BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rota, Fiom: “I 140 lavoratori non sono esuberi”

Secondo il numero uno dei metalmeccanici bergamaschi gli ammortizzatori sociali dovrebbero essere utilizzati solo per gestire il periodo di transizione tra la chiusura dello stabilimento di Ponte e l’avvio della nuova fonderia di Locate.

Più informazioni su

"Non ha senso parlare di esuberi legati alla chiusura della Fonderie M. Mazzucconi – secondo Mirco Rota, segretario provinciale della Fiom-Cgil – perché nel nuovo stabilimento di Locate possono e devono essere ricollocati gli attuali lavoratori dell’azienda, che quindi non possono essere considerati, come annunciato, esuberi strutturali". Di più: “Adeguati ammortizzatori sociali potranno essere utilizzati solo ed esclusivamente per gestire il periodo di transizione tra la chiusura dello stabilimento di Ponte e l’avvio della nuova fonderia di Locate, ammortizzatori che sarebbe meglio fossero accompagnati da adeguati percorsi formativi per i lavoratori. Non va esclusa poi, vista la durata della transizione e le ricadute economiche per i lavoratori, un’integrazione salariale da parte dell’azienda”, secondo quanto si legge in un comunicato della Fiom. “Sulla base di queste considerazioni, come Fiom siamo disponibili ad avviare un confronto con l’azienda, che abbia al centro l’obiettivo della salvaguardia dei posti di lavoro della Mazzucconi”, ha sottolineato Rota.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.