BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ta dah! Il circo di Capossela incanta Bergamo fotogallery

Quel mangiafuoco di Vinicio Capossela con il suo rocambolesco circo ha stregato Bergamo. Al teatro Creberg, per l'occasione trasformato in un collodiano luna park, c'erano proprio tutti: il gigante, il mago, il minotauro, l'esercito della salvezza e, inutile dirlo, l'immancabile medusa cha cha cha.

Più informazioni su

Ta dah! Che la magia abbia inizio! Quel mangiafuoco di Vinicio Capossela con il suo rocambolesco circo ha stregato Bergamo. Al teatro Creberg, per l’occasione trasformato in un collodiano luna park, c’erano proprio tutti: il gigante, il mago, il minotauro, l’esercito della salvezza e, inutile dirlo, l’immancabile medusa cha cha cha. E poi fuoco, pioggia, neve, abissi inesplorati, gabbie, guerre, labirinti, in un’orgia di musica ed effetti scenici che hanno fatto strabuzzare gli occhi ai 1500 affezionati del cantautore irpino. Capossela incanta nella prima parte con tutti i brani dell’ultimo album "Da solo". E’ un battito di cuore, le sue parole scorrono senza correre. Da "Lettere ai soldati" fino alla chiusura del sipario è invece un susseguirsi di cassa, rullante e chitarra impossibili da ascoltare senza alzarsi in piedi. Il tripudio è completo all’"una e 35 circa", con la doverosa incensazione dei cinque discoli che con grande maestria accompagnano Capossela, l’unico vero domatore di emozioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da julius

    pollok esprime opinioni personali corrette… pare che capossela sia una copia di TW, che non possieda talento, che la sua musica è inferiore a quella di tanti altri ecc.. ecc..
    io non condivido l’inquadramento… se a una persona piace nilla pizzi, che senso ha dire che è una che copia, noiosa, senza talento ecc… di mino reitano?
    secondo me tutti copiano da qualcosa o qualcuno, se michael jackson è stato accusato di plagio verso una canzone di al bano….
    caro pollok, buona notte

  2. Scritto da cuìn

    potrei dire che non so chi sia capossela. e nemmeno waits.

  3. Scritto da martina

    A me la musica di Vinicio Capossela piace. Punto e basta. Non insulto o considero dementi quelli che non la pensano come me e mi limito ad ascoltare quello che mi fa sentire bene. Non mi importa dove va, cosa fa o cosa beve, finchè non commette reati credo che ciascuno sia libero di promuoversi come riesce.

  4. Scritto da julius

    si può litigare con le parole, ma l’unico aggettivo che trovo è “indescrivibile”…
    capossela è tutto: illusione e realtà, delirio e amore… non mi piace apparire troppo melenso, ma credo che sia il tour dell’anno, bissando quello del 2008…
    consigliabile la “human pignata”, chi non sa cosa sia non sa cosa si perde!

  5. Scritto da pOLLOCK

    ….non conosco nessuno in Italia che come CAPOSSELA goda di una fama così inversamente proporzionale al talento. andiamo con calma: dal punto di vista artistico è la brutta copia, forse nemmeno quella, di Tom Waits. non solo come testi,ma anche come genere, come scelta degli strumenti, come luoghi nei quali esibirsi (a natale di due anni fa si è esibito in stazione a milano per i barboni IN DIRETTA SU RADIODUE per la serie beneficenza disinteressata ESATTAMENTE come fece in america Tom Waits decenni prima), ma anche come look, come passione per il vino (che gli piace soprattutto scroccare!) come carattere schivo eccetera. non si tratta di un clone, perchè per essere Tom Waits serve ben altro, ma di un individuo che marcia su un binario non suo. secondo me sta a casa a tradursi, o farsi tradurre per essere precisi, gli album di TW, però quelli vecchi, così in italia nessuno lo sgama. fa il bohemien e poi sceglie i costosissimi teatri per esibirsi: ricordo che al medica di bologna costava all’epoca del tour CANZONI A MANOVELLA (idea non sua nemmeno quella del titolo, per non parlare degli strumenti che si portava dietro usati ancora da Tom anni prima) tipo 50mila lire. ora molti di voi mi diranno: QUESTA è COLPA DELL’ORGANIZZAZIONE: stronzate! perchè biagio antonacci nello stesso anno con UN MILIONE OTTOCENTOMILA COPIE VENDUTE si è esibito ovunque a 10mila lire? o forse l’organizzazione di biagio è più scrausa?ma scherziamo? Capossela all’apice del successo poteva fare quello che voleva, come adesso, invece fa l’intellettuale per ricchi a teatro, e la gente ci va pure, tanto prima o poi per lavarsi la coscienza e sembrare alternativo Vinicio il concerto gratis te lo fa…intorno a Capossela è stato creato, e lui ne è uno dei fautori, un business per i finto alternativi ignoranti e punkabbestia figli di papà, infatti vende. I dischi di Capossela costano a prezzo pieno, NON come tutti….perchè sempre quelli di Biagio (che davvero nel post è il giusto contraltare!) costano 10 euro? alla casa discografica forse costano anche di più, perchè biagio almeno sa stare al suo posto senza fare le ospitate nelle trasmissioni dove E’ GIUSTO CHE COMPAIA VINICIO. o forse mi venite a raccontare che CHE COS’è L’AMOR è un pezzone perchè l’avete ascoltata (udite udite che underground) nel film di ALDO GIOVANNI E GIACOMO????COME???SCHERZIAMO??? Vinicio è un finto anarchico che appartiene ad una major, ha un cachet da major, e si veste da straccione. sfigato oltre ogni modo. meno di lui non so chi c’è in italia. per non parlare del suo libro, di argomentazioni trite e ritrite alla FIGLIO di BUKOWSKY il cui titolo si trova sotto il nome dello sconosciutissimo editore che lo ha pubblicato: la MONDADORI. dimmi tu quanto è anarchico….ogni lode che sentirò a questo “musicista” vi prego fate che sia sensata…ma soprattutto provate ad inventarla, mi pare molto più attendibile di qualcosa che supponete sia concreto, perchè VINICIO è ARIA, e di SUO ORIGINALE non ha nulla. e c’è gente che mi dice che è bravo….ma chi è bravo oggi? forse penserete che è comodo sparare su tutti….beh, ci sono realtà musicali strepitose che esamineremo nel blog prossimamente, ma prima qualcuno deve essere punito almeno con le parole di questi nomi pseudotalentuosi, che le classifiche ormai premiano, perchè intrise di nulla.