BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, Festa del Pd dopo quella dell’Unità

Dopo la festa dell'unità ad agosto a Treviglio va in scena la festa del tesseramento del Partito Democratico. Tra gli iscritti al circolo trevigliese serpeggiano indiscrezioni che parlano ancora di troppe divisioni interne. Ma il presidente del circolo Damiano Bussini sminuisce: ad agosto eravamo troppo in ritardo per cambiare in corsa l'organizzazione della festa, non ci sono divisioni dietro le quinte.

Più informazioni su

Dopo la festa dell’Unità ad agosto, a Treviglio va in scena la festa del tesseramento del Partito Democratico. Nella Bassa non è arrivata in ritardo l’ondata veltroniana, non ci si è aggiornati un anno dopo la nascita a livello nazionale del nuovo partito. Qualcuno parla di feste diverse (dall’Unità a quella democratica) per semplici motivi organizzativi. Altre indiscrezioni tendono ancora a vedere troppe divisioni all’interno del circolo del Partito Democratico. Già prima del 2007, del resto, nelle file dei Democratici di Sinistra si contavano lacerazioni e divisioni non indifferenti maturate nell’ambito della campagna elettorale per le amministrative del 2006, dalle quali uscì vincente, a sorpresa e al secondo turno, Ariella Borghi.
L’evento è fissato per sabato 15 novembre, dalle 16 alle 19, in piazza Manara, pieno centro di Treviglio. Il circolo del Pd trevigliese si prepara a staccare le prime tessere, a base di cocktail e di caldarroste. In piazza, naturalmente, anche il coordinatore del circolo Damiano Bussini, e il sindaco Ariella Borghi, già attiva in passato nei Ds e oggi nel Pd. La festa dell’Unità organizzata dall’1 al 18 agosto si era svolta nel tradizionale spazio feste dell’ex Foro Boario. Ancora oggi ci sono più appartenenti al circolo trevigliese disposti ad affermare che fosse una festa di "fuoriusciti che nulla c’entravano con il Pd". Ma l’evento ebbe il benestare di personaggi del partito come Giovanni Sanga, Antonio Misiani (deputati) e Maurizio Martina, segretario regionale.
"Io non azzarderei letture forzate su eventuali spaccature o divisioni che starebbero dietro la festa dell’Unità, che a Treviglio è durata un anno in più rispetto ad altre parti – commenta Bussini -. Questo è successo per un semplice motivo: l’organizzazione della festa era iniziata nell’inverno scorso e in estate si era ormai troppo in ritardo per poter cambiare in corsa la presentazione dell’evento, passando da festa dell’"Unità per il Pd" a "Festa democratica". Non c’è stato nient’altro, attendiamo in piazza tutti i simpatizzanti".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.