BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sindaco: “Per giugno speriamo nell’attivazione della fermata”

Il piano cave provinciale e il via della nuova fermata ferroviaria sono stati al centro della manifestazione promossa dal primo cittadino Michele Luccisano, che si ?? svolta domenica 16 novembre, a partire dalle 10.30, nel parcheggio della fermata ferroviaria.

Più informazioni su

Una la manifestazione, due le questioni sul tavolo: il piano cave provinciale e l’attivazione della nuova fermata ferroviaria di Arcene (nella foto). Circa 250 persone hanno aderito all’iniziativa promossa dal primo cittadino di Arcene, Michele Luccisano, che si è svolta domenica 16 novembre, a partire dalle 10.30, nel parcheggio della fermata ferroviaria. “Purtroppo la situazione, nonostante le rassicurazioni del Pirellone, non è così tranquilla, anche se la Regione ha dichiarato che stanzierà 88 milioni di euro per la viabilità, ma vogliamo capire se saranno destinati alle infrastrutture e se andranno spesi a favore della mobilità dei pendolari”, ha detto Luccisano a proposito dell’attivazione delle stazioni lungo il raddoppio ferroviario, che non sono ancora attive nonostante le banchine esistano già dal 2005. E se Luccisano è soddisfatto per la partecipazione di vari esponenti del mondo sindacale (Cgil e Cisl provinciale e Uil territoriale) e politico, da Antonio Misiani, parlamentare bergamasco del Pd, a Giuseppe Benigni, consigliere regionale del Pd, a Marcello Saponaro, consigliere regionale dei Verdi, fino ai rappresentanti dei Comuni di Ciserano, Lurano, Pontirolo e Verdellino, si rammarica comunque per l’assenza degli esponenti del centrodestra, fatta eccezione per alcuni rappresentanti di An presenti fra il pubblico. “Il denaro speso per quest’opera al momento non è altro che uno spreco: chiediamo che almeno da giugno la fermata possa diventare attiva”, ha precisato Luccisano. Per quanto riguarda poi il Piano cave, il sindaco di Arcene ha sottolineato che non esiste una valutazione di impatto ambientale, criticando l’operato in materia di Provincia e Regione.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.