BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maltempo: rimane alto l’allarme

Le abbondanti piogge degli ultimi giorni hanno creato problemi alla circolazione in numerose zone

Più informazioni su

Rimane alto l’allarme lanciato dalla Protezione civile in Lombardia. Il maltempo che imperversa sulla regione da ieri, martedì 4 novembre, proseguirà anche oggi con piogge abbondanti e raffiche di vento.
Il peggio, secondo le previsioni, dovrebbe essere alle spalle: la fase acuta era, infatti, prevista tra le ore 18 di ieri e le ore 9 di questa mattina soprattuto su Prealpi nord occidentali e orientali.

Tra la Spagna e la Francia, permane una vasta area ciclonica che convoglia aria più umida sulla regione.
Durante la giornata di ieri, molte località prealpine hanno misurato piogge di circa 100 millimetri. A scatenarle il vento di Scirocco che ha sollevato una notevole quantità di umidità dal Mar Mediterraneo. Le masse nuvolose sono transitate nella Val Padana centro orientale arrecando piogge diffuse, in genere di modesta entità.

Questa mattina, comunque, ci sono state svariate segnalazioni per difficoltà di circolazione all’ingresso dei principali centri urbani.  Secondo quanto riferito dalla Polstrada, verso le 7.30 di stamani si registravano problemi sulla Milano-Lecco (SS36), in prossimità di Lissone per allagamenti agli svincoli e tra Lecco e Ballabio per l’allagamento del tratto stradale. Anche sulla Milano-Meda si segnalano allagamenti all’altezza di Paderno.
La fase di maltempo, comunque, secondo i meteorologi sta terminando, e già domani dovrebbe esserci un’alternanza di piogge e schiarite, con precipitazioni sparse e un calo delle temperature.

Danni si sono registrati nel bresciano:
– Comune di Erbusco: evacuate abitazioni civili per allagamenti
del piano terreno e mancanza di elettricità. Alcuni scantinati e
box rimangono ancora inagibili. Entro la mattinata è previsto un
sopralluogo da parte dei tecnici comunali e di una ditta di
manutenzione, per decidere sulla sistemazione del sito da cui si
è originata la colata di acqua e fango. Al momento rimangono
sfollate le persone.
– Comune di Padenghe: allagamenti e frana in località Monte, che
ha interessato una strada comunale.
– Comune di Sulzano: esondazione del torrente Calchere per
occlusione della luce del ponte. In corso la rimozione del
materiale.
– Comune di Manerba: esondazione di un corso d’acqua locale, con
allagamento dello scantinato di una villa privata.
– Zona del Basso Mella: esondazione senza coinvolgimento di
abitati. Istituito un presidio di Volontari per il monitoraggio
del livello del corso d’acqua.
– Comuni di Ospitaletto, Rovato, Moniga, Puegnago, Villanuova:
allagamenti vari.

e in Provincia di Sondrio:
– Comune di Castello dell’Acqua: smottamento roccioso che ha
interessato una strada comunale, interrotta al traffico. Il
paese è comunque raggiungibile.
– Comune di Lanzada: distacco roccioso che ha interessato la
strada comunale che porta alle dighe di Campo Franscia. E’ stato
richiesto un pronto intervento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.