BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fumata rosa in Provincia, il Giro torna a Bergamo

Incontro in Via Tasso per presentare e mettere a punto la tappa 2009, con partenza da Morbegno e arrivo in città. Al vertice hanno partecipato gli assessori Amorino, Rondi e Milesi. C'erano anche Gimondi e Gotti. La carovana rosa passerà in terra orobica per la quarta volta negli ultimi cinque anni.

Più informazioni su

Si è tenuta stamattina nello Spazio Viterbi una riunione per la presentazione della tappa bergamasca del prossimo Giro d’Italia, con arrivo in città. Manca ormai solo l’ufficialità (che ci sarà con la presentazione della corsa), ma l’incontro odierno è un’ulteriore conferma che il gruppone tornerà a transitare in Bergamasca dopo l’avvincente tappa della scorsa edizione, conclusasi con l’emozionante arrivo sul Monte Pora.
Al vertice hanno preso parte gli assessori provinciali Tecla Rondi (Turismo e Sport) e Valter Milesi (Viabilità e Protezione Civile), Fausto Amorino (assessore Comune di Bergamo), Giovanni Bettineschi (Promoeventi), il campione Felice Gimondi, vincitore di due Giri d’Italia, con Attilio Rota, Sandro Paganessi e Ivan Gotti (pure vincitore di due Giri d’Italia). C’erano anche gli organizzatori della tappa Morbegno-Bergamo, Stefano Allocchio e Nazareno Balani.
Un aspetto positivo che è stato sottolineato nell’incontro è il nuovo arrivo della carovana rosa a Bergamo: negli ultimi cinque anni, è la quarta volta ed è significativo il fatto che l’anno prossimo il Giro d’Italia raggiunge il centenario. Bergamo fu una delle prime città che aderì al Giro e ne ospitò il passaggio proprio nella tappa inaugurale nel 1909, che vide i corridori partire da Milano e arrivare a Bologna. Nella nostra città il Giro passò nelle prime ore del giorno e fece rifornimento a Porta Nuova.
Al termine della riunione c’è stato un sopralluogo per individuare il punto migliore per l’arrivo di tappa e inoltre era prevista una ricognizione in provincia alla ricerca dei punti in cui posizionare i ponti-radio per le riprese televisive.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da karajan

    Caro Walter, porta anche lui a vedere il giro, si divertirà (logicamente al guinzaglio, come quando lo porti a passeggio per le vie della città o nei parchi pubblici, lo prevede la legge). Quel giorno in città si respirerà anche meglio, con le auto ferme.

  2. Scritto da walter

    Detengo un pastore tedesco in pensione….apparteneva all’antidroga.
    Quel giorno lo devo legare… Povera bestia
    :-)

  3. Scritto da Bergamasca

    Ho letto “fumata rosa” senza guardare la foto.Ho pensato per un nanosecondo che proponessero una candidata donna alla provincia. Che illusa che sono, ne’…

  4. Scritto da karajan

    Cara Bergamasca, lo avrei preferito anch’io pur essendo un appassionato ciclista. Consolati con il giro che forse non hai mai seguito, ma sapendo che ci sono tante donne appassionate, almeno per un giorno avranno un pò di allegria e di spensieratezza in questo becero mondo politico. Viva le donne!!