BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Degrado in via Tasso

Un lettore segnala la situazione di confusione in cui versa una delle vie storiche della città per la mancanza di controlli e per talune decisioni ritenute discutibili dell'Amministrazione comunale.

Più informazioni su

Egr. Direttore, 
spero che ricevendo questa mia e-mail riesca a trovare lo spazio per pubblicarla, trattandosi non di una lamentela, ma di una vibrante protesta sullo stato di degrado che, per colpa delle autorità cittadine, versa ormai Via Torquato Tasso nella parte che va dai pilomat (fuori uso da mesi) a piazzetta S. Spirito.  Abito al n. 109 ormai da tre anni e quindi ho vissuto giorno per giorno il costante peggiorare della situazione della nostra via. Il portone del garage della ns. casa, angusto quanto basta per strisciarci le macchine, è a rischio incidente in quanto non c’è visibilità in uscita: nessuna luce rossa ben visibile, nessun specchio direzionale e in più al mattino nugoli di mamme e bambini che senza alcuna prudenza passano a piedi o in bicicletta praticamente gettandosi sotto le macchine in uscita che nulla vedono.
Non parliamo poi dei pilomat che, disattivati da mesi, consentono non solo il passaggio di tutti e di più, ma anche la sosta selvaggia di macchine, camioncini, motorette che riducono il passaggio sulla strada, ma che posteggiando senza alcun criterio e senza alcun rispetto per gli altri, impediscono di fatto l’ingresso e l’uscita dai garage.
Il colpo di grazia al ns. quartiere l’ha dato l’Assessore Amorino che ha stravolto il sistema di raccolta della spazzatura, obbligando i poveri portinai a trascinare sulla strada l’immondizia stipata ai piani inferiori dei garage, che con la raccolta differenziata, è stipata in cassonetti e sacchi neri, e impedisce contemporaneamente l’accesso ai garage (la nettezza sui marciapiedi creerebbe gravi problemi ai pedoni, in particolare agli anziani e ai diversamente abili) per cui il Lunedì ed il Giovedì sera sembra di essere a Napoli e non nella civilissima Bergamo.
Spero che il comandante dei Vigili Urbani e l’Assessore Amorino leggano questa protesta e abbiano la cortesia, visto che è il loro lavoro, di rendersi conto di persona del degrado, a cui è ridotta Via Torquato Tasso, di cui sono anche loro responsabili.

Grazie dell’ospitalità, 
Bruno Bizzozero
residente in Via Torquato Tasso, 109

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cuìn

    bellissimi quelli che vedono comunisti dappertutto. bizzozero vuole i pilomat funzionanti mentre c’è qualcuno che li toglierebbe subito: che ne pensa?

  2. Scritto da Alì Oco de Madrigal

    E chi parlava di comunisti? La dittatura del proletariato non è comunismo: è semplice idiozia. E io, dappertutto, trovo idioti, mica comunisti. I comunisti, grazie a Dio, sono in avanzata estinzione….Immagino che anche questo sia bellissimo!

  3. Scritto da Il Bergamotto

    Quella delle mamme e dei bambini che si gettano sotto le auto in uscita dai portoni è strepitosa…

  4. Scritto da cuìn

    alì, com’è arrampicarsi sugli specchi? non è bellissimo, dai, ma a lei piace! (arrampicarsi, intendo, se no fa finta ancora di non capire). comunque io tutto ‘sto degrado in via tasso non ce lo vedo…

  5. Scritto da Alì Oco de Madrigal

    Nemmeno io, caro Cuìn, ma tant’è: cosa c’entra il degrado col macchinone? Magari, il signor Bizzozero è un ricco possidente: e con ciò? Io ho il massimo rispetto per il denaro: lo trovo una cosa utilissima a divertirsi. Se lo scrivente ne possiede, con corollario di macchinone, buon per lui: ha il pieno diritto di lamentarsi, se, per i suoi standard, via Tasso è degradata. Comunque, io ho la deprecabile tendenza ad arrampicarmi in Dolomiti, dove ho casa: gli specchi li lascio a lei…

  6. Scritto da cuìn

    diamine, deve essere un inferno vivere lì. pure il portone angusto è colpa dell’amministrazione? o è angusto per la sua auto? no perché vedo di quei macchinoni in quella via…

  7. Scritto da Alì Oco de Madrigal

    Sta a vedere che adesso possedere macchinoni è una colpa…Cos’è, la nuova edizione della dittatura del proletariato? Vergogna Bizzozero: si lamenta del degrado e, magari, è pure benestante! Alla Lubianka!