BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Manfredini si toglie le bende “Napoli attento, ci sono anch’io”

Il difensore ha smaltito gli acciacchi muscolari: "La gamba risponde bene, sono pronto per domenica. E' ora di tornare a vincere, serve per il morale e per la classifica. Ma per battere il Napoli bisogner?? far correre veloce la palla sulle fasce". E indica la via per riuscirci: "Dobbiamo stringerci attorno a Doni e seguirlo: il nostro capitano ?? insostituibile".

Più informazioni su

Dopo lo scialbo 0-0 interno con il Lecce di due domeniche fa, quando già non era al meglio, tutti lo davano per spacciato. Lesione al bicipite femorale sinistro: fuori venti giorni, avevano pronosticato i medici. Ma Thomas Manfredini l’espressione “riposo forzato” deve averla rimossa dal vocabolario: in settimana le voci sul suo imminente rientro si sono fatte sempre più insistenti, fino alle certezze dispensate oggi per bocca del diretto interessato. A far diga contro il Napoli di Lavezzi, Denis e Hamsik ci sarà anche lui.
Per fortuna si è trattato di un infortunio di lieve entità – esordisce il leader della difesa dell’Atalanta -. L’ecografia ha confermato che è tutto a posto. Ho potuto testare la gamba in condizioni quasi proibitive, su terreni di gioco impraticabili, visto che fino alla partitella di ieri in Valle Imagna c’è stato il diluvio universale. Sono stato completamente fermo solo per una settimana, poi mi sono subito accorto che stavo migliorando. Per domenica sono pronto”. Con gli azzurri bisognerà fare risultato, dopo le magre recenti. Con tre sconfitte nelle ultime quattro partite, a Zingonia il campanello d’allarme è già suonato. Manfredini, però, si sforza di esorcizzare la parola “crisi”: “Siamo consapevoli di dover fare punti: ce li meritiamo, in altre circostanze siamo stati sfortunati. Con il Milan potevamo vincere, con il Lecce è stato un buon pareggio perché abbiamo finito in dieci. Direi che è una crisi di risultati, raramente abbiamo steccato sul piano del gioco: ci è mancata qualche vittoria”.
Nessun dubbio sul rimorchiatore a cui affidarsi per disincagliarsi dalle secche: “A Firenze s’è fatta sentire l’assenza di Cristiano Doni – riconosce il centrale ferrarese -. Sappiamo quel che può darci il nostro capitano, è lui la nostra guida e noi saremo al suo fianco come sempre. E’ davvero insostituibile”.
Le buone intenzioni della vigilia dovranno comunque fare i conti con l’undici schierato dall’altra parte del campo. Il Napoli allenato da Reja, terzo a pari merito con il Milan, è tra le sorprese della stagione: “Ormai sono una realtà – osserva Manfredini -, sono forti e al di là delle individualità importanti come Hamsik e Lavezzi si basano molto sul collettivo come noi. In difesa dovremo combattere per reggere alla loro forza d’urto, mentre davanti servirà una circolazione della palla veloce sulle linee esterne, puntando su Doni per sfornare assist a Floccari. Giochiamo in casa e siamo costretti a fare la partita: serve proprio una vittoria, per il morale e per la classifica”.

NOTIZIARIO – Andrea Consigli e Alessio Cerci figurano nella lista dei convocati del c.t. Casiraghi per l’amichevole dell’Under 21 di martedì a Osnabrück contro la Germania. Raggiungeranno i compagni a Malpensa dopo la partita di domenica.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.