BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parlamentari assenteisti, Tremaglia e Cimadoro vanno dietro la lavagna

Dieci euro per ogni votazione disertata in parlamento: la proposta del capogruppo del Pdl Cicchitto falcidierebbe i portafogli degli onorevoli bergamaschi che occupano posizioni ragguardevoli nella classifica stilata dalle Iene. In testa c'?? Mirko Tremaglia con 668 assenze. Dietro c'?? il deputato dell'Italia dei Valori.

Più informazioni su

"Vediamo un po’, 242 votazioni saltate. Onorevole Cimadoro lei ci deve 2420 euro". Dieci euro per ogni votazione disertata in parlamento: la proposta del capogruppo del Pdl Cicchitto falcidierebbe i portafogli degli onorevoli bergamaschi. La provocatoria uscita dell’azzurro, che ha già sollevato proteste in aula, è balzata all’onore delle cronache grazie all’ira funesta dell’onorevole Gabriella Carlucci, che, pizzicata dal Trio Medusa delle Iene, è andata su tutte le furie. 

Guarda il video

E pensare che la multa cominata all’ex regina delle televendite era di soli 550 euro. Di ben altra portata sarebbero le sanzioni agli onorevoli orobici che, esclusi i big della politica come Berlusconi e Bossi, occupano posizioni ragguardevoli nella classifica dei "monelli". In testa alla graduatoria stilata dalle Iene c’è proprio un bergamasco, Mirko Tremaglia (nella foto a destra, ndr). Il decano dei parlamentari vanta 668 assenze, giustificate però da motivi di salute. Alle spalle di Tremaglia si piazza il bergamasco d’adozione Antonio Di Pietro, che fatti due conti dovrebbe pagare 4680 euro pari a 468 assenze. Ma se per i grandi personaggi della politica le assenze sono quasi ruotine non lo stesso si può dire degli "operai" del Parlamento, quegli onorevoli che devono mandare avanti la baracca: i vari Sanga, Jannone, Stucchi, Pirovano, Piffari, Cimadoro.
La domanda dai toni abbastanza populistici che tutti i bergamaschi si fanno è: lavorano o non lavorano? La lettura oggettiva della classifica può dare qualche risposta. Gabriele Cimadoro, dell’Italia dei Valori, ha collezionato ben 242 votazioni saltate, pari al 35,33% del totale. Non certo esemplare anche il rendimento del collega di partito Ivan Rota, 125 bigiate per lui. Non scherza nemmeno Savino Pezzotta, 192 assenze. Più distanziati Giorgio Jannone (Pdl, 77 assenze) ed Ettore Pirovano (Lega, 75). Tra i cocchi del professor Fini invece Giacomo Stucchi, Lega Nord, che ha totalizzato solo 6 assenze, Giovanni Sanga (Pd, 14) e Gregorio Fontana (Pdl, 14). Nelle posizioni di bassa classifica anche Antonio Misiani (Pd, 25 assenze), Carolina Lussana (Lega Nord, 22), Sergio Piffari (Idv, 40), Pierguido Vanalli (Lega Nord, 31), Nunziante Consiglio (Lega Nord, 16).  Certo, un conto sono le mere statistiche, un altro è riscuotere dieci euro per ogni assenza. Probabilmente i dati si abbasserebbero notevolmente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da simone

    Caro Domopack anonimo..
    1) Le classifiche che stilo sono attendibili perchè preventivamente confrontate con gli uffici competenti e poi perchè in 15 anni nessuno è riuscito a trovare un errore ! Ho meglio ci hanno sempre provato quelli che risultavano ultimi e non ci sono mai riusciti (sei forse uno di loro?)
    2) Visibilità…è circa 6 mesi che consiglieri di maggioranza e di minoranza, nonchè esponenti di spicco di entrami gli schieramenti mi chiedono quando le pubblico. Sinceramente..(continua)

  2. Scritto da simone

    non avevo voglia di fare tutti i calcoli, poi mi sono deciso (con questa pioggia non avevo molto da fare) e così finiranno di stressarmi.
    3) Perchè mi si sbeffeggia se faccio le classifiche e mi si critica se non le faccio ? Vabbè, per tutte le commissioni, cmq, le classifiche sono state già fatte, evidentemente non sei attento ! Le ha fatte e pubblicate Brembilla (pres. del consiglio). Poche riunioni ? Le convoco quando ci sono argomenti e talvolta mi ingegno per far presentare..(continua)

  3. Scritto da simone

    mi ingegno per trovare argomenti da sottoporre ai consiglieri anche se il regolamento non mi obbligherebbe. Di più cosa dovrei fare ? Convocare commissioni inutili o solo per far votare il verbale precedente come faceva il mio predecessore di Forza Italia ? Sai che ogni commissione fra gettoni e quant’altro costa circa 1.000 Euro? Vuoi che butti via soldi dei cittadini per risultare primo nelle convocazioni ? Le mie classifiche sono uno specchio della realtà, non le faccio per risultare primo.

  4. Scritto da Maxely

    Temo che il Simone che insieme alle presenze si preoccupa dei risparmi, sia lo stesso che, per non far la fatica di attraversare la strada (larga circa 5 metri) quando parcheggia davanti a casa sua, un anno fa ha preteso che il Comune spendesse qualche migliaio di euro per spostare l’area di parcheggio sul lato opposto della strada dopo che non era riuscito a far chiudere quel tratto di strada al transito dei comuni mortali col pretesto della sicurezza pedonale!!! Se ne è già dimenticato???

  5. Scritto da simone

    Approfitto di questa notizia per fare un po’ di pubblicità alla mia annuale classifica sul consiglio comunale: Zapperi me lo permetti ? A breve farò un comunicato con tutti i dati possibili e immaginabili: presenze, votazioni, numero di interventi, confronto fra le ultime due amministrazioni e …da quest’anno.. anche il numero di volte che i consiglieri sono presenti ma arrivano molto in ritardo e/o vanno via molto prima…in pratica si beccano il gettone e se na vanno a casa !

  6. Scritto da simone

    Anzi, lancio dei quesiti. In consiglio comunale a Bg siamo tutti sopra l’80% di presenze, meno due consiglieri e un assessore…Chi sono ? Il più presente lo è al 99,3% delle sedute…chi è ?
    Il consigliere che è intervenuto di più lo ha fatto più di 250 volte, quello più silenzioso ha parlato solo 2 volte in 4 anni 1/2…chi sono ?
    Il consigliere che ha votato di più lo ha fatto 1126 volte e quello che ha votato meno 522. Chi sono ?

  7. Scritto da L. C.

    Dovrebbe essere abbastanza noto che Tremaglia ha problemi di salute

  8. Scritto da il medico

    Ed è il medico che gli ha ordinato di rimanere a Roma e non far subentrare il primo dei non eletti (magari un giovane) ? Dopo decenni potrebbe anche pensare di godersi la pensione…

  9. Scritto da Golia

    Urca, mi sto sbrodolando nella fremente attesa di conoscere le risposte agli emozionanti quesiti di Simone Paganoni. Mamma che suspance!!! fatemi sapere subito, vi prego. Simone, sapiente stratega dell’emozione, ci inchioda al video del computer e non ci dice nulla. Come fare?

  10. Scritto da Domopack

    E’ evidente di come Paganoni sia malato di protagonismo. da un po’ di tempo, però, non riesce a guadagnarsi visibilità sui giornali e soffre. Ecco, una volta l’anno arriva un po’ di gloria anche per l’offuscato simone. Ben vengano le statistiche, il problema che i dati di paganoni non sono sempre attendibili. A proposito: perchè non pubblica anche quante commissioni, lui che è pres della II, convoca? Non lo fa perchè salterebbe fuori che come pres lavora proprio pochino.

  11. Scritto da nick70

    visto che si parla tanto di tagli, tagli e tagli…ma perchè non si inizia da qui??? visto che siamo tutti a casa, ora direi che è finalmente anche il loro turno…..beh ovviamente senza stipendio!!!

  12. Scritto da Farfarello

    Siamo in grave crisi economica. E che si fa? Parlamentari e Confindustria chiedono sacrifici ai soliti noti: impiegati e operai. Tuttavia “la Casta”, nonostante la crisi sotto gli occhi di tutti, si aumenta le prebende, i vitalizi, le pensioni d’oro, etc…Le spese del Senato sono cresciute di 13 milioni rispetto al 2007 (quasi 2 milioni a senatore). Più di 7 milioni sono stati spesi poi per gli assegni di solidarietà ai senatori senza seggio (Mastella ha preso 307.000 euro!). Che schifo!

  13. Scritto da franco

    e vedrai la liquidazione e la pensione che si cucca uno come Tremaglia che ha 82 anni ed è deputato forse da più di 50 anni! altro che 300 mila euro!
    Largo ai giovani eh! mi raccomando!

  14. Scritto da aleando

    dimissioni!.
    chi supera il 10% di tasso d’assenteismo dovrebbe essere obbligato alle dimissioni (senza reintegro del primo dei non eletti, così si risparmia).
    Se capita in azienda uno viene licenziato, alla Camera invece tutto è permesso.
    E’ strano che il partito di Di Pietro non lo dica, anzi mica tanto strano: tanti assenteisti bergamaschi sono dell’IdV…

  15. Scritto da Mill

    Cimadoro chi ?

  16. Scritto da Marco Cimmino

    Concordo pienamente con Aleando: i parlamentari sono nostri dipendenti e devono rappresentarci (lo scrive benissimo Massimo Fini). Se non lo fanno, devono andare a casa. Altrimenti, fare il parlamentare diventa una sinecura: una serie di meravigliosi privilegi che regaliamo a un pincopalla qualsiasi. Come farlo vincere al superenalotto! Il 10% mi sembra la giusta misura. Oltre quella, pedalare. Altro che andare a fare i belli qua e là coi nostri soldi!

  17. Scritto da iva

    Concordo con aleando se aleando (senza la r) ci elenca i nomi di quelli che denuncia pubblicamente. In caso contrario siamo alle solite: fazioni.