BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Forza Italia chiude. Pdl al via

Approvata per acclamazione la mozione che prevede la convergenza del partito nel Popolo della libert??. Il bergamasco Gregorio Fontana: "E??? il naturale sbocco di una fase gi?? avviata con le elezioni". A marzo il congresso nazionale, poi quelli locali". Intanto il consiglio nazionale ha dato disposizioni affinch?? si dia vita a coordinamenti provvisori a livello locale: ???Spero che anche Bergamo faccia presto"

Più informazioni su

Forza Italia si scioglie. Il consiglio nazionale ha approvato per acclamazione la mozione che prevede la convergenza del partito nel Popolo della libertà. Il documento conferisce al consiglio nazionale, fino al 31 dicembre 2009, il potere di definire ed indirizzare la politica di Forza Italia e affida a Silvio Berlusconi pieno mandato per le scelte e gli adempimenti in vista del congresso. “In questo Consiglio nazionale si fa un passo avanti, tutti noi e tutti gli elettori, nella battaglia dell’avventura della libertà” ha detto Berlusconi.
“E’ il naturale sbocco di una fase già avviata con le elezioni e con i gruppi unici al Senato e alla Camera – commenta Gregorio Fontana, deputato bergamasco azzurro e membro del consiglio nazionale -. Ora formalmente si dà il la alla costruzione della prospettiva politica”.
Un avvio formale che diventerà partito alla metà di marzo quando sarà convocato il congresso di costituzione del nuovo soggetto politico: “Si farà prima il congresso nazionale – spiega Gregorio Fontana – : qui Forza Italia, Alleanza nazionale e la Dc di Rotondi porteranno i loro delegati. In seguito, dopo il varo dello statuto, verranno istruiti i congressi locali”.
Nel frattempo il consiglio nazionale ha già dato disposizioni affinché si dia vita a coordinamenti provvisori a livello locale: “Spero che anche Bergamo faccia presto. Paradossalmente sembra più arduo unificare le forze a livello locale che nazionale. Ma ora Bergamo deve puntare a una coesione politica del Pdl perché c’è proprio bisogno di una maggiore visibilità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ermanno

    Le elezione amministrative 2009, sono vicine, ed hanno bisogno di chiarimenti politici al più presto da parte del PdL. Per poter sperare di ottenere dei risultati elettorali soddisfacenti, è bene che il congresso si faccia al più presto, per avere dei chiarimenti politici di schieramento, e poter aver più spazio per la campagna elettorale e prendere contatto con la gente locale per spiegare e delucidare la struttura del P.d.L. e gli avvenimenti.

  2. Scritto da giovane italia

    Non so, personalmente, a Bergamo come andrà a finire. Di certo quelli che fecero politica attiva negli anni settanta e che rischiarono la vita per difendere le proprie idee hanno poco da spartire con gli arrampicatori sociali dell’ultima ora.

  3. Scritto da ureidacan

    Se il PDL è un partito il candidato naturale al Comune di Bergamo dovrebbe essere la persona più rappresentativa, cioè Franco Tentorio; se sarà indicato un altro significa che il PDL è solo un cartello elettorale.

  4. Scritto da Pol.sco.

    Franco Tentorio è senz’altro il migliore rappresentante del centrodestra
    E’ talmente valido che il sindaco Bruni l’avrebbe voluto come vice, se l’appartenenza politica gliel’avesse permesso. Altrettanto valido Saffioti, in caso d’indisponibilità del primo. Il Popolo delle libertà sarà senz’altro meno litigioso del P. Democratico
    L’alleato L. Lombarda andrà senz’altro più d’accordo col Pdl di quanto l’Italia dei Valori nei confronti del Pd
    E’ comunque evidente che la sinistra è più spaccata

  5. Scritto da pol.co

    Di sicuro il centro destra (attualmente) non ha Pol.sco., quando lo avrà diventerà più litigioso di ora, questo è poco ma sicuro !

  6. Scritto da nonvotoivoltagabbana

    Mi risulta che Tentorio sarebbe più che disponibile, anzi disponibilissimo ad accettare la candidatura del centro destra. I guru di Forza Italia non lo vogliono, per mancanza di posti, perchè purtroppo ancora si può eleggere un solo sindaco per volta.
    Se poi nelle liste del PDL ci sarà gente come Nappo, Invernizzi, Girola, Anghileri, Bruni potrà dormire su sette cuscini