BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Natale di austerity per i milanesi

Da un'indagine della Camera di Commercio emerge che nell'ultimo trimestre dell'anno mancheranno 19 milioni di euro

Più informazioni su

Crisi finanziaria: a rischio 19 milioni di euro per i consumi dei milanesi nell’ultimo trimestre dell’anno, tra famiglie e piccole imprese. Previsti in riduzione i consumi finanziati con credito, i primi che in tempi sospetti le famiglie tendono a contenere. E che, seguendo le previsioni di andamento dei consumi, dovrebbero essere tagliati di circa il 3%.
Emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano su dati Banca d’Italia e Istat 2006 e dalla “Indagine sui consumi delle famiglie nel comune di Milano”, rilevazione anni 2005-2006, dell’ufficio indici di mercato e statistica della Camera di commercio di Milano.

Sul fronte delle imprese, la Camera di commercio di Milano ha creato un Fondo di 10 milioni di euro, per quattro anni. L’obiettivo è quello di sostenere le aziende che hanno problemi di liquidità immediata per realizzare attività o investimenti di breve e medio periodo. Il fondo si aggiunge alle garanzie già offerte dai Confidi portando al 70% la copertura dei rischi di insolvenza. Il Fondo potrà attivare finanziamenti bancari per circa 700 milioni di Euro.

Ammontano a 189 milioni di euro al mese, inoltre, i prestiti per credito al consumo dei milanesi e pesano per il 19% sul totale dei prestiti del 2006. Ma la voce che influisce di più sull’indebitamento delle famiglie milanesi è il mutuo per l’acquisto della casa (61%) per una cifra che raggiunge quasi i 600 milioni di euro al mese. Nella voce “altri prestiti” confluiscono invece le spese delle piccole imprese per finanziamenti non legati al consumo, come per esempio i contratti di leasing e factoring, che nel 2006 superano i 197 milioni di euro mensili. Per un totale di prestiti contratti da famiglie e piccole imprese milanesi che nel 2006 ha raggiunto quasi il miliardo di euro al mese.

Le spese per la casa, quelle che incidono maggiormente sulle loro tasche: 470 euro in totale al mese (22% della spesa mensile totale), ripartite soprattutto tra acqua e condominio (162 euro), affitto (138 euro) o mutuo (102 euro). I consumi alimentari sono di 344 euro al mese. Ma la famiglia milanese ama anche viaggiare (quasi 100 euro ogni mese per alberghi, pensioni o viaggi organizzati), vestirsi bene (104 euro al mese tra abbigliamento e calzature) e tenersi in contatto con gli altri (71 euro mensili in telefonia). Spende per lo sport (18 euro) più che per il teatro o il cinema (7,61 euro) e legge più quotidiani e riviste (16,42 euro) che libri (11,44 euro). I milanesi acquistano sigarette (16,50 euro) e liquori (4 euro). A tirar la cinghia sono donne sole con figli a carico: circa 750 euro in meno al mese di chi ha accanto un partner. Per età: i più spendaccioni sono i quarantenni e i cinquantenni (2.450 euro al mese), i più accorti gli anziani (1.800 euro).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.