BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Carobbio illude l’Albinoleffe, alla fine ride il Mantova fotogallery

La squadra di Madonna va in vantaggio con il capitano, che azzecca il solito gran tiro da fuori. Ma gli ospiti non si arrendono e nel finale ribaltano il risultato. Madonna toglie Caremi e mette Serafini: i seriani arretrano troppo e vengono puniti prima da Corona e poi da Godeas. Finisce 2-1 per i biancorossi sotto gli occhi della Colombari, tifosa d'eccezione in tribuna.

Più informazioni su

Non basta il solito gran gol di Carobbio e la difesa a oltranza: l’Albinoleffe rinuncia a giocare e nel finale riceve la dura punizione. Mentre i seriani arretrano a strenua difesa del vantaggio, gli ospiti lievitano e prendono coraggio, fino a piazzare il deciso e letale assalto finale. Sotto di un gol fino a un quarto d’ora dalla fine, la squadra di Costacurta ribalta il risultato negli ultimi dodici minuti proprio grazie ai cambi azzeccati dal suo patinato allenatore, che dimostra di saperci fare anche dalla panchina. Madonna invece pecca ancora una volta di difensivismo: toglie la diga Caremi, sfiancato dallo sforzo prodotto per inseguire e mordere gli avversari, e inserisce un marcatore in più. Ma non trovando più il ruvido mediano a fare da frangiflutti, la marea biancorossa si ingrossa e finisce con lo straripare. L’ingresso del lungo Serafini infatti indebolisce gli argini seriani: la mossa si rivela inutile visto che non riesce a evitare la rete decisiva di Godeas.

Prima occasione dopo quattro minuti per Madonna, che si libera bene ma si vede chiudere la porta da Handanovic. Risponde Godeas con una deviazione a pochi metri da Coser: fuori di poco. I lampi in avvio restano anche gli unici fino al 35′, quando Cristante impegna Coser con un tocco insidioso su calcio d’angolo. E’ il Mantova a fare la partita, ma all’improvviso l’Albinoleffe colpisce. Gran tiro da fuori area del solito Carobbio che si infila nell’angolino basso: 1-0. La ripresa inizia con il Mantova subito in attacco: al 3′ Tarana da buona posizione spara alto. La squadra di Costacurta preme, ma non riesce a trovare varchi. I biancorossi tentano allora di colpire dalla distanza: ci riesce al 33′ il nuovo entrato Corona, con un secco rasoterra dal limite. Il Mantova ci crede e insiste. Rizzi, un’altra riserva, mette in mezzo un cross perfetto su cui Godeas si fa trovare pronto: colpo di testa ben angolato e Coser è battuto. I padroni di casa reagiscono, ma le speranze si spengono con un tiro di Ferrari che va a morire a fil di palo. In tribuna Martina Colombari sorride: il Mantova targato Costacurta ha cominciato a correre.

Il pagellone

 

Albinoleffe-Mantova 1-2 (1-0)
Albinoleffe (4-4-2): Coser, Garlini, Gervasoni, Conteh, Renzetti, N.Madonna (40′ st Geroni), Caremi (30′ st Serafini), Carobbio, Laner (19′ st Cristiano), Ruopolo, Ferrari. (22 Nodari, 3 Bombardieri, 16 Luoni, 31 Daffara). All. Madonna.
Mantova (4-2-3-1): Handanovic, Sacchetti, Cristante, Notari, Balestri, Grauso, Passoni, Tarana, Locatelli (23′ st Corona), Sedivec (36′ st Rizzi), Godeas (49′ st Spinale). (1 Bellodi, 2 Cuneaz, 7 Marchesetti, 77 Salviato). All. Costacurta.
Arbitro: Russo di Nola.
Recupero: 1′ e 4′
Reti: nel pt 37′ Carobbio, nel st al 33′ Corona, al 39′ Godeas
Angoli: 4-2 per il Mantova
Ammoniti: Ferrari per simulazione, Tarana per scorrettezze, Serafini per proteste.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.