BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A scuola di motivazione per migliorarsi sul lavoro

Si tratta di un percorso per aumentare la motivazione dei dipendenti e funziona come un???intervista in cui si cerca di far rievocare alla persona le esperienze positive vissute sul posto di lavoro, traendone energia e quindi maggiore motivazione.

Più informazioni su

Il termine è inglese (Feedforward), il metodo è stato messo a punto in un’università di Gerusalemme e pioniera nella sua applicazione è un’azienda bergamasca, la Brembo. Si tratta di un percorso per aumentare la motivazione dei dipendenti e funziona come un’intervista in cui si cerca di far rievocare alla persona le esperienze positive vissute sul posto di lavoro, traendone energia e quindi maggiore motivazione nel lavoro. Un metodo ideato dal professor Avraham Kluger della Hebrew University di Gerusalemme che, valorizzando le peculiarità di una persona la rende più consapevole dei propri successi, motivandola a migliorarsi, attraverso interviste doppie fra dirigenti e dipendenti e viceversa per promuovere il coinvolgimento nel progetto. E alla Brembo è stato sperimentato, accanto ai classici percorsi di formazione, su due gruppi di persone: i collaboratori polacchi con due anni di seniority nell’azienda e un team corporate. Con un primo percorso che si è svolto in aula e una seconda parte composta da sezioni di tre ore in cui si sono alternati feedforward e feedback, ovvero informazioni sui propri comportamenti in modo da ripensare al lavoro svolto e successivamente impostare un piano di miglioramento delle prestazioni. A condurre l’esperimento è stata Assoknowledge, l’associazione italiana dell’Education e del Knowledge di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, che fra i suoi obiettivi ha la crescita economica e la competitività delle aziende e la Brembo è stata una delle prime aziende italiane a sperimentare questa tecnica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.