BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Macché campo ostile, al Napoli serve la grinta dell’Atalanta” fotogallery

Il presidente partenopeo toglie ogni alibi ai suoi ed elogia i nerazzurri: "Abbiamo perso perché l'Atalanta ha giocato la partita della vita e noi eravamo in gita. D'ora in poi voglio vedere la rabbia che ho ammirato nella squadra di Del Neri".

Più informazioni su

Ci pensa Aurelio De Laurentiis a spegnere le polemiche sul clima ostile che, secondo alcuni, avrebbe circondato il Napoli a Bergamo. Secondo il presidente partenopeo, c’è stato solo sano agonismo nerazzurro. E magari l’avesse avuto il Napoli. "Abbiamo perso perché l´Atalanta sembrava stare in guerra e noi in gita – sbotta De Laurentiis intervistato da solonapoli.com – Del Neri e la sua squadra avevano una grinta, una concentrazione, una cattiveria, un´aggressività che noi non avevamo. Ho visto un´Atalanta sbarazzina. Guardavo i miei in campo e avevo l´impressione che fossero andati a pescare. Sono stanco di sentir dire che questo campo è ostico, che quella squadra è imbattibile. A Milano e a Bergamo non è stato il solito Napoli. Questo è l´unico dato certo".
"Ho fatto più di cento film e ho ottenuto tantissimi successi, ma ogni volta che ne produco un altro, con umiltà, mi pongo mille interrogativi. Mi preparo all´evento con meticolosità e concentrazione" sibila il presidente, con chiara allusione alle mancanze dei suoi. "Il Napoli non ha giocato da Napoli. Si può perdere, ci sta in quanto non sempre si può vincere, ma non posso vedere una squadra, l´Atalanta, che gioca la partita della vita ed un’altra, il Napoli, che era presente in campo solo fisicamente". Marino e Reja hanno detto: "Non è stato il solito Napoli. Sono venuti meno cinque-sei elementi".
"Lascio a loro i giudizi, io però voglio vedere gente che lotta per tutti i novanta minuti". A Bergamo anche l’anno scorso il Napoli rimediò una pesante batosta: andò anche peggio, visto che il match finì 5-1. "Io non voglio più sentir parlare di campi ostici. Esistono fior di calciatori, e noi ne abbiamo tantissimi, che non possono e non devono lasciarsi influenzare da un terreno e non da un altro. Sono stanco: voglio che il Napoli giochi da Napoli in ogni gara. Poi, tantissimi applausi agli avversari se dimostrano di essere più bravi di noi. So bene che non posso vincere sempre, ma c´è modo e modo di perdere". De Laurentiis addita proprio l’Atalanta come esempio. "Voglio vedere un Napoli aggressivo già dal primo minuto senza stare ad aspettare gli avversari. E poi voglio, dico voglio, voglio, lo ripeto tre volte, che tutti corrano per novanta minuti e lottino come ha fatto l´Atalanta. A tratti ruspante, ma combattiva al punto giusto".
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da chicco

    bravo presidente,onore all atalanta a avuto piu grinta e voglia di vincere di noi,complimenti vi siete meritati questa vittoria.forza napoli

  2. Scritto da BERGAMASK

    forza ATALANTAAAA

  3. Scritto da genu

    bravo chicco…sei sportivo….e complimenti a De Laurentiis che ha ammesso la sconfitta sportivamente, senza tanti giri di parole…….