BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pinto: “Un gol alla brasiliana” Del Neri: “Ho esagerato, ma capitemi…”

Dopo il rovente finale gli animi si placano negli spogliatoi. L'allenatore: "Giornata negativa dell'arbitro, ma pu?? capitare: ogni domenica c'?? troppo stress. Che qualit?? questa Atalanta". L'ala destra festeggia il gran gol. Reja: "Non so perch?? ma a Bergamo andiamo sempre in tilt". Marino: "Frasi becere contro di noi, poi i veri tifosi hanno zittito i maleducati".

Più informazioni su

Una vittoria val bene un’espulsione. Si potrebbe commentare così il pazzo pomeriggio di Del Neri, cacciato da Brighi dopo il rigore non concesso a Valdes, pochi minuti dopo aver fischiato il penalty per l’entrata apparsa regolare di Manfredini su Lavezzi.
“Una giornata negativa dell’arbitro, ogni tanto ci può stare – si sfoga Del Neri – Poi c’è stato troppo nervosismo da parte nostra: il calcio italiano non è sereno, a volte ci sono troppe tensioni e così certe volte si va sopra le righe, ne pagheremo le conseguenze. Ogni volta è una battaglia. Se avessimo pareggiato i giudizi sarebbero stati diversi, e questo inevitabilmente crea stress. Lunedì mi sarebbe toccato giustificarmi per cinque partite senza vittoria… Ma questa vittoria dimostra che la mia squadra ha grande qualità. Abbiamo meritato giocando un calcio aggressivo, non ho visto tiri in porta da parte del Napoli. Una vittoria che vale doppio”. 
Anche Vieri ha soddisfatto la prova di Del Neri: “Voglio farlo giocare il più possibile, ci dà soluzioni importanti. Bisogna trovare il modulo adatto. Doni a centrocampo? E’ una soluzione valida, deve prendere possesso del ruolo perché ci manca Cigarini”. E proprio Doni per una volta è riuscito a controllare i nervi: "Dopo il rigore mi ha chiesto di uscire per evitare di esser cacciato – conferma Del neri – ma io l’ho lasciato al suo posto perché per noi è troppo importante". Scelta azzeccata, visto che il cpaitano ha trascinato l’Atalanta alla vittoria.
Anche De Ascentis si gusta il successo: “Una vittoria sofferta ma per questo ancora più bella. Alla fine c’era una bolgia incredibile: la gente andata via piena di gioia. Il rigore? Manfredini è entrato in maniera decisa, ma mi è sembrato che avesse preso la palla in maniera netta”.
Reja non se la prende troppo: “Napoli sotto le aspettative, anche se a tratti abbiamo fatto vedere qualcosa di buono. Brighi? Secondo me ha diretto con personalità. L’Atalanta ha meritato il successo, ma noi ci siamo cullati sui troppi complimenti ricevuti in settimana. E poi non so perché, ma su questo campo noi non riusciamo mai a esprimerci”.
Il ds Marino punta il dito contro gli insulti piovuti addosso alla panchina napoletana: “Ho subito una serie di invettive. Quando si viene a Bergamo si viene tacciati in maniera poco simpatica. Per fortuna i veri tifosi zittiscono queste persone becere che fanno dell’Italia un Paese ancora diviso in regioni. L’Atalanta ha meritato la vittoria perché ha giocato meglio di noi, indipendentemente dalle decisioni arbitrali che non ho visto bene. Pinto? Ha fatto un gol fotocopia di quello dell’anno scorso. Si vede che ha un conto aperto con noi…”. Il brasiliano risponde così: “Diciamo che il Napoli mi porta fortuna. Oggi avevo voglia di fare qualcosa in più. Nel primo tempo non avevo le scarpe giuste e ho sbagliato troppo. Poi le ho cambiate e ho fatto un bel gol, alla brasiliana. Ma ho avuto anche fortuna”.
Pià, ex di turno, confessa: “Una grande delusione. Dopo l’1-1 pensavamo di portare a casa il risultato, ma con un’Atalanta così aggressiva non era facile. Complimenti a loro. Ci hanno chiuso tutti gli spazi e noi abbiamo giocato una brutta partita”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pierino

    mimmo pensa solo a casa tua, è meglio credimi….di pensatori come te qui ne abbiamo a sufficienza.grazie(idem x neapolis76)

  2. Scritto da Pasèta

    sarà civile lamentarsi solo quando si perde…. e voi bràe, sempre lì a giustificare il vittimismo

  3. Scritto da Neapolis76

    Furto con scasso non riuscito? Ma quale furto? Allora a Milano ieri cosa è successo? Quel rigore su Lavezzi solo a moviola rallentata non lo si darebbe, a velocità naturale sembra netto. Lavezzi è cascato? Perchè tu saresti riuscito in un’azione simile a rimanere in piedi??? Voi la sportività non sapete nemmeno dov’è di casa. L’Atalanta ha giocato meglio di un molle Napoli ma il pubblico è sempre lo stesso…da serie C

  4. Scritto da genu

    risposta al n3.5. come al solito bisogna screditare la tifoseria bergamasca..ieri in tribuna.laterale, ho visto la partita a fianco di parecchi tifosi napoletani.sono usciti complimentandoci della nostra sportivita’.stringendomi la mano
    Franz…. gli sfotto’ ci stanno…….

  5. Scritto da nek

    Caro Marino, per fortuna che ci sono almeno le regioni a separarci. Il regno delle due sicilie ve lo lasciamo tutto volentieri. NOI NON SIAMO NAPOLETANI!
    E a proposito di frasi becere, fatevi un giro sui forum del napoli, per vedere qual’è il livello di civiltà di chi si erge a fare la predica!

  6. Scritto da Gualo

    a velocità normale il rigore si dava?! ma prliamo di calcio o di banane!! domanda a chi (come me) ieri era in curva sud e vede i lpallone schizzare via colpito da Manfredini e Lavezzi che per forza cade..è in ritardo non prova a fermarsi o a saltare va a sbattere contro lui..e poi via di sceneggiata napoletana x 4 minuti a terra.. ma per piaser
    cori razzisti o incivili nn ce ne sono stati a livello di stadio, di ultras per intenderci, se poi qualche singolo insultava non sò..

  7. Scritto da mimmo

    per parlare di sceneggiata Del neri sembrava il “piazzista” di Mario Merola….e Doni suo nipote…….poi abbiamo sempre tempo di riservargli una grande accoglienza a Napoli………
    secondo me a Bergamo “sopra” ce troppa “polverina tossiaca” nell’aria
    pensate a salvarvi

  8. Scritto da Il Bergamotto

    Un furto con scasso non riuscito, e loro gridano al razzismo. Invece di fare ammenda per le solite sceneggiate in area di rigore, come sempre ricompensate dalla complice dabbenaggine di arbitri incapaci, si preferisce attaccarsi a qualche sfottò. Certi dirigenti andrebbero privati della cittadinanza e spediti nella legione straniera. A casa e zitti.

  9. Scritto da Luca

    Vittoria meritata dell’atalanta , ma una tifoseria che definire becera è davvero riduttivo .
    Gente che non merita un palcoscenico come la serie A .
    davvero senza vergogna

  10. Scritto da Franz

    Complimenti per la vittoria .
    oltre a quello c’è solo da vergognarsi per la solita esibizione di ignoranza e inciviltà