BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Inaugurata la cupola del duomo restaurata dai varesini

Alla guida della squadra dei restauratori Gianvittorio Pontiroli di Cislago. Sabato è avvenuta la cerimonia con accensione delle luci alla presenza del vescovo: “Un’emozione unica”

Più informazioni su

“Sono stati mesi di lavoro intensi ma dalle grandi soddisfazioni”. Gianvittorio Pontiroli e guida la squadra di restauratori che sta portando avanti il restauro pittorico dell’intero duomo di Voghera. Dopo quasi due anni di lavori all’interno del duomo, sabato pomeriggio, 22 novembre, è stata inaugurata la grande cupola, di fronte a una chiesa gremita di persone, alla presenza del vescovo Monsignor Martino Canessa, del sindaco Aurelio Angelo Torriani, dei rappresentanti della sovrintendenza ai beni culturali, Paolo Savio e Paola Strada, e del parroco di San Lorenzo Martire Monsignor Giovanni Captini.
Di fronte alla cittadinanza, sono state accese ufficialmente le luci che illumineranno gli affreschi tornati al loro antico splendore. Sotto lo stupore dei presenti è così stato illustrato il lavoro eseguito in questi anni: il restauro architettonico è stato studiato dal Dipartimento di Scienze per l’Architettura dell’Università di Genova, mentre Pontiroli, con l’approvazione della Soprintendenza ai beni culturali, si è occupato interamente del restauro pittorico.

Il duomo risale agli inizi dell’anno mille, ma si ha documentazione certa solo della ricostruzione avvenuta nel 1605. La cupola, che tocca un altezza di oltre 47 metri, venne affrescata tra il 1906 e il 1908 dal torinese Luigi Morgani e da Rodolfo Gambini. “Dopo un secolo di polvere, di fumo di candele, crepe e infiltrazioni d’acqua, era necessario ripristinare gli affreschi e renderli più resistenti – spiega Pontiroli -. È stato un intervento durato più di sette mesi e curato nei particolari, nei colori, nel rispetto di quella che era l’opera originale. Don Giovanni ha creduto in questa impresa e ha avuto molto coraggio a buttarsi nel restauro del Duomo”.

Infatti la cupola è un grande passo di un percorso ancora molto lungo, andato avanti finora grazie a diversi fondi, tra stanziamenti del Comune, Curia, Fondazione Cariplo e aiuti dei cittadini. Intanto, oltre ai lavori strutturali, proseguirà nei prossimi mesi anche il restauro pittorico delle altre volte laterali della chiesa già parzialmente restaurate. “Un’opera che merita di tornare al suo splendore – ha dichiarato don Giovanni al termine del proprio intervento -, e vogliamo portare a termine con l’aiuto di tutti”. ”Ci vorranno forse degli anni per terminare tutto l’intero Duomo e l’investimento è sicuramente consistente – chiude ancora emozionato Pontiroli -. Ma i risultati, soprattutto per la comunità, sono sotto gli occhi di tutti. Come restauratori ne siamo orgogliosi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.