BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gdf e Barozzi, chiusi gli accordi di programma

Sono stati firmati al Pirellone i due importanti accordi di programma riguardanti due opere di cui si ?? tanto parlato negli ultimi anni: l'accademia della Guardia di Finanza a Grumello del Piano e l'area del vecchio ospedale a largo Barozzi. Formigoni: con la Gdf verr?? garantita maggiore sicurezza sul territorio.

Più informazioni su

Accademia della Guardia di Finanza e largo Barozzi, chiusi gli accordi di programma. L’atto porta la firma del presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, del presidente della Provincia di Bergamo, Valerio Bettoni, del sindaco della città, Roberto Bruni, del Capo di Stato Maggiore, generale Paolo Poletti, del sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture, Mario Mantovani e del direttore dell’Agenzia del Demanio, Giuliana Dionisio. Presenti anche i delegati del presidente, Marco Pagnoncelli e Marcello Raimondi. "Siamo arrivati alla tappa conclusiva di questo percorso – ha detto il presidente Formigoni – che porta alla realizzazione della nuova Accademia della Guardia di Finanza e quindi anche ad una maggior sicurezza sul territorio. La questione della sicurezza è, infatti, uno dei punti di forza del governo regionale ed è un indicatore prioritario di autentica qualità della vita. Poter chiamare a raccolta le responsabilità, le competenze e le energie di tutti, è sicuramente un aspetto essenziale per la realizzazione dell’opera, per il rispetto dei tempi e degli impegni di ogni soggetto coinvolto. L’Accordo di Programma – ha detto Formigoni – si è rivelato in questi anni lo strumento amministrativo migliore per la realizzazione di importanti progetti che vedono coinvolti diversi attori a tutti i livelli territoriali".

Entra nell’Accademia della Guardia di Finanza
Un video ti guida nella visita

E’ stato sottoscritto anche l’accordo di programma per largo Barozzi. Con questo documento viene attuata la definitiva valorizzazione dell’area dei vecchi Ospedali Riuniti, in base alla modifica concordata il 24 luglio nella seduta del Collegio di vigilanza dell’Accordo di programma, convocato e presieduto dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni.
La modifica consiste nella valorizzazione di queste aree (complessivamente 186.000 mq) mediante l’inserimento di un mix funzionale di oltre 40.000 metri quadrati ottenuto dalla riduzione della superficie che inizialmente era destinata a funzioni universitarie. All’Università degli Studi di Bergamo andranno 20.000 dei circa 64.000 metri quadrati a disposizione, cioè la superficie che l’Università stessa ha manifestato come idonea alle proprie esigenze. "Quello del nuovo ospedale di Bergamo – ha detto il presidente Roberto Formigoni – non rappresenta un isolato caso d’eccellenza ma risponde allo sviluppo coerente ed organico di una strategia complessiva messa in campo da Regione Lombardia, in particolare dell’ammodernamento dell’edilizia sanitaria. Regione Lombardia ha fatto della qualità e dell’innovazione in questo campo un obiettivo prioritario e il miglioramento e lo sviluppo dell’edilizia sanitaria sono direttrici su cui abbiamo investito con particolare impegno".
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Angilberto

    Una nota positiva in un mare di incertezze e negatività..