BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Più sostegno ai lavoratori”: la Cgil scende in piazza

La Camera del lavoro orobica ha indetto una manifestazione a Bergamo in concomitanza con lo sciopero generale che si svolgerà a Roma. Quattro ore di sciopero per i lavoratori dell’industria, mentre si sta ancora decidendo la durata per quelli della scuola.

Più informazioni su

La Cgil orobica ha indetto una manifestazione a Bergamo per il 12 dicembre, giorno in cui a Roma si svolgerà lo sciopero nazionale convocato dalla Camera del Lavoro. Quattro ore di sciopero per i lavoratori dell’industria, mentre si sta ancora decidendo la durata per quelli della scuola  (indicativamente tutta la giornata). Ad annunciarlo è stato Luigi Bresciani, segretario provinciale della Cgil, durante l’attivo dei delegati che si è svolto alla Casa del giovane martedì 18 novembre. Sostegno all’occupazione, al reddito, agli investimenti, rafforzamento del welfare e immigrazione sono stati i punti toccati nel discorso di Bresciani, che ha sottolineato come “la domanda, anche quella di prodotti di fascia alta, sia in caduta libera e se adesso si invocano interventi pubblici, allora che i privati siano disposti ad accettare sistemi di controllo più severi, regole certe che tutelino le persone”. Perché non è giusto, secondo il numero uno della Cgil orobica, che siano solo i lavoratori, i pensionati e i precari a pagare le conseguenze della crisi, “vedo un doppio binario: da una parte il trasferimento di risorse alle banche per supportarle, dall’altra cassa integrazione e mobilità per i lavoratori”. E ha poi elencato i punti critici nella nostra provincia: il ridimensionamento del settore manifatturiero, la perdita di competitività delle aziende e le difficoltà dell’edilizia. Ecco perché “occorrono provvedimenti per aggredire il nanismo delle imprese, elevare la qualità delle risorse umane, investire nelle infrastrutture e nel terziario avanzato, e valorizzare l’aeroporto di Orio al Serio”, ha detto Bresciani. Chiedendo poi l’incremento dei fondi per gli ammortizzatori sociali e l’estensione a tutti i lavoratori, anche quelli senza tutele, e processi di sostegno per la riqualificazione dei dipendenti
Non è mancato poi un riferimento al Governo Berlusconi: “C’è qualcuno che vuole fare di tutto per dividere i sindacati, ma la Cgil non è isolata e la manifestazione del 12 ne sarà la prova”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.