BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sindacato del commercio orobico: no alle domeniche lavorative

Partiranno alle 24 di venerdì 14 novembre gli autobus messi a disposizione dalla Filcams-Cgil di Bergamo per la manifestazione del giorno successivo a Roma contro l'accordo separato per il rinnovo del Contratto nazionale.

Più informazioni su

Partiranno due autobus da Bergamo per lo sciopero indetto per sabato 15 novembre dalla Filcams-Cgil nazionale, la categoria che rappresenta i lavoratori del commercio e dei servizi, contro l’accordo separato per il rinnovo del Contratto nazionale. Sono due in particolare i punti su cui la Filcams ha espresso forti dubbi durante le trattative per la firma del nuovo contratto (che Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno invece firmato all’inizio di luglio): il lavoro domenicale e l’aumento delle ore lavorative per gli apprendisti. “Con questo contratto a Bergamo saranno circa 17 le domeniche in cui gli occupati nella grande distribuzione potranno essere chiamati a lavorare contro le 13 previste in precedenza (la norma dovrebbe entrare in vigore a breve, per l’esattezza 4 mesi dopo la firma del contratto, ndr) senza peraltro un livello salariale che premi questo “sacrificio””, ha spiegato Paolo Agliardi, segretario provinciale della Filcams. L’intenzione, secondo Agliardi, era quella, anche da parte della Cisl, di accettare il lavoro domenicale solo su base volontaria, “mentre in questo modo si promuove una rincorsa a tenere aperti i punti vendita di domenica senza che poi ci sia una reale richiesta dei consumatori; noi almeno chiedevamo la contrattazione a livello decentrato provinciale o aziendale”, ha precisato Agliardi. Basta l’esempio delle 52 aperture annue concesse ai negozi sotto i 250 metri quadri, secondo il segretario della Filcams, che spesso non usufruiscono di questa possibilità, perché non c’è un ritorno economico a parità di costi sostenuti. Per quanto riguarda invece i contratti di apprendistato, “i giovani apprendisti (circa 2mila in Bergamasca su un totale di circa 55mila addetti del settore) lavoreranno 72 ore in più rispetto a prima”.   
Da Bergamo gli autobus partiranno alle 24 di venerdì 14 (ma il ritrovo è fissato per le 23.30). Il ritorno è invece previsto per la mezzanotte di sabato 15 novembre. Per sostenere le spese del viaggio (passaggio gratuito) è stata organizzata una sottoscrizione libera (necessaria la prenotazione entro mercoledì 12 novembre allo 035-3594190).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.