BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grazie all'”incubatore” nasce la ditta che aumenta l’appeal di un prodotto

Sono tante le imprese cullate e fatte crescere dal progetto di Bergamo Formazione, l'incubatore che supporta nuovi progetti e l'avvio di nuove attività. A febbraio avviata una collaborazione con la Comunità montana della Val di Scalve, che ha permesso di sostenere 6 imprese della zona.

Più informazioni su

Vuoi che un prodotto susciti determinate emozioni nel consumatore? E’ ciò che si propone di realizzare Umania, la società nata da un gruppo di esperti di design industriale che lavora sia per le piccole aziende che per le multinazionali. Se poi non puoi rinunciare allo shopping, Dolce Vita-Tourist Services ti dà una mano con servizi di personal shopper, guida turistica, acquisti su commissione e consulenze di viaggio personalizzate. Sono solo alcune delle attività a cui ha "dato vita" l’Incubatore d’impresa, che in Bergamasca supporta aspiranti e nuovi imprenditori nella progettazione dell’idea imprenditoriale e nella delicata fase di start-up.
Da quest’anno poi l’Incubatore ha avviato una collaborazione con la Comunità montana della Val di Scalve, che ha permesso di supportare 6 imprese le quali, dopo un percorso di formazione, hanno usufruito di consulenze individuali focalizzate in particolare su turismo e artigianato grazie all’Incubatore d’impresa-La fucina delle idee imprenditoriali in Val di Scalve (che terminerà a fine 2008). Ad altri 20 aspiranti imprenditori della zona poi sono state dedicate 200 ore di consulenza mirata erogate mediante voucher, per un totale di 10 ore a testa.
E quest’anno sono 14 su 17 le imprese che si sono già costituite grazie all’Incubatore 2008, promosso da Bergamo Formazione, l’Azienda speciale della Camera di commercio di Bergamo (che per il progetto ha stanziato circa 90mila euro), in collaborazione con il Comitato per la promozione dell’imprenditorialità femminile. “Un progetto della durata di un anno costituito di due sezioni: una generale e l’altra rivolta alla valorizzazione del territorio provinciale”, ha detto Cristiano Arrigoni, responsabile di Bergamo Formazione. Su 17 imprese 10 hanno aderito all’iniziativa per la prima volta a gennaio di quest’anno, mentre 7 hanno rinnovato la loro permanenza nell’Incubatore per il secondo anno. Due imprese poi sono state “premiate” con importanti riconoscimenti: Orofuoco ha ricevuto il primo premio nella sezione “Architettura” alla fiera Edil 2008, e Four R srl, si è aggiudicata il ”Premio per l’innovazione tecnologica brevettata” dell’ente camerale. Ma che cosa mette a disposizione degli aspiranti imprenditori l’Incubatore? La struttura, per cominciare, che si trova a Brembate Sopra all’interno del Centro formativo per la creazione d’impresa di Bergamo Formazione (dove ad oggi sono nate e cresciute 47 imprese, di cui 41 hanno mantenuto l’attività in cui si erano specializzate nel corso del progetto). Postazioni di lavoro a uso ufficio, sale riunioni, aule per la formazione e spazi espositivi sono gli ambienti di cui possono usufruire gli imprenditori, a cui si sommano "l’orientamento e il tutoraggio personalizzato, la formazione, l’assistenza e la consulenza individuali e il supporto promozionale grazie alla partecipazione a manifestazioni fieristiche, brochure informative e uno spazio apposito sul sito dedicato al progetto", ha spiegato Giovanni Fucili, responsabile del progetto, a fronte di un contributo di circa 1.200 euro all’anno di ogni impresa “incubata”. Le imprese che hanno aderito quest’anno sono: Atec-Assistenza tecnica edile contabile (servizi tecnici in ambito edile), Caimec (servizi di consulenza e intermediazione per le aziende del settore meccanico), Globe Italy srl (consulenza alle aziende italiane e straniere interessate a espandere il proprio mercato), Koi srl (analisi di mercato e servizi di marketing), Mbe sas Megna Biomedical Engineering (tecnologie biomediche), Odos-Lavoro e Ambiente (consulenza ambientale e in igiene e sicurezza sul lavoro), Orofuoco (progettazione di impianti di riscaldamento a risparmio energetico), Product solution (risoluzione di problematiche legate all’uso di diversi materiali), P&C Progetto e comunicazione (marketing e comunicazione), Umania srl (design strategico per la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative), Bergamo dei mille (progetto web di promozione delle risorse del territorio), Dolce Vita -Tourist Service (personal shopper e travelling consultant), Educazione.Sport (attività di avviamento allo sport), Event Horizon (eventi culturali), Progetto Nevj (creazione di prodotti alimentari a marchio "Boca Buna"), Spazio Comunicazione snc (agenzia di comunicazione per i privati e le pubbliche amministrazioni locali), e Ventodieventi (progettazione di eventi). Il prossimo bando scade il 5 dicembre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da walter

    Aziende creative pari pari alla ”Finanza creativa”
    pari pari a supermercati senza clienti…
    Non siamo ancora a fondo (e questo mi preocupa) ma si ripartira da cose più concrete non finanziate dallo stato!
    la notte e lunga x chi non vuol vedere!