• Abbonati
Elezioni usa

Obama, svolta nella storia Il cambiamento ?? arrivato negli Usa

I risultati elettorali in favore del senatore dell'Illinois si fanno schiaccianti: 349 Grandi elettori contro 163 di McCain. ???Il cambiamento ?? arrivato. Se avevate dubbi sulla nostra democrazia, oggi avete avuto la vostra risposta???. Queste le prime parole del 44?? presidente degli Stati Uniti. E voi, cosa vi aspettate dal nuovo presidente americano? Dite la vostra.

La vittoria di Barack H. Obama, 44° presidente degli Stati Uniti d’America, assume lineamenti schiaccianti: i Grandi elettori conquistati dal senatore dell’Illinois sono circa 349, contro i 163 di John McCain. Un divario enorme, nonostante le percentuali del voto popolare complessivo risultino più equilibrate (52 % contro 46%). Con 62 milioni di elettori nei 50 Stati Obama può diventare, a spoglio concluso, il presidente con più consensi nella Storia degli Stati Uniti.

Annuncio della vittoria, la cronaca…
 

“Il cambiamento è arrivato. Se avevate dubbi sulla nostra democrazia, oggi avete avuto la vostra risposta”. Queste le prime parole del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, sul palco del Grant Park a Chicago.
Obama è stato eletto 44° presidente degli Stati Uniti d’America. Una scelta storica: dopo otto anni di presidenza Bush, l’America ha votato per il senatore dell’Illinois, 47 anni, il primo uomo di colore a insediarsi alla Casa Bianca dopo 232 anni dall’Indipendenza dall’Inghilterra.
Davanti ai suoi sostenitori alle 5.30 di stamattina (ora italiana) l’annuncio della vittoria, che il senatore ha dedicato alla sua famiglia e a sua nonna, appena scomparsa. "Gli Stati Uniti – ha continuato il presidente eletto – sono un posto dove tutto è possibile". Obama ha poi lanciato un messaggio di unità, al paese e ai suoi avversari: "Siamo e saremo gli Stati Uniti d’America, abbiamo dimostrato al mondo intero che non siamo semplicemente una collezione di individui di tutti i tipi". Un messaggio anche per McCain, con l’annuncio di voler lavorare insieme per rinnovare il paese.
Una vittoria di grandi numeri: con alcuni stati ancora da assegnare, il senatore democratico è arrivato a quota 338 grandi elettori. Alla fine dovrebbe superare quota 360. Nei voti popolari il risultato finale dovrebbe attestarsi sul 51% a 48%.

Che cosa vi aspettate dal nuovo presidente americano? Dite la vostra inserendo un commento.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI