BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dieci minuti per un metro, lo sprint della lumaca Genoveffa fotogallery

Nella piazza di Martinengo si ?? disputata la corsa pi?? lenta del mondo: trenta chiocciole in gara su un tavolo ad inseguire una foglia di lattuga. Vince l'animaletto "guidato" da Sara Prestini, trentunenne di Grumello: "Mi sono divertita e sono felice, ma ?? tutto merito suo".

Più informazioni su

Nove minuti e cinquanta secondi per percorrere un metro di pista. Un passo da lumaca che le altre chiocciole in gara non sono state in grado di tenere. A Martinengo si è disputata la corsa più lenta del mondo: su tre tavoli divisi in corsie gli animaletti si sono sfidati per tagliare il traguardo nel più breve (si fa per dire) tempo possibile. A riuscirci per prima è stata Genoveffa, lumachina sprint (ha frantumato il record italiano ufficiale che sfiorava i 14 minuti) guidata verso la vittoria da Paola Prestini, 31 anni, arrivata da Grumello del Monte per laurearsi campionessa della singolare specialità. "Mi sono divertita e sono felice di aver vinto. Ma è tutto merito suo" riconosce indicando l’atleta col guscio. Lei non ha fatto altro che pungolarla agitandole davanti agli occhi una croccante foglia di lattuga. La coppia ha sbaragliato una trentina di "squadre". C’era persino una concorrente arrivata dalla Nuova Zelanda per allenarsi in vista del campionato del mondo. Non c’è stato verso, la sua lumaca è rimasta impiantata sulla griglia di partenza, spaventata forse dal gran chiasso del pubblico accalcato attorno all’arena da tavolo. Alla fine caldarroste e vino per tutti, mentre la vincitrice si porta a casa un bel cesto con farina, zuppa di cereali e altre leccornie varie. Oltre ovviamente a Genoveffa, da allenare fino alla prossima gara.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sara

    non è vero…. sono state liberate tutte!!!!!

  2. Scritto da Il Bergamotto

    Liberate? Chissà, magari hanno pure giocato a nascondino. Iniziativa irresistibile, comunque,

  3. Scritto da Pasèta

    ….e a fine gara, in padella!!