusto di dare fiato alla lingua e in questo caso per tenere allenate le dita!
    Per cosa occupano gli studenti? La riforma Gelmini non ha toccato le scuole superiori!
    60 persone hanno occupato in modo preventivo per poi vedere l’esito dell’assemblea… ma non dovrebbe essere semmai il contrario? prima si fanno le assemblee e poi eventualmente si occupa!
    Preside militante politico? e da quando i ferventi democratici …

  26. Scritto da F.F.

    … non accettano che chiunque abbia una propria idea politica? vi riempite la bocca di parole come “partecipazione” e poi quando la partecipazione viene da una parte avversa alla vostra gridate allo scandalo!
    Su crescete! sia di testa che democraticamente!
    Altrimenti abbiate il coraggio di dire apertamente che non deve esistere altro pensiero se non il vostro!
    Imparate ad accettare le regole della democrazia anche quando essa vi vede dalla parte minoritaria.

  27. Scritto da roberto

    arriva il natale e con esso le occupazioni per fare un pò di vacanza… 3/4 degli studenti devono subire la prepotenza di chi decide di far saltare le lezioni ed il diritto allo studio. strano non si scenda in campo a luglio per preparare il dialogo per l’anno scolastico entrante ma solo verso dicembre… è sempre stato così sin da quando andavo a scuola io (Itc Belotti). poca coerenza come sempre del resto.
    ci si ricordi che il dialogo non può essere imposto con azioni di prepotenza e forza

  28. Scritto da franck

    No Iva, non sono d’accordo con te. Benchè ritenga giustissima la protesta verso i tagli alla scuola della Gelmini (w la meritocrazia, vero Ministro??!! a Reggio Calabria!!), ritengo che sia assolutamente legittimo che il Preside abbia delle sue idee politiche e che faccia anche politica, è un diritto di ogni cittadino costituzionalmente garantito.
    Però allora visto che si espone pubblicamente con le sue idee, è assolutamente legittimo che qualcuno dubiti della serenità delle scelte che assume.

  29. Scritto da F.F.

    Iva, se pensi di giocare con me al gioco delle tre carte ti sbagli di grosso!
    Qui si dovrebbe parlare dell’occupazione da parte di non pochi, ma pochissimi, studenti, delle ragioni che li hanno spinti a quella scelta, del fatto che finalmente qualcuno ha fatto rispettare la legalità.
    Ma hai la tendenza, cara Iva, ad evitare di dare risposte alle questioni che altri sollevano in relazione alle tue osservazioni. Giochi sempre a confondere le acque e a parlare di altro quando non vuoi rispondere

  30. Scritto da F.F.

    il tuo atteggiamento non ha nulla a che fare con quella democrazia di cui tanto parli e nulla a che fare con quel confronto che usi come bandiera nei tuoi interventi sui vari temi.
    Abbiamo ormai tutti capito che hai una visione della democrazia a senso unico: o si dà ragione a te oppure si è fascisti, ignoranti e non sto a fare l’elenco dei avri epiteti con cui hai bollato me e gli altri sui forum di questi mesi.
    Permettimi di ribadire che nulla di te ha a che fare con la democrazia.

  31. Scritto da iva

    Io invece sono d’accordo con i tuoi dubbi, Franck..

  32. Scritto da franck

    per F.F., ripeto: è legittimo e democratico che il preside abbia delle idee politiche e che faccia attivamente politica e si candidi pure nel partito che vuole. Però è altrettanto legittimo e democratico poterlo criticare proprio per le sue idee. E’ la democrazia bellezza!
    P.S. la stessa cosa che imputi a Iva la fai tu, le contesti di voler ritenere giusta solo la sua idea, ma tu fai lo stesso, il preside sarebbe nel giusto solo perchè della tua/mia/nostra/vostra/loro stessa idea?

  33. Scritto da iva

    Vedi, caro F.F., potrei convincermi delle tue analisi se non fosse che il gioco delle ‘tre carte’, come lo chiami tu, lo si sta subendo da troppo tempo. Al punto che perfino Franck, che dichiara non aver mai fatto un’occupazione, farebbe molto peggio.
    Se non avessi colto, tra l’altro, sono con chi non si accanisce sugli studenti e poi cerca di proporre una via al dialogo anzichè la deriva del ‘tutti contro tutti’ o del ‘si salvi chi può’ condita dalla retorica più ‘creativa’.

  34. Scritto da F.F.

    Caro Franck,
    nei miei interventi non ho detto che il preside sia nel giusto per il fatto di essere di centrodestra, ho solo detto che ha fatto rispettare la legalità.
    Esiste una legge. Deve essere fatta rispettare. Piaccia o non piaccia.
    In più quei pochissimi hanno deciso unilateralmente di occupare prima ancora conoscere l’esito dell’assemblea. Sempre quei pochissimi NON hanno chiesto di potersi riunire in assemblea e quindi di decidere a maggioranza un’eventuale occupazione.

  35. Scritto da franck

    Eccesso di zelo, ma corretto (forse inopportuno). Ci sono tante leggi mi aspetto la stessa fermezza anche sul rispetto di altre norme del codice penale in altri casi nei quali si sollevano polveroni indecenti pur di assolvere certi politici, ma questa è un’altra storia…
    In tanti anni non ho mai visto una denuncia nei confronti dei metalmeccanici della Dalmine che occupavano l’autostrada,o dei camionisti che l’anno scorso hanno occupato le strade… ma allora c’era un altro governo e allora…

  36. Scritto da Francesco

    Che pena sentire che Stalin, che non ha eguali nella storia per i crimini a lui direttamente e indirettamente ascritti, trova ancora discepoli e sostenitori nella nostra gioventù ( merito di troppi docenti, questi sì politicizzati e militanti, che siedono sulle cattedre delle nostre scuole). Finalmente un Preside che, come funzionario dello Stato, fa rispettare le leggi dello Stato, leggi scritte ben prima di Berlusconi. Senza il rispetto della legalità ogni azione diventa un atto di violenza..

  37. Scritto da Bloc

    Per far rispettare la legalità bastano i questurini, dagli educatori ci si aspetta qualcosa di meglio

  38. Scritto da iva

    Sbaglio o altrove si è prevenuta l’occupazione?
    Un caso?

  39. Scritto da carlo saffioti

    i provvedimenti del ministro gelmini non riguardano la scuola superiore, se non marginalmente. l’occupazione è una violenza in sè in quanto lede il diritto allo studio di chi non è d’accordo, fosse anche una esigua minoranza. un reato rimane tale anche se fosse la maggioranza degli studenti a compierlo!!! nei confronti dei provvedimenti gelmini vedo troppo pregiudizio e scarsissima volontà di conoscerli. difendere di fatto lo status quo della scuola mi sembra masochistico x gli studenti

  40. Scritto da franck

    i reati sono reati tutti, compreso l’interruzione di pubblico servizio, o forse l’abuso d’ufficio, la corruzione, la concussione, il falso in bilancio ecc. ecc. ecc. sono meno un pò meno reati perchè tanto lo fanno tutti, vero?
    Non smetterò mai di ripeterlo, dopo una carriera liceale e universitaria ai massimi livelli il sottoscritto ha superato l’esame di stato a Brescia, e non prende lezioni da chi ha avuto bisogno di andare a Reggio Calabria.
    Si facciano le riforme vere, se si hanno le pa..

  41. Scritto da corti-novis

    Il signor Cesare Quarenghi fa parte di quelle persone attiviste di sinistra poi passati a forza italia,,,,, visto che ho fatto parte nelle istituzione del lussana sono propenso che i studenti hanno ragione perchè il signor Quarehghi fa proprio il cesare…. anche se passa una delibera sfavorevole a lui la tira per le lunghe e negherà tutto. Dunque da forzaitaliota ha voluto forzare….. certa gente in pensione bisogna mandarla con la forza…

  42. Scritto da iva

    Giusto, un diritto.
    44, è evidente che la cosa sia applicabile ai comionisti, ai tassisti ecc. anche se ‘la scuola’ in quel caso pare diversa.

  43. Scritto da corti-novis

    Tutti i presidi attualmente sono uguali e si comportano in cosidetto modello spiegato molto bene sul Corriere della Sera dal prof, Giuseppe DE Rita… lo chiama “MILLIFLUO CONSENSO” per sapere di piu clicca su http://lnx.pueblounido.it/?p=3591

  44. Scritto da Pol.sco.

    Un gruppo di quindici studenti travisati irrompono col buio in una scuola cacciando fuori i bidelli. Fanno entrare anche gente estranea alla scuola. Chiudono le entrate con catene e lucchetti. Rompono una vetrata. Accatastano banchi e sedie. Bivaccano. All’arrivo della polizia scappano per non farsi identificare.
    E questa dovrebbe essere una iniziativa politica da prendere ad esempio?

  45. Scritto da ureidacan

    Scommetto 100 Euro che il preside Cesare Quarenghi sarà eletto consigliere provinciale di Forza Italia, dopo questo successone di avere cacciato gli studenti dallo loro scuola. Principebianco quanto lo dai Quarenghi alla Provincia?

  46. Scritto da Marco Cimmino

    Quanta carne al fuoco! Andiamo con ordine: Quarenghi è criticabilissimo per le sue scelte, pure, se un preside rispetta la legge, le sue sono scelte obbligate (poi si può discutere dei modi, non del senso dell’operazione), giacchè egli non è solo un educatore, ma anche e soprattutto un dirigente, e come tale ha la responsabilità dell’edificio, del servizio e delle componenti scolastiche. Questo lo dice la legge, non il primo bamba che possieda un computer e un colegamento a internet. continua

  47. Scritto da Marco Cimmino

    Secondo: ognuno ha il diritto di occuparsi di politica, ci mancherebbe, e di essere giudicato per le proprie idee. Al furbone che suggeriva di scrivere a Roffia, suggerisco di inviargli l’elenco completo dei dirigenti scolastici attivisti politici e simaptizzanti notori di vari partiti: Nespoli, Cremaschi, Colleoni..direi che non ce n’è uno che non lo sia! E credo che roffia lo sappia perfettamente. Terzo, perchè non si organizzano incontri tra gli studenti e le varie parti politiche continua

  48. Scritto da Marco Cimmino

    incontro per spiegarsi reciprocamente e commentare insieme il testo della legge e le sue implicazioni, anzichè inscenare questi dialoghi tra sordi? Io credo che questo taglierebbe le gambe a chi ha interesse politico nel mantenere alta la tensione, per occupare spazi (come si diceva una volta). Vedo che tutti, oggi, si occupano con solerzia dei problemi della scuola: domando, e chiudo, dove fossero, fino a ieri, tutti questi attentissimi esperti di didattica, mentre la scuola andava a remengo?

  49. Scritto da Pol.sco.

    Hai dimenticato il preside del Mascheroni, Catini, militante politico della sinistra radicale da sempre e la preside del Classico, Govoni, prima dei non eletti in Consiglio Comunale in sostegno a Bruni

  50. Scritto da giusto

    E pure la Gallone di Alleanza Nazionale. Evviva abbiamo fatto tutto l’arco costituzionale

  51. Scritto da un genitore

    Ma quale repressione, quale dialogo se il vostro dibattito verteva su Che Guevara, rivoluzione cinese e l’artista Bansky. Solo e sempre metodi e mentalità di sinistra. Dibattiti che con la riforma non hanno niente a che vedere anche perchè gli studenti non sono interessati.

  52. Scritto da studente liceale

    meno male che sono intervenuti era insopportabile tale situazione brava polizia.

  53. Scritto da distrazionedimassa

    che pena signor genitore:
    io non sono più studente da un pezzo, ma sono sicuro al 100% che di dibattiti su che guevara non ce ne sarebbero stati. so che stamattina avrebbero dovuto fare un’assemblea di istituto e da lì avrebbero deciso come muoversi.
    pare che ieri sera il lussana fosse pieno di gente.
    mi chiedo se il genitore è più distratto del figlio, perchè si sa che spesso i figli raccontano quello che vogliono loro e che se ne fregano di “politica”.
    l’artista si chiama BANKSY e non bansky.

  54. Scritto da Giuseppe

    Ah il verbo “studiare”, questo sconosciuto……!!!!!

  55. Scritto da Pb

    Occupano con la prepotenza e vogliono il dialogo.
    Un appello al preside del Lussana: non è il caso di programmare una supplenza per i ragazzi del movimento studentesco e per i loro compagni incolpevoli sul significato autentico dello Stato di diritto? Mi paiono del tutto digiuni

  56. Scritto da iva

    Quindi il Preside è politicizzato?
    E’ compatibile con il ruolo e la dovuta equidistanza ?

  57. Scritto da franck

    il Preside Quarenghi mi risulta che si sia candidato per Forza Italia anni fa al consiglio comunale di Bergamo ed ora mi risulta essere il Presidente del Circolo delle libertà Carnovali di Bergamo (come se gli altri fossere invece per l’illiberalità!!).
    Non penso ci siano incompatibilità, ognuno nel proprio privato è libero di partecipare a partiti e movimenti politici, è solo questione di opportunità.
    Comunque ciò la dice lunga sulla serenità di chi si assume certe iniziative pubbliche.

  58. Scritto da Pol.sco.

    Da quando un preside non può avere idee?
    L’idea di Quarenghi è: quindici studenti non possono impossessarsi col soppruso e la forza di una proprietà pubblica di pubblico servizio a favore di 1600 studenti che devono subire la prepotenza di una manciata di mosche rosse.
    La polizia non ha bisogno dell’invito del preside per far rispettare la legalità: nè la magistratura per denunciare penalmente i rei
    Dubito che insegnamenti di sostegno possano servire a deprogrammare gli ideologizzati

  59. Scritto da franck

    Ai miei tempi (già c’era il Preside Quarenghi) non ho mai partecipato a nessuna occupazione o a scioperi, che c’erano in grande quantità. Viaggiavo su una media di voti del 7-8 e del 9-10 in condotta (quando ancora i voti avevano un senso, non come oggi), quel che si dice uno studente modello.
    Ritengo che questi studenti facciano molto bene a protestare.
    Da ultimo,io l’esame di Stato l’ho fatto a Brescia e l’ho superato (70% di bocciati), non a Reggio Calabria (98% di promossi) come la Gelmini

  60. Scritto da Marco Cimmino

    Pensa un po’, invece sulla preside Nespoli, dell’Alberghiero, che fa l’assessore all’istruzione del Comune di Bergamo, nessuno ha mai trovato nulla da dire: un bell’esempio di strabismo democratico, tanto per cambiare. Se uno è di CSX e fa politica è un preside illuminato, se è di CDX, invece manca della necessaria serenità. Complimenti per la figuraccia…

  61. Scritto da franck

    visto che è rivolto a me, la figuraccia la fai tu evidentemente. Sinceramente non so chi sia la Preside Nespoli né che cosa faccia nella vita. Conosco bene il Quarenghi per avere frequentato il Lussana (e non l’alberghiero! con tutto il rispetto) e c’era già il Quarenghi come Preside anche ai miei tempi.
    Comunque il discorso vale anche per la Preside Nespoli dell’alberghiero se assumesse analoghe iniziative.
    W la meritocrazia, vero Ministro??!!

  62. Scritto da ex studente lussana

    penso che il preside abbia fatto solo che bene…
    Dato che occupare è un reato …..non vedo perchè il preside avrebbe dovuto instaurare un dialogo quando i primi ad essere nel torto sono gli occupanti

  63. Scritto da aneha

    se il liceo è stato occupato, ci sono sicuramente delle cause. cò significa che almeno una parte degli studenti del liceo si trova in una condizione disagiante. stamattina davanti alla scuola era pieno di poliziotti. è vero, riconosco che occupare un edificio pubblico -e anche uno privato- è reato. ma la polizia!? secondo me gli studenti che hanno occupato hanno cercato una maniera per farsi sentire, certo, magari non propriamente quella giusta. il preside si è tolto la possibilità di poter

  64. Scritto da aneha

    ah! per coloro i quali dicono “si parla di questo, di quello, di altro rispetto al voler fare un’assemblea autogestita”: secondo me credo sia inevitabile. siamo umani e non macchine. purtroppo questo vale anche per il preside.

  65. Scritto da Marco Cimmino

    Te lo dico io, se non sei informato: fa la preside ed è Assessore all’Istruzione a Bergamo.Che c’entra, poi, se hai fatto il Lussana? Neanche fosse chissà che scuoIa! Io ho fatto il Sarpi (con tutto il rispetto) e non mi sento diverso da uno che ha fatto l’Alberghiero, in materia di diritti! Qui si è parlato del fatto che Quarenghi è del Pdl, come se questo rappresentasse una specie di aggravante: avrai anche fatto il Lussana, ma quanto a dialettica hegeliana tanto valeva facessi l’Alberghiero!

  66. Scritto da ale

    sono una studentessa del lussana e credo che 5 anni di liceo scientifico mi siano serviti anche per sviluppare un mio pensiero autonomo e differente.il caro ”genitore” mi strazia, perciò il cuore con la sua sentenza e non solo.. sono sicura che noi studenti vogliamo parlare per il nostro futuro e non per commemorare il Che..sa com’è!la PRIMA cosa INTERESSA agli studenti!e dovrebbe anche interessare i loro genitori.

  67. Scritto da una studentessa

    Sono una studentessa del Lussana…e vorrei informare che non è assolutamente vero che “..1600 persone hanno dovuto subire la prepotenza di una manciata di mosche rosse..” (Pol.sco),poichè è vero che erano pochi gli occupanti,ma l’ assemblea di stamattina davanti al Vittorio ha visto la partecipazione di molti studenti di suddetta scuola,cosa che denota un interesse generale.
    E si cerchi di superare il pregiudizio che chi occupa o sciopera sia automaticamente un comunista.

  68. Scritto da una

    solidarietà agli studenti che hanno occupato. per fortuna qualcuno alza ancora la testa. non ascoltate chi sputa veleno.

  69. Scritto da Un reduce

    forza compagni la rivoluzione inizia nelle scuole w stalin

  70. Scritto da Giuseppe

    Per il n° 19 vai a studiare che è meglio, invece di elogiare quel balordo di stalin!!!!!

  71. Scritto da Giuseppe

    N° 21 guarda che siamo in Italia, non in Cina, svegliaaaaa!!!!!

  72. Scritto da Fede

    Ammazzano la gente, comandano con la televisione, sgomberano scuole prima che si possano fare assemblee, manganellano compagni in piazza iproteggendo i fasci (e armandoli, con mazze e manganelli d’ordinanza)…e a noi studenti viene contestata un’occupazione??vergognatevi tutti, se volete uno stato di destroidi con manie di dittatura lo avete…forza ragazzi, riprovateci