BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bonate Sopra, acqua in galleria Anche quando non piove fotogallery

Segnalazione di un lettore: la galleria San Roberto sull'Asse Interurbano tra Treviolo e Bonate Sopra presenta chiazze d'acqua sulle carreggiate anche quando fuori ha gi?? smesso di piovere. Ci sono continue infiltrazioni dal terreno soprastante, a rischio la sicurezza della strada. Il problema dura da tre anni.

Più informazioni su

Hanno concluso i lavori per la superstrada della Valle Seriana – galleria inclusa – a dicembre 2007. E a novembre 2008 hanno ammesso che qualche problemino c’è. La strada si allaga un po’ troppo spesso. Questa è solo l’ultima delle magie dell’Anas in provincia di Bergamo. La prima fu, forse, il mirabolante progetto per lo svincolo dell’autostrada a Bergamo, che nell’ultimo anno almeno, dato il costante aumento del traffico, ha iniziato ad avere ripercussioni sulla stessa viabilità dell’Asse interurbano (vedi il pezzo allegato).
Ma tra le chicche regalate dall’Ente nazionale strade ai bergamaschi resta ancora la famosa galleria San Roberto dell’Asse interurbano, tra Treviolo e Bonate Sopra, inaugurata con qualche annetto di ritardo nel 2005. “Non so perché ma in galleria c’è sempre acqua, anche quando fuori non piove” segnala acutamente un lettore che ci passa ogni giorno (vedi la lettera in fondo al testo).
Parliamo di quel chilometro e 700 metri circa che ha collegato l’Asse interurbano all’Isola bergamasca, il tutto in una galleria che buca un tratto di collina ed è rivestita internamente di pannelli in muratura (o giù di lì). Già nell’autunno del 2005 quegli stessi pannelli avevano iniziato a creparsi, oggi alcuni sembrano marci e ammuffiti. E l’acqua filtra da tutte le parti.
Anche quando non piove, a quanto pare, l’acqua accumulata nel terreno sopra il tunnel, raggiunge a poco a poco i pannelli e finisce sulle carreggiate. E anche quando non piove non è infrequente trovare chiazze d’acqua sull’asfalto percorso ad alta velocità da camion, auto e motociclette. “Normali problemi di infiltrazione, tutto sotto controllo” ripetono dall’Anas. Fatto sta che i normali problemi di infiltrazione, su una strada in galleria attesa da anni, esistono ormai da più di tre anni. E restano tali. Con qualche rischio per la circolazione, come scrive un lettore.

Gentile direttore,

sono un cittadino di Presezzo che ogni giorno raggiunge Seriate in motocicletta per lavorare. Non so descriverle con parole corrette la gioia provata nel giorno in cui l’Anas aprì la galleria lungo l’Asse interurbano: per me quell’opera ha significato e significa tuttora un risparmio di tempo non indifferente, un risparmio di tempo prezioso. Credo sia così per tanti altri residenti nell’Isola e anche per chiunque, da Bergamo, voglia raggiungere l’Isola e spostarsi verso Lecco. Non bisogna fare più un trafficatissimo pezzo di Briantea. Mi sembra però che certe opere, una volta inaugurate, non vengano più curate. La galleria dell’Asse Interurbano perde acqua. Continui sgocciolii, non appena piove, si vedono ogni giorno. E quando smette di piovere continuano, probabilmente per un accumulo d’acqua nel terreno sopra la galleria. Sgocciolii continui che sulla carreggiata restano non come evidenti pozzanghere ma come chiazze d’acqua belle estese. Qualcuno mi dirà che il mio è un lamento inutile, che mi devo accontentare del fatto che la galleria ci sia. Ma non mi accontento. Viaggio in moto e ho diritto alla mia incolumità. E in moto una chiazza d’acqua è un rischio, molto più che in auto, soprattutto considerando che quella galleria ha un paio di curve. Mi chiedo quando chi di dovere (l’Anas, la provincia?) vorrà intervenire, perché non mi sembra che in tante altre gallerie d’Italia le infiltrazioni siano cose normali. Sono anomalie che andrebbero sistemate.

Andrea Ronchi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Serena

    Grazie brusco per la risposta, pensavo che la super arrivasse a Calusco visto che l’indicazione che danno sui cartelloni è Calusco d’Adda. Peccato, trovo che abbia poco senso aprire un tratto nuovo per collegare Presezzo Mapello visto che sono quasi confinanti…

  2. Scritto da brusco

    piu che altro lo sbocco a mapello andrà a immettersi direttamente sulla briantea tramite una rotatoria…

  3. Scritto da Serena

    A ecco, ora è tutto più chiaro! Grazie!

  4. Scritto da Serena

    Anche a me capita di passare spesso per quel tratto ed è spesso allagato.. visto che siamo in tema, qualcuno sa quando verrà aperto l’ultimo tratto di Superstrada? (quello che arriva a Calusco)

  5. Scritto da brusco

    xserena:l’ apertura del tratto Presezzo-Mapello sarà per almeno la fine del 2008, ma andrebbe anche bene per la metà del 2009.
    non mi risulta che ci sia un uscita per calusco…l ultima dovrebbe esser quella di mapello.

  6. Scritto da giorgio

    E’ vero quel che dice Andrea, c’è sempre aqcua. Mi chiedo se la colpa sia davvero di provincia e anas o dei comuni interessati e poi, perchè è stata fatta una galleria quando la strada poteva tranquillamente passare sopra? mah

  7. Scritto da R. A. R.

    galleria asse interurbano= un autentico colabrodo

  8. Scritto da Andrea Ronchi

    Scrivo da autore della notizia segnalata. Giorgio, qui non siamo certo noi a dover discutere se si poteva fare una strada scoperta invece della galleria. Il fatto è che la galleria sgocciola, ed è un problema…

  9. Scritto da brusco

    effettivamente questa galleria ha sempre dato questo problema…bisognerebbe tirare un pò le orecchie a chi l ha progettata o alla ditta che ha eseguito i lavori….