BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuova sede della Provincia, l’affondo della Lega

Acceso confronto in terza commissione per la ratifica dell'accordo di programma per la realizzazione della nuova sede della Provincia in Porta Sud. L'altezza massima consentita dalle indicazioni progettuali non va gi?? al consigliere del Carroccio Daniele Belotti da tempo schierato contro quello da lui stesso definito "il mausoleo del Bet??".

Più informazioni su

La Lega Nord va a sbattere la testa contro la torre della Provincia. Acceso confronto in terza commissione per la ratifica dell’accordo di programma per la realizzazione della nuova sede della Provincia in Porta Sud. L’altezza massima consentita dalle indicazioni progettuali, 88 metri, non va giù al consigliere del Carroccio Daniele Belotti, da tempo schierato contro quello da lui stesso definito "il mausoleo del Betù". "L’importanza della tutela paesaggistica dello skyline di Città Alta non si discute – spiega – è scritto perfino nel Piano di governo dl territorio presentato dall’amministrazione. Perché vogliamo andare a deturpare il profilo di Città alta con questa altissima torre? Chi siamo noi per modificare un gioiello che dura da più di cinquecento anni? Questa è una scelta politica, intellettuale e radical chic a cui ci opponiamo con fermezza. Stiamo faceno un grandissimo errore". L’architetto Giuseppe Marinoni, curatore del progetto di Porta Sud, difende le scelte del ocommittente, la Proincia di Bergamo. "Io mi prendo una responsabilità intellettuale. Sto studiando da anni il modello europeo di città e penso che con quest’opera anche Bergamo vada nella direzione giusta. Bisogna introdurre segni innovativi nella città, senza innovazione non c’è vita". Nonostante le motivazioni portate dall’architetto Belotti rimane della sua idea e promette battaglia: "Questo è un passaggio molto importante, stiamo decidendo il futuro della città. Pensiamo bene a quello che stiamo facendo". Dopo l’acceso botta e risposta l’accordo di programma viene approvato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bocagliù

    concordo con la lega…che senso ha questo similgrattacielo in una città come bergamo??provate già da oggi a guardare giù dalle mura…il palazzo di 9-10 piani di via madonna della neve a fianco dell’Italcementi(altezza inferiore credo rispetto al progetto del palazzo della provincia)stona ! questo a guardare la città dall’alto verso il basso.immaginatevi dal basso verso l’alto lo skyline rovinato!
    preserviamo la nostra città da questo genere di costruzioni invasive.
    torri sace insegnano

  2. Scritto da Anna Voig

    Magari sarebbe il caso di andare un po’ oltre e di pensare globalmente: la città non può restare uguale a se stessa, e il palazzo della Provincia rientra in un intervento di dimensioni molto più ampie che potranno permettere a Bergamo di raccogliere la sfida del futuro.

  3. Scritto da Antonio Locatelli

    Anche nei tempi in cui Bergamo era un misero nucleo di capanne di legno e paglia, qualcuno armato di clava aveva storto il naso nell’assistere all’edificazione delle prime mura di quella che sarebbe diventata città alta… è una questione di vedute: c’è chi le ha ampie e chi le ha ristrette…

  4. Scritto da acidopolitico

    Non sono amico del Betù,e ancor meno del Belotti.
    Il primo a differenza del secondo, ha una visione da amministratore Europeo e globale.E bene fa a modernizzare la città, anche con torri , creando un centro direzionale come avviene nelle città + moderne del mondo.Risparmiando,oltretutto, territorio che oramai a BG: stà x esaurirsi.
    Il secondo ,ha fatto ; cartelli scritti in Bergamasco,organizzato la festa della dea e lanciato un suo amico pittore,con tutto il rispetto x quest’ultimo.un po poco.!

  5. Scritto da feldvon

    Ma siamo sicuri che la Provncia abbia necssità di una sede di oltre 20.000 mq? Quanti sono i dipendenti provinciali che vi troveranno collocazione? E’ questa l’unica soluzione o ci sono alternative? 46 milioni di euro per costruire i nuovi uffici per i dipendenti della Provincia: è un intervento così prioritario? Ma Bettoni non aveva esternalizzato i servizi(vedi ABM)? La gente paga le tasse alla Provincia per avere in primis scuole e strade. Per queste non ci sono soldi, ma per gli uffici si?

  6. Scritto da Michele Forchini

    Una nuova sede prima di tutto riunirebbe gli uffici sparsi sul territorio comunale, che sembrano pochi, ma sono parecchi. In più concordo in tutto con Acidopolitico. E dirò di più: ma che vista si deturpa dall’alto?? La vista dei cami adiacenti alla superstrada?La vista del Quarenghi?..e dal basso? Diciamo che è invece un’importantissimo passo per la riqualificazione di un’area (Porta sud) che ne ha seriamente bisogno