BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Festival Pianistico in Cina: tourn??e e lancio dell’edizione 2009

???Rotta a Oriente. Da Bach alla Cina???: ?? il titolo della 46?? edizione dell'"Arturo Benedetti Michelangeli" il cui programma sar?? presentato nel corso del tour di 5 concerti diretti dal Pier Carlo Orizio dal 21 al 30 novembre in Cina. Intanto il premio 2009 andr?? al giovanissimo ed estroso pianista Lang Lang

Più informazioni su

 “Rotta a Oriente. Da Bach alla Cina.” Come anticipato già da alcuni mesi, questo sarà il titolo della 46ª edizione del Festival Pianistico Internazionale Arturo Benedetti Michelangeli, il cui programma preliminare sarà presentato in occasione di una tournée che si svolgerà dal 21 al 30 novembre in Cina.
Il progetto nasce da una felice collaborazione tra Festival Michelangeli e China Broadcasting Performing Arts Group e trova il prezioso supporto delle Amministrazioni comunali e provinciali di Brescia e di Bergamo, delle Camere di Commercio delle due città e della Fondazione Italia-Cina.
Pier Carlo Orizio, direttore artistico del Festival, dirigerà la China Broadcasting Symphony Orchestra in cinque concerti in altrettanti splendidi teatri: il National Centre for the Performing Arts di Pechino (nella foto), il Grand Theatre di Shanghai, lo Xinghai Odeum di Canton, la Concert Hall di Shenzhen e la Sha Tin Town Hall di Hong Kong.
Nella logica di un vero scambio culturale, è stato scelto un programma volutamente tutto italiano. La prima parte sarà interamente dedicata a Puccini, forse il compositore italiano più conosciuto ed amato; le più celebri arie d’opera saranno interpretate dal tenore bresciano Mario Malagnini e dalla giovane ma lanciatissima Silvia Dalla Benetta, soprano. Nella seconda parte, il Concerto soirée di Nino Rota per pianoforte, eseguito da Enrica Ciccarelli, pianista italiana amatissima in Cina per aver tante volte suonato in quel paese. Per finire, i Pini di Roma di Respighi, forse il brano sinfonico italiano più eseguito.
La China Broadcasting Symphony Orchestra sarà integrata, su esplicito desiderio del suo direttore artistico, da musicisti italiani provenienti dall’Orchestra del Festival e dalla Filarmonica della Scala.
Tra il concerto di Pechino e quello di Shanghai, si terrà il 22 novembre a Pechino, all’Istituto Italiano di Cultura presso l’Ambasciata d’Italia, la conferenza stampa di presentazione della 46ª edizione del Festival Michelangeli.
Già adesso, però, sul cartellone del prossimo anno vengono date alcune anticipazioni e la prima riguarda il concerto d’apertura: il Festival 2009 sarà inaugurato dalla China Broadcasting Chinese Orchestra che, sotto la bacchetta di Pang Kapang, si farà ambasciatrice della tradizione musicale cinese (26 aprile Brescia, 27 Bergamo).
Sono inoltre confermate le presenze del compositore e direttore d’orchestra Tan Dun – che ricordiamo vincitore di Oscar e Grammy nel 2000 per la colonna sonora del film La tigre e il dragone – e di Lang Lang, pianista di fama planetaria che sarà protagonista di un recital a Brescia (3 maggio) e che in quella occasione riceverà il Premio Arturo Benedetti Michelangeli 2009.
Lang Lang
è il più giovane pianista e artista a conquistare il Premio Arturo Benedetti Michelangeli, Prima che a lui era stato assegnato nel 2007 a Lui Kissin, pianista russo, una ltro giovane ma di 35 anni compiuti. Lang ne avrà 26 quando lo riceverà a Brescia il 3 maggio. E’ il pianista che ha rappresentato la Cina come uomo simbolo della cultura alle Olimpiadi scorse. Ha contratto con Deutsche Grammophon, la più prestigiosa etichetta classica.  Ha spopolato non solo nel suo paese (30 milioni di pianisti ci sono in Cina…!), ma in tutto il mondo soprattutto tra i giovani, anche al look anticonvenzionale da rock star. Le sue esecuzioni dividono pubblico e critica, ma indubbiamente è un grande: a 13 anni suonava tutti i 24 studi di Chopin.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.