BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta nella bolgia di Reggio per sfatare il tabù trasferta

Contro la Reggina servono i tre punti, che mancano dalla seconda giornata. Ma Del Neri avvisa i suoi: "Troveremo un ambiente caldissimo, è la trasferta più difficile che poteva capitare in questo momento". Vieri in panchina, in avanti Floccari e Doni. Cerci ancora ko.

Più informazioni su

Chi di curva ferisce, di curva perisce. Qusto è il pericolo in agguato dietro l’angolo di Reggio Calabria, dove l’Atalanta troverà un ambiente caldissimo, reso ancora più bollente dalla vittoria di domenica scorsa a Udine. Un po’ come quello che ha aiutato i nerazzurri a schiantare il Napoli. Il fattore campo, insomma, esiste ancora. “Troveremo un clima rovente, si gioca su un campo difficilissimo – dice Del Neri – E’ una delle trasferte più complicate in questo momenti, visto che loro saranno caricatissimi”. Oltretutto l’Atalanta al Granillo in serie A non ha mai vinto. “Un tabù da sfatare, noi ci proveremo” promette l’allenatore. Anche perché i tre punti fuori casa mancano dalla vittoria di Bologna. Poi sono arrivate quattro sconfitte su cinque trasferte. Per invertire il trend, Del Neri si affiderà ai soliti noti: “L’idea è di proporre lo schema abituale”. Ovvero con Floccari e Doni in avanti, Guarente e De Ascentis in mediana. Vieri, alle prese con un attacco influenzale, andrà in panchina. Niente trasferta invece per Cerci, che ha accusato nuovi fastidi al ginocchio operato. Del Neri si troverà di fronte una vecchia conoscenza, quel Corradi che lanciò al Chievo. “Sono contento per la carriera che ha fatto – dice Del Neri – era tra i più combattivi e generosi di quella squadra, di cui è diventato un po’ l’emblema”. Ma domani non sarà poco spazio per baci e abbracci: c’è una partita da vincere, l’Atalanta non ha più scuse.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.