BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sciopero del pubblico impiego il 7 novembre

Fra le richieste ci sono un contratto dignitoso non contenuto nel protocollo proposto da Brunetta, la cancellazione delle penalizzazioni previste sulla malattia e una risposta positiva a tutti lavoratori precari del settore che dal 1° luglio 2009 saranno licenziati.

Più informazioni su

Partiranno dal piazzale della Malpensata con gli autobus messi a disposizione dalla Funzione pubblica della Cgil orobica i bergamaschi che venerdì 7 novembre parteciperanno alla manifestazione organizzata a Milano. Uno sciopero generale indetto dalla Camera del Lavoro contro il nuovo contratto nazionale firmato invece da Cisl, Uil e Ugl. I lavoratori del Centro Italia hanno già scioperato lunedì 3 novembre, mentre lo stop del 7 novembre coinvolgerà le regioni del Nord, ed è già in calendario per venerdì 14 quello del Sud e delle Isole. Queste le richieste del sindacato: un contratto dignitoso non contenuto nel protocollo proposto da Brunetta, la restituzione di 1,7 miliardi di euro sottratta ai fondi di enti e amministrazioni dalla Legge 133, la cancellazione delle penalizzazioni previste sempre dalla Legge 133 sulla malattia, una risposta positiva a tutti lavoratori precari del settore che dal 1° luglio 2009 saranno licenziati, e politiche migliorative a favore delle pubbliche amministrazioni contro la falsa campagna sui fannulloni.
La manifestazione di Milano prenderà il via alle 10 da piazzale Duca d’Aosta per concludersi in piazza Duomo dove interverrà Carlo Podda, segretario generale Fp-Cgil. Gli autobus partiranno da Bergamo alle 7.30, mentre il ritorno è previsto intorno alle 13.30 (per prenotare, chiamare la Fp bergamasca allo 035-3594310).

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.