BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alla Brembo ancora cassa integrazione

Il prolungamento della cassa ordinaria per una settimana riguarder?? 310 dipendenti della divisione dischi di Mapello, mentre dal 9 al 13 dicembre interesser?? altri 60 lavoratori della stessa divisione del settore ricambi. Un???altra settimana (a inizio dicembre) sar?? poi richiesta per 120 addetti della fonderia di ghisa di Mapello.

Più informazioni su

Nuove richieste di cassa integrazione alla Brembo: è ciò che l’azienda specializzata in sistemi frenanti e componentistica per veicoli ha prospettato durante l’incontro di mercoledì 5 novembre ai sindacati e all’organismo unitario delle Rsu di gruppo. Il prolungamento della cassa ordinaria per una settimana (dal 15 al 23 dicembre) riguarderà 310 dipendenti della divisione dischi di Mapello, mentre dal 9 al 13 dicembre interesserà altri 60 lavoratori della stessa divisione appartenenti al settore ricambi. Un’altra settimana (a inizio dicembre) sarà poi richiesta per 120 addetti della fonderia di ghisa di Mapello, mentre è di settimana scorsa l’annuncio della Brembo di richiedere la cassa per 300 dipendenti della divisione auto di Curno per 5 settimane a partire dal 24 novembre. Il verbale di accordo ha soddisfatto Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil orobiche (si è così ricucito lo “strappo” della Fiom che nell’incontro precedente non aveva firmato), “ma il quadro resta negativo: ora si tratta di capire come la Brembo intende gestire la situazione a partire dall’anno prossimo”, ha detto Giuseppe Severgnini della Fiom. E Giuseppe Barcella della Fim ha spiegato che “la crisi è dovuta anche al fermo della produzione di importanti clienti dell’azienda bergamasca, e se nel medio periodo non si vedono vie d’uscita facili, resta l’ottimismo per il futuro, anche se adesso i sacrifici ricadono sui lavoratori”. Il prossimo incontro fra azienda e sindacati è fissato per il prossimo 10 dicembre.       

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.