BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sindacato mondiale per i lavoratori del gruppo Tenaris

Un Consiglio sindacale mondiale dei lavoratori Tenaris, riconosciuto dall’azienda. È questo l’obiettivo della mobilitazione che parte domani 7 novembre con una serie di volantinaggi in tutti gli stabilimenti del gruppo nel mondo: Italia, Argentina, Brasile, Canada e Romania.

Più informazioni su

Un Consiglio sindacale mondiale dei lavoratori Tenaris, riconosciuto dall’azienda. È questo l’obiettivo della mobilitazione che parte domani 7 novembre con una serie di volantinaggi in tutti gli stabilimenti del gruppo nel mondo: Italia, Argentina, Brasile, Canada e Romania. “In un’azienda che lavora su scala mondiale come la Tenaris – spiega il segretario provinciale della FIOM Cgil Mirco Rota – è necessario che anche le organizzazioni sindacali lavorino a livello internazionale. Per questo abbiamo già incontrato le rappresentanze dei lavoratori in Argentina e, solo poche settimane fa, in Canada. Affrontare l’azienda tutti insieme migliora le possibilità di ottenere uguali diritti per tutti i dipendenti”. Gli obiettivi comuni del sindacato mondiale prevedono contratti collettivi migliori che garantiscano un reddito “giusto”, investimenti del gruppo Tenaris nelle comunità locali per migliorare gli standard ambientali, posti di lavoro sicuri e sani, riconoscimento dei diritti dei lavoratori, lotta all’esternalizzazione e alla precarietà. Le organizzazioni che partecipano al sindacato mondiale hanno già inviato una lettera all’amministratore di Tenaris, Paolo Rocca, chiedendo che l’azienda riconosca il nuovo consiglio mondiale. Il volantinaggio di domani (davanti alla Tenaris Dalmine per tutta la giornata all’inizio di ogni turno) serve a sensibilizzare i lavoratori sul tema. Se dall’azienda non arriverà una risposta positiva, per il 3 marzo 2009 è già fissato un “Global day of action”, una giornata mondiale di azione con mobilitazioni in tutti gli stabilimenti del gruppo, compatibilmente con le legislazioni dei singoli Paesi.

Ecco il testo del volantino che verrà distribuito ai lavoratori

Costruendo un potere globale in Tenaris
La nostra visione
Noi come sindacati che rappresentiamo i lavoratori occupati alla Tenaris in tutto il mondo, lavoreremo insieme globalmente, sotto la guida della Federazione Internazionale Sindacati Metalmeccanici, in forma cooperativa e solidale per costruire il potere contrattuale dei lavoratori e il benessere delle nostre comunità. Ciascuno di noi ha una storia orgogliosa e siamo riconosciuti per il nostro ruolo a favore dei lavoratori. Per costruire e rafforzare queste tradizioni nel contesto della globalizzazione delle imprese, dobbiamo superare le frontiere e dedicarci a costruire un attivo ed efficace comitato sindacale mondiale.
I nostri obiettivi
Essendo sindacati democratici lottiamo per obiettivi comuni:
1.     Contratti collettivi sempre migliori che diano ai nostri iscritti e a tutti i lavoratori un reddito giusto e decente durante la loro vita di lavoro e al momento della pensione, che permetta a loro e alle proprie famiglie di beneficiare uno standard di vita adeguato.
2.     Investimenti di capitale del Gruppo Tenaris nelle nostre comunità locali, per innovare e migliorare gli impianti, elevare gli standard ambientali, migliorare le condizioni di lavoro e di vita, sviluppare le opportunità sociali e nuovi lavori per un futuro sostenibile per i nostri figli.
3.     Posti di lavoro sicuri e sani per i nostri lavoratori e scelte ambientalmente sostenibili.
4.     Pieno riconoscimento del diritto dei sindacati di rappresentare gli interessi collettivi dei lavoratori.
5.     Impegno a alla sindacalizzazione e costruzione di sindacati dei lavoratori non organizzati della Tenaris e delle imprese terziarizzate.
6.     Pieno diritto all’informazione e consultazione sulle decisioni aziendali che hanno un impatto sulla vita dei lavoratori (investimenti, acquisizioni, fusioni, ristrutturazioni ecc.).
7.     Impegnarsi a eliminare la strategia aziendale di esternalizzazione di alcuni lavori (outsourcing), lottare contro la precarietà per migliorare la sicurezza lavorativa dei nostri iscritti e di tutti i lavoratori e creare opportunità di occupazione stabile nelle nostre comunità.
Il nostro strumento: il Consiglio Sindacale Mondiale dei Lavoratori Tenaris
I lavoratori rappresentati dai sindacati, affrontando la Tenaris a livello globale, hanno la possibilità di soddisfare i loro bisogni e quelli delle loro comunità conseguendo i propri obiettivi. Come dirigenti sindacali abbiamo la responsabilità e l’opportunità di rafforzare il potere contrattuale dei lavoratori e le prospettive delle nostre comunità lavorando congiuntamente sul piano internazionale. Sulla base degli sforzi e delle lotte del passato, ci impegniamo a costruire un forte consiglio sindacale mondiale dei lavoratori di Tenaris. Aumenteremo la comunicazione, la collaborazione, il coordinamento e il coinvolgimento dei lavoratori. Il consiglio sindacale mondiale dovrà:
·         Facilitare uno scambio regolare d’informazioni in tempo reale sugli obiettivi, strategie, difficoltà e conquiste sindacali.
·         Facilitare uno scambio regolare d’informazioni in tempo reale sulle operazioni di Tenaris su scala globale e gli effetti di queste sui lavoratori e le loro comunità.
·         Apprendere reciprocamente come meglio mobilitare i lavoratori, coinvolgere le nostre comunità e sfidare con successo l’impresa.
·         Attuare una pressione globale e coordinata sul management della Tenaris, riguardo ai temi più importanti per i nostri iscritti e per tutti i lavoratori.
·         Sostenerci mutualmente nel processo di contrattazione collettiva, in particolare durante le vertenze con Tenaris che comportano scioperi, altri conflitti e nella lotta contro le serrate.
·         Opporsi a politiche aziendali che mettono in concorrenza lavoratori delle diverse realtà del Gruppo (dumping sociale).
Il nostro programma
·         Costruire il Consiglio Sindacale Mondiale dei Lavoratori della Tenaris
·         Stabilire, nel quadro della Federazione Internazionale Sindacati Metalmeccanici, una struttura responsabile per l’organizzazione e il coordinamento del consiglio, che assicuri una verifica costante dei risultati raggiunti riguardo ai nostri obiettivi (punti 1-7).
·         Realizzare riunioni periodiche dei sindacati presenti in Tenaris.
·         Realizzare scambi permanenti di attivisti sindacali in modo da sviluppare il nostro consiglio e identificare strategie congiunte.
·         Creare una rete di contatti mediante posta elettronica.
·         Verificare la fattibilità di una newsletter del consiglio.
·         Espandere il consiglio – prendendo contatto e includendo altri sindacati presenti in tutti gli stabilimenti Tenaris.
·         Facilitare l’interscambio nella formazione per condividere le nostre esperienze e quelle dei sindacati nazionali nelle aree inerenti organizzazione e rappresentanza e ambiente, salute e sicurezza.
·         Creare mezzi durevoli di negoziazione transnazionale e appoggio organizzativo.
·         Organizzare l’informazione
·         Creare un database degli accordi collettivi nel Gruppo Tenaris.
·         Identificare temi comuni a tutti gli stabilimenti Tenaris.
·         Monitorare regolarmente la strategia e le attività aziendali.
·         Produrre materiale formativo da usare in tutto il mondo da parte dei sindacati di Tenaris, allo scopo di aiutare i lavoratori e gli attivisti sindacali a conoscere e agire meglio sui temi inerenti l’ambiente, la salute e sicurezza, i diritti umani e sindacali.
·         Relazioni con l’Azienda
·         Chiedere all’Azienda il formale riconoscimento del Consiglio Sindacale Mondiale dei Lavoratori di Tenaris, come forum d’informazione e consultazione con la direzione su temi stabiliti comunemente.
·         Assicurare i migliori standard di lavoro e attuare, in tutti gli stabilimenti nel mondo, sistemi adeguati di gestione per la salute e sicurezza e il miglioramento sociale e ambientale.
·         Promuovere in azienda i temi d’interesse comune.
·         Piano di lavoro biennale
·         Stabilire ogni due anni un concreto piano di lavoro per far avanzare i nostri obiettivi. Il piano di lavoro terrà conto la disponibilità di risorse, includerà un cronogramma e identificherà ruoli e responsabilità specifiche.
·         Verifica
·         Verifica annuale del presente Patto di Unità d’Azione per continuare a sviluppare nuovi metodi di lavoro congiunto. Ciò sarà un’opportunità per assicurare che le nostre attività siano finalizzate a realizzare gli obiettivi del Patto, che è la costruzione di un nostro potere contrattuale allo scopo di migliorare la vita dei lavoratori, quella delle loro famiglie e delle loro comunità.
Il nostro Impegno
Costruire un consiglio solido e durevole richiederà risorse. Ciò deve farsi strada nella coscienza di tutti e nel rispetto delle diverse situazioni, leggi nazionali, risorse, strutture organizzative e tradizioni. Deve radicarsi nell’impegno comune attraverso un dialogo aperto e onesto, in modo che insieme si possano affrontare i temi che ci uniscono. Col tempo cresceremo un passo alla volta. Noi ci impegniamo a costruire con dedizione un consiglio sindacale mondiale che abbia successo. Il futuro dei nostri iscritti e delle nostre comunità dipende da quanto lavoreremo insieme.
 
Calgary 24 ottobre 2008.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da iva

    lino, simpatica la tua invenzione dell’acronimo.

  2. Scritto da iva

    Sarebbe davvero positivo se si riuscisse ad orientare, nell’occasione dell’iniziativa internazionale in questione, il dibattito sul fondo cometa, sulle energie rinnovabili. Sarebbe un modo per garantire alla fiom ancor più pionierismo e ai sindacati mondiali un esempio da seguire.

  3. Scritto da lino

    il suggerimento di Iva mi sembra buono e da cogliere come spunto di lavoro profondo

  4. Scritto da iva

    Una iniziativa storica, complimenti.

  5. Scritto da Sergio

    Meno male un’iniziativa di solidarietà che unisce davvero che lavora e che è lontano dall’Italia. Avanti così

  6. Scritto da lino

    Questo è un sindacato internazionalista…………Una FIOM Federazione internazionale o Mondiale.