BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Battaglia a Crema, la Piemonti Foppa vince ancora

Dopo i primi due set persi senza lottare, nel terzo le ragazze di Moschetti trovano la forza per ribaltare la situazione. Al tie break muro decisivo di Lorenzi: le rossoblù la spuntano 17-15.

Più informazioni su

Una squadra con un carattere ed un cuore immensi. Una squadra che non molla mai, nemmeno quando sembra essere ad un passo dal crollo totale e che nelle situazioni più difficili e compromesse trova sempre la forza per reagire. Una squadra, è giusto dirlo, forgiata ad immagine e somiglianza del suo condottiero, coach Matteo Moschetti, che in occasione della tasferta di Crema ritrovava la società, la palestra dove ha iniziato la sua carriera pallavolistica. Emozioni, sensazioni che sono esplose in tutta la gioia e soddisfazione mostrate subito dopo aver vinto al tie – break in oltre due ore di battaglia questa appassionante gara, che consente alla Piemonti Foppapedretti Valcamonica di rimanere ancora l’ unica squadra imbattuta del girone dopo nove giornate.
Una gara in cui le rossoblu, assenti ingiustificate in campo nei primi due set ma anche per opera di un’ Autorotor Atalantina praticamente perfetta in tutti i fondamentali, hanno trovato il bandolo della matassa e la chiave per girare l’ esito del match a proprio favore a partire dal terzo parziale. Nei primi due set una Foppa troppo brutta per essere vera viene surclassata dalle padrone di casa: il sestetto di coach Cremonesi conduce le danze con un ritmo di gioco pazzesco, all’ interno del quale tutto esce al meglio, dalla fase difesa – contrattacco al servizio che mette in costante apprensione la titubante ricezione rossoblu. Primo parziale chiuso già alla seconda pausa tecnica, sul 17 – 7, con le padrone di casa che vanno a mille e la Foppa che non ci capisce praticamente nulla, incapace di mettere palla a terra. Set chiuso sul 25 – 18, così come con lo stesso risultato e con lo stesso copione si chiude anche il secondo.
Il vento cambia a partire dal terzo parziale, con il comprensibile calo dell’ Atalantina e con la Foppa che finalmente decide di iniziare a giocare. E lo fa con la dovuta tranquillità e pazienza, punto dopo punto, aggiungendo sempre, azione dopo azione, qualche piccolo miglioramento alla propria copertura del campo, al posizionamento del proprio muro (che alla fine risulterà decisivo), alle scelte d’ attacco. Le rossoblu dimostrano così di essere completamente entrate nel match e conducono dall’ inizio alla fine, chiudendo a proprio favore il set sul 18 – 25.
L’ avvio del quarto parziale, molto equilibrato, vede ancora la Foppa mantenersi in vantaggio sulle padrone di casa di un paio di lunghezze, dal 6 – 8 al 14 – 16 fino al 18 – 20. L’ Atalantina non molla e impatta sul 20 – 20, ma è Zambelli a salire in cattedra e a trascinare le compagne, grazie ad una serie di muri punto, al break decisivo che consente alle rossoblu di chiudere sul 20 – 25 e portare le avversarie al quinto set.
La tensione e l’ adrenalina si moltiplicano in campo e sugli spalti. Nel tie – break è la Foppa a partire meglio, portandosi subito avanti sull’ 2 – 5, ma le padrone di casa non mollano e con un break di 4 punti consecutivi passano a condurre sul 6 – 5 e vanno al cambio campo avanti 8 – 6. La Foppa fatica a mettere palla a terra per il semplice motivo che le avversarie sono tornate a difendere l’ impossibile e contrattaccano con ottime percentuali. Parità ristabilita sul 9 – 9, poi si va punto a punto fino ai vantaggi, ed ancora una volta sarà il fondamentale del muro a fare la differenza a favore della Foppa (16 totali, 4 nel tie – break contro i 2 realizzati in tutto l’ incontro delle avversarie). In attacco Milocco, Loda e Gabbiadini, chiamate in causa con ottime scelte di gioco da Bara, fanno le cose giuste nel momento che conta; Carrara guida la linea difensiva con grande lucidità e Zambelli (best scorer della serata con 20 punti realizzati) mette le mani ovunque in maniera vincente. Il muro decisivo che chiude l’ incontro è di Lorenzi, chiamata ad entrare in campo a metà tie – break per sostituire il capitano Tasca, infortunatasi alla caviglia.
Nel prossimo incontro, valevole per la 10^ giornata di campionato, la Piemonti Foppapedretti Valcamonica affronterà domenica prossima 23 novembre alle ore 17 al Pala Vi.Bi. di Piamborno la formazione cremonese della Pallavolo Ostiano.

Autorotor Atalantina Crema – Piemonti Foppapedretti Valcamonica 2 – 3  
Parziali: 25 – 18, 25 – 18, 18 – 25, 20 – 25, 15 – 17
 
Formazioni e tabellini
Autorotor Atalantina Crema: Bordin 2 – Manenti 13 – Ginelli 5 – Maitti 15 – Portalupi (L) – Generani – Cattaneo – Roderi 10 – Bonizzoni V. – Rusconi 12 – Borghi – Bonizzoni E. Allenatore: Cremonesi.
Piemonti Foppapedretti Valcamonica: Cagninelli 8 – Bara – Carrara (L) – Gabbiadini 12 – Milocco 3 – Piccoli Trapletti – Morstabilini 2 – Tasca 12 – Lorenzi 1 – Loda 9 – Sangalli – Cabas – Zambelli 20. Allenatore: Moschetti.
Arbitri: Rella e Fini.
Durata set: 23′ – 24′ – 24′ – 26′ – 23′.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.