BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ospedale di Bergamo: firmato l’atto integrativo

Sottoscritto in Regione l'accordo che valorizza l'area dei vecchi Ospedali Riuniti. Quarantamila metri quadri in più per un'opera che sarà pronta nel 2010

Più informazioni su

È stato sottoscritto in Regione l’Atto integrativo dell’Accordo di Programma per la realizzazione del nuovo ospedale di Bergamo. Con questo documento viene attuata la definitiva valorizzazione dell’area dei vecchi Ospedali Riuniti di largo Barozzi, in base alla
modifica concordata il 24 luglio nella seduta del Collegio di
vigilanza dell’Accordo di programma, convocato e presieduto dal
presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni.

La modifica consiste nella valorizzazione di queste aree
(complessivamente 186.000 mq) mediante l’inserimento di un mix
funzionale di oltre 40.000 metri quadrati ottenuto dalla
riduzione della superficie che inizialmente era destinata a
funzioni universitarie. All’Università degli Studi di Bergamo
andranno 20.000 dei circa 64.000 metri quadrati a disposizione,
cioè la superficie che l’Università stessa ha manifestato come
idonea alle proprie esigenze.

I lavori per la costruzione del nuovo e modernissimo ospedale di
Bergamo stanno procedendo nel rispetto dei tempi previsti: il
"Papa Giovanni XXIII" (che disporrà di 1200 posti letto e 26
sale operatorie, per un investimento di 300 milioni di euro di
cui 70 a carico della Regione) sarà quindi a regime nella
primavera del 2010. Nel corso degli ultimi 10 anni Regione
Lombardia è stata la regione con il maggior numero di interventi
di edilizia sanitaria attivati e, conseguentemente, con il
maggior sforzo profuso negli investimenti: sono stati investiti
in edilizia sanitaria nel periodo 1997 – 2007 oltre 3,5 miliardi
di euro per finanziare 635 interventi; di questi 444 sono già
stati conclusi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.