BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Bergamo 59 lucida i suoi scudetti

Finita la stagione 2008, è tempo di bilanci: spiccano i due titoli tricolori indoor nella categoria Allievi e Promesse, ma soprattutto quello assoluto indoor maschile conquistato a Genova.

Più informazioni su

Con l’imminente festa sociale (ricordiamo che si svolgerà il 23/11 in sede da definire a cui seguirà  pranzo presso Il Braciere nostro sponsor da ormai 2 anni) si chiede ufficialmente la stagione 2008, e ovviamente questo diventa il periodo dei bilanci sulla stagione conclusa, a partire dai campionati di società (indoor, campestri e marcia). Le prime vittorie sono arrivate già nel mese di febbraio, infatti nella rassegna individuale giovanile di Ancona la somma dei punteggi attribuita ai primi 12 atleti classificati ha permesso alla Bergamo 59 di vincere due titoli di campione d’Italia indoor sia nella categoria allievi maschili che promesse maschili ma come se non bastasse altri 3 terzi posti (JM-JF-AF) hanno suggellato in modo splendido questa prima trasferta di massa dove il club orobico è risultato la squadra con il maggior numeri di atleti partecipanti.
Venti giorni dopo andava in scena in quel di Genova la rassegna indoor assoluta, dove grazie all’8° posto della squadra maschile la Bergamo 59 si è imposta nella classifica combinata laureandosi campione d’Italia indoor maschile, cui si è aggiunto un fantastico  4° posto nella classifica femminile.
Nel bel mezzo delle prove indoor il 17/2 a Monza andava in scena il campionato di società di Cross, e se la squadra assoluta era costretta a dare forfait per alcune assenze all’ultimo istante dovute a malanni di stagione, ancora una volta la categoria più giovane dava le maggiori soddisfazioni al tecnico Saro Naso con un quarto posto ad un soffio dal podio, che però a conti fatti lascia parecchio amaro in bocca in quanto alcune prestazioni sono risultate leggermente al di sotto delle aspettative.
Per quanto riguarda il gruppo dei marciatori di Ruggero Sala ha sicuramente vinto il premio per il maggior numero di km fatti durante l’anno, spesso infatti hanno affrontato viaggi con direzione sud Italia, e solo la complessità del calendario (una prova in località troppo lontana da raggiungere) non ha consentito di raggiungere quel risultato di squadra sicuramente meritato (tutti gli atleti di Ruggero hanno staccato il minimo per i rispettivi campionati individuali). Ci si è accontenti quindi delle vittorie di tappa di Gabbiadini Alberto e del secondo posto di Curiazzi Federica.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.