BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nessuna spaccatura, la nuova sede della Provincia ?? approvata

Dopo la confusione politica scoppiata in Consiglio comunale, in Provincia ci si attendeva una discussione abbastanza tesa. Ed invece l'incognita Forza Italia si scioglieimmediatamente con la dichiarazione del capogruppo Antonio Martinelli, che annuncia il pieno sostegno al progetto.

Più informazioni su

Nessuna spaccatura. Il Consiglio provinciale approva, quasi all’unanimità l’accordo di programma per la realizzazione della nuova sede della Provincia. Dopo la confusione politica scoppiata in Consiglio comunale lunedì sera a causa dell’altezza delle torri, in Provincia ci si attendeva una discussione abbastanza tesa. Ed invece l’incognita Forza Italia si scioglie immediatamente con la dichiarazione del capogruppo Antonio Martinelli, che annuncia il pieno sostegno al progetto. "Se ci fermiamo agli 88 metri non andiamo più avanti". Forza Italia confida nelle capagità degli architetti che parteciperanno al bando internazionale. "Negli ultimi giorni c’è stato dibattito all’interno del nostro partito, per noi ora il problema è superato, c’è massima condivisione con la posizione del presidente e della Giunta". Ma Alberto Piccioli Cappelli, capogruppo della Lega, il partito che da mesi battaglia per cercare di abbassare l’altezza massima consentita dalla pianificazione del progetto, non molla la presa presentanto un ordine del giorno riguardante proprio le altezze. "Ma secondo voi – sostiene il leghista – se un architetto ha la possibilità di progettare un edificio così alto si limiterà? No di certo. Anzi, si arriverà sicuramente ai famosi 88 metri che pregiudicheranno la vista di Città Alta".
L’offensiva della Lega non raccoglie consensi anche grazie all’intervento deciso del presidente Valerio Bettoni che mette tutti d’accordo. "Se avessimo l’atteggiamento della Lega staremmo qui altri sessant’anni a discutere di cosa fare di Porta Sud e siccome non voglio stare qui così tanto tempo è ora di muoversi. Noi vogliamo camminare. Vogliamo che esca un’opera di alto livello, con un dibattito di alto livello, prediligendo la qualità. Non mi interessa se il palazzo sarà sghimbescio o di un’altra forma, l’importante è che sia di alto livello". Solo la Lega ed Ernesto Locatelli di Forza Italia si schierano contro il progetto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da altrolivello

    Bettoni ha affermato che vuole un’opera di alto livello, con un dibattito di alto livello e con un palazzo di alto livello,
    Mi sembra un discorso di “alto livello”. Poveri noi!

  2. Scritto da Pol.sco.

    No ai grattacieli in città
    Bergamo non è da meno di Assisi od Urbino
    Con tutto il territorio a disposizione, il voler sviluppare la costruzione in altezza non è altro che la ricerca di fare opere faraoniche per esser ricodati dai posteri
    Le femministe direbbero “E’ tutta una questinone che chi ce l’ha più lungo”

  3. Scritto da acidopolitico

    Ancora una volta lega lombarda dimostra dimostra all’opinione pubblica Bergamasca d’essere rimasta all’età della pietra.
    Prima difendevano le quote latte INESISTENTI,ora difendono un territorio INESISTENTE.
    Anacronistici.!.