BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Testo unico su agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale

Via libera dal Consiglio. La norma, raggruppa 180 articoli e di fatto cancella dodici leggi regionali

Più informazioni su

Un testo di 180 articoli, che raggruppa e di fatto cancella dodici leggi regionali di settore, diviso in 12 titoli. Un vero e proprio manuale per imprenditori agricoli, apicoltori, operatori forestali ma anche per gli appassionati di pesca e raccolta funghi. Si presenta così il nuovo Testo unico in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale, approvato oggi all’unanimità dal Consiglio Regionale.

“Si tratta – ha spiegato iI Presidente della Commissione consiliare Affari istituzionali, Sante Zuffada (FI-PdL), che è anche relatore del provvedimento – del sesto testo unico in ordine di tempo con cui la Regione procede nella semplificazione normativa. In particolare il testo oggi esaminato è piuttosto complesso e abbraccia diversi settori molto importanti per l’economia della Lombardia”. 

Il Testo unico, in quanto tale, è una raccolta sistematica di leggi regionali relative a un determinato settore. Non contiene, dunque, novità normative, limitandosi a raccogliere sistematicamente in un unico provvedimento tutte le norme regionali attinenti una materia, in un’ottica di riordino e semplificazione.

I precedenti Testi unici approvati hanno riguardato il Terzo settore (volontariato socio-sanitario), turismo, parchi regionali e circoscrizioni comunali e provinciali, il personale regionale.

Secondo l’ultimo censimento ISTAT (2000) la superficie agricola utilizzata in Lombardia è pari a oltre 1milione 35 mila ettari, di cui oltre 727mila seminativi, mentre le colture boschive occupano complessivamente oltre 235mila ettari. Le provincie più agricole sono per superficie Pavia e Brescia. Sempre secondo l’ISTAT; la produzione del comparto lombardo della agro-silvocultura e pesca ammonta nel 2007 a oltre 6miliardi e 344 milioni di euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.