BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il Patto va sbloccato ancor prima della Finanziaria”

Il deputato bergamasco del Pd e membro della commissione bilancio della Camera è in sintonia con la richiesta dell'Ance: "E' assolutamente necessario anticipare il più possibile l'operatività dello sblocco stralciando la norma dal disegno di legge della Finanziaria e inserendola in un decreto legge"

Più informazioni su

Il deputato bergamasco del Pd e membro della commissione bilancio della Camera Antonio Misiani è in sintonia con la richiesta dell’Ance: "Si parla tanto di grandi opere per rilanciare l’economia, dimenticando che le amministrazioni locali nel 2007 hanno realizzato il 77,3 per cento del totale degli investimenti pubblici, nella quasi totalità opere di piccola e media entità. E ora il Patto di stabilità blocca i pagamenti da parte degli enti locali per gli investimenti effettuati mettendo peraltro in difficoltà molte imprese del settore delle costruzioni". Ora la nuova Finanziaria 2009 prevede un allentamento del Patto: "Lo sblocco del patto di stabilità è stato fortemente voluto e sostenuto dal Pd perché secondo noi può dare ossigeno  prezioso al settore dei lavori pubblici e più in generale all’economia".
Ma, sostiene Antonio Misiani "la legge Finanziaria entra in  vigore il 1° gennaio 2009, vanificando l’utilità della norma. E’ quindi assolutamente necessario anticipare il più possibile l’operatività dello sblocco stralciando la norma dal disegno di legge della Finanziaria e inserendola in un decreto legge come quello riguardante gli enti locali (154/2008) attualmente in discussione alla Camera. Mi auguro che la maggioranza e il Governo convengano con noi su questa scelta".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.