BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Comune vara una manovra di risparmio

Penalizzata da mancati introiti per 160 milioni di euro, l'amministrazione decide una rivisitazione di alcune voci per non tagliare servizi o aumentare tariffe

Più informazioni su

"È sempre più difficile ottenere risultati, quando per anni si è puntato alla massima efficienza. Nel 2009 il Comune di Milano – ha dichiarato il Sindaco Letizia Moratti – avrà minori entrate per 160 milioni di euro. Pesano i 74 milioni di mancati trasferimenti, le ricadute della crisi Alitalia e le maggiori spese per migliorare i servizi. Le linee di indirizzo approvate oggi dalla Giunta permetteranno di compensare queste mancate entrate attraverso azioni che vogliono razionalizzare la spesa e nel contempo migliorare l’efficienza della struttura, senza penalizzare la città e i servizi".

"Non sono previsti tagli di servizi o aumenti di tariffe per i cittadini. Gli Assessorati – ha continuato il Sindaco Moratti – grazie a questa manovra non saranno penalizzati. Sarà consolidato il lavoro di razionalizzazione ed efficientamento svolto in questi ultimi due anni, quando, attraverso un aumento delle risorse , hanno ricevuto 90 milioni in più rispetto al passato. Oggi avranno gli stessi fondi dell’ultimo bilancio consolidato".

"Oggi possiamo affrontare questi tagli – ha concluso la Moratti – perché siamo un comune virtuoso. Un esempio, i 15 milioni di euro risparmiati lo scorso anno, che oggi possiamo impiegare per far fronte a una situazione difficile".

Le minori entrate sono così suddivise:

1. Eliminazione Ici prima casa: – 39 milioni di euro
2. Taglio trasferimenti statali Irpef: – 25 milioni di euro
3. Taglio trasferimenti statali ‘costo della politica’: – 10 milioni di euro
4. Riduzione del dividendo Sea: – 35 milioni
5. Riduzione introito Ecopass: – 11 milioni di euro
6. Incremento di spesa per i servizi, in particolare per il trasporto pubblico: + 30 milioni di euro
7. Riduzione delle entrate "una tantum": – 10 milioni di euro

Per un totale di – 160 milioni di euro.

Le azioni di recupero sono così suddivise:

1. Aggiornamento rendite catastali per otto zone: + 15 milioni di euro
2. Razionalizzazione della spesa: – 16 milioni di euro
3. Valorizzazione del patrimonio comunale: – 30 milioni di euro
4. Avanzo di amministrazione 2007: + 15 milioni di euro
5. Recupero Ici anni pregressi: + 6 milioni di euro
6. Recupero entrate pregresse: + 24 milioni di euro
7. Efficientamento A2a: – 10 milioni di euro
8. Efficientamento Assessorat e servizi: – 37 milioni di euro
9. Incrementi Imposta Comunale sulla Pubblicità e Canone Occupazione Spazi Pubblici: + 7 milioni di euro

Il totale dei recuperi è + 160 milioni di euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.