BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Forza Italia lancia sei sfidanti di Bruni ma loro non lo sanno

Giorgio Jannone, Gianfranco Ceci, Marcello Moro, Agostino Da Polenza, Ferdinando Bialetti e Carlo Saffioti preferiscono giocare in difesa aspettando una chiara decisione dal partito. Il presidente dell'Ordine del farmacisti e lo scalatore fanno addirittura dietrofront: "Io candidato? Sinceramente non ho ancora accettato".

Più informazioni su

I candidati del Forza Italia si "scandidano". A pochi giorni dall’investitura ufficiale, cinque (Saffioti è ancora a New Jork dopo aver corso la Maratona) dei magnifici sei del centrodestra fanno un passo indietro preferendo il catenaccio ad una rischiosa strategia d’attacco. Giorgio Jannone, Gianfranco Ceci, Marcello Moro, Agostino Da Polenza e Ferdinando Bialetti sciorinano il tradizionale ritornello: "Io candidato? E’ ancora presto, non c’è nulla di ufficiale". 
Ma se per i politici la risposta poteva considerarsi scontata, più sorpendente è la vera e propria sconfessione dei due esponenti della società civile: Ferdinando Bialetti e Agostino Da Polenza (nella foto a destra, ndr). Il presidente dell’Ordine dei farmacisti rivela: "Sinceramente io non ho ancora accettato la candidatura. E’ stato fatto il mio nome, ma io per ora non ne so nulla. Potrei accettare solo a determinate condizioni, ma è prestissimo per parlarne. La fiducia del partito in me è malriposta. Probabilmente io sono di quelli che chiamano "candidati di rottura".
Lo scalatore al pensiero di prendere il posto di Roberto Bruni addirittura rabbrividisce: "Mi è stato chiesto se volevo bene alla mia città, se volevo fare qualcosa di importante per Bergamo, ho sempre risposto di sì. Ma quando mi hanno chiesto se volevo fare il sindaco di Bergamo sono stato colto dal terrore. E’ un impegno troppo importante, poi io ho molti altri compiti da svolgere".
Anche Marcello Moro si definisce candidato di rottura: "Al momento non sono proprio tra i papabili ufficiali, ci sono logiche e strategie più ampie da rispettare. Prima c’è da definire il programma, poi le persone e soprattutto sarà fondamentale trovare un accordo con tutti".
Tra i probabili a giocarsi la volata finale nella lotta interna al Forza Italia per arrivare  all’ambìto Palafrizzoni c’è senza dubbio Giorgio Jannone (nella foto a sinistra, ndr), che ha più volte dichiarato la sua disponibilità. Ma in questo caso anche il deputato preferisce il ruolo di attendista. "In questo momento preferirei parlare di programmi più che di candidati e convicere i cittadini a votare per il centrodestra, non per questo o quel candidato. Perché votare noi? Molto semplice: maggiore attenzione alla sicurezza, alla viabilità e una maggiore unità dell’amministrazione che con bruni non c’è mai stata. Per i candidati bisogna aspettare ancora qualche settimana". 
L’unico che cerca di dare qualche indizio in più per svelare le mosse di Forza Italia è Gianfranco Ceci (nella foto a destra, ndr), che delinea un identikit abbastanza chiaro. "Le caratteristiche del candidato ideale sono sei: dev’essere un uomo proveniente dalla società civile, non un politico di professione, che abbia un’attività professionale alle spalle, che garantisca un ricambio generazionale, che conosca già la macchina politica, che abbia esperienza istituzionale e che abbia toccato con mano un’elezione a preferenze, dentro o fuori". Jannone? Saffioti? O lo stesso Ceci? La risposta tra qualche settimana. Sempre se il partito decida di comunicarla allo stesso candidato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alì Oco de Madrigal

    Caro F.F., mi spiace dirti che non esiste un modo alto di fare politica: non abbiamo Einaudi, De Nicola o Parri, oggi come oggi, ma soltanto un variopinto esercito di arruffapopoli, che, solo per comodità, si mettono la casacca rossa, bianca o azzurra. E da questa banda di mestieranti non si può pretendere un senso nobile della missione politica, inteso come servizio e come responsabilità, ma solo sceneggiate, strepiti e, ultima novità, sondaggi. Chiunque vinca, noi, comunque, perderemo, vedrai!

  2. Scritto da Ratataplan

    E di tutta questa tempesta in una tazzina di caffè ……chi se ne frega. Diteci i programmi (ammesso che esistano).

  3. Scritto da Venceremos

    NON DATEVI PENA. PERDERETE!!!!!!!

  4. Scritto da Matteo Oriani

    Per Veritas ribadisco: che i dati del sondaggio erano errati e che i dati effettivi (che ho avuto modo di leggere nella sua interezza) sono diversi.Fin dal momento della pubblicazione dell’articolo ho invitato amici e conoscenti via facebook a votare (ho quasi 1000 contatti),solo in serata (dalle 19) ho inviato la newsletter settimanale del consigliere in cui segnalavamo il sondaggio.Per la precisione al momento ho votato 3 volte (2 ieri, una da casa, l’altra da ufficio e 1 stamattina)…

  5. Scritto da Matteo Oriani

    Cmq deduco viste le tue parole Veritas che sei iscritto alla mailing list del Consigliere Saffioti e che quindi ne apprezzi il lavoro e la comunicazione. Ciò detto ritengo Tentorio persona sicuramente adeguata a ricoprire la carica di sindaco e come ho già detto in altre occasioni finalmente Bergamo potrà contare su 2 possibili candidati forti e autorevoli: Saffioti e Tentorio. Chi sarà dei 2 non sta a noi deciderlo (purtroppo) ma ai vertici romani….

  6. Scritto da Matteo Oriani

    Cmq cerchiamo di prendere questi sondaggi di Bergamonews come un gioco, perchè questo sono. Non hanno nessun fondamento scientifico, ma anche se lo avessero sono solo sondaggi, ciò che conta è il voto dei cittadini di Bergamo che avranno modo di esprimersi solo tra qualche mese

  7. Scritto da Pol.sco.

    Bruni ha sempre detto che gli piacerebbe avere Tentorio come vice

  8. Scritto da Red Cloud

    Sono sorpreso da quanto dice Oriani: si decide a Roma? Ma le forze del centro destra non sono federaliste e vicine ai cittadini? Ho sbagliato qualche cosa?

  9. Scritto da ingegnere

    Una domanda: visto che questi sondaggi sono un gioco, che non vale la pena di prendere sul serio, qual era il premio per chi riusciva a vincere il sondaggio? Non capisco… Non servono a nulla, però si invita a votare la lista di 10E9 contatti…
    Se poi il candidato si decide a Roma, allora *davvero* i sondaggi-per-gioco non contano nulla. Però non contano nulla neanche le opinioni, e nemmeno le persone e il territorio.

  10. Scritto da veritas

    oriani ogni volta che parli fai perdere voti a saffiotti e a forza italia

  11. Scritto da Ratataplan

    E poi si parlava del teatrino della politica nella prima repubblica!
    Certo all’ora andavano in scena tragedie , ora le farse…… siete penosi, meritate che i bergamaschi vi puniscano nell’urna.
    PS: dimenticavo e i programmi?????

  12. Scritto da F.F.

    tanto rumore per nulla
    qui si parla di una rosa di candidati che, come si legge anche dalle dichiarazioni di pagnoncelli, viene presentata a roma. il territorio propone e i vertici dei partiti scelgono quello che ritengono il candidato migliore, cosa c’è di così strano?
    poi viene da ridere che i commenti invece di orientarsi sui nomi e valutarli si limitano ad insultare (vedi la vergognosa associazione tra saffioti e karadzic) e a fare polemiche sterili. …

  13. Scritto da Stefano

    Oriani riporta esattamente quanto detto dal coordinatore provinciale di Forza Italia Marco Pagnoncelli (fortunatamente EX assessore regionale), anche lui ha detto che i giochi si fanno altrove e che il contributo della segreteria cittadina è solo propositivo ma per nulla vincolante. Non è una novità in un movimento verticistico come il PDL che i giochi si fanno altrove

  14. Scritto da Stefano

    Cmq ho avuto modo di conoscere Oriani (non sono di cdx come avrete capito) e vi posso garantire che è un ragazzo attento e preparato, mi pare che Veritas abbia una questione personale con lui. Le solite beghe tra membri dello stesso partito a dimostrazione che FI è tutt’altro che coesa! Cmq mi sembra naturale che uno inviti gli amici a votare al sondaggio (io ho fatto votare NESSUNO DI QUESTI)

  15. Scritto da F.F.

    più leggo gli interventi che parlano di politica su questo forum più rafforzo la convinzione che chi scrive qui sopra si atteggi a politico navigato quando non ha nemmeno le caratteristiche dell’apprendista stregone, senza contare che chi insulta e lancia accuse come quelle rivolte ad oriani si nasconde vigliaccamente dietro l’anonimato… e questo sarebbe il modo alto di fare politica?

  16. Scritto da ingegnere

    Scusate, Saffioti è quello che in un commento su BgNews ha scritto “schizzofrenia”? O quello era solamente un imitatore?

  17. Scritto da Caterina

    Sarà stato un errore di battitura, dopotutto è uno psichiatra e di quei temi ne sa molto più di me e di te caro ingegnere.

  18. Scritto da ingegnere

    Allora era solamente un imitatore.

  19. Scritto da Morlacchi

    Ma c’è proprio bisogno di lanciare sondaggi a iosa per riuscire a individuare qualche candidato della destra?
    Oppure dietro ai sondaggi ci potrebbe essere un programma, dei contenuti.
    Anche karadZic è uno psichiatra?

  20. Scritto da veritas

    ancora l’assistente ciccio di saffioti , reo confesso,che vota per lui con percentuali poi irrise dai sondaggi reali!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! basta vi prego !!!!!!!!!!!!!!!
    candidiamo tentorio non se ne può proprio più!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  21. Scritto da F.I.

    c’è in ballo anche Marcello Moro…???? l’avete mai sentito parlare?? LETTERALMENTE INCONCLUDENTE!

  22. Scritto da Matteo Oriani

    Caro veritas,
    mi sono limitato a mettere la notizia del sondaggio sul mio profilo in facebook e ad inviare una mail a tutti gli amici. Non è colpa mia se Saffioti è una persona apprezzata. In merito ai sondaggi veri posso tranquillamente affermare che i dati riportati sui quotidiani locali qualche giorno fa erano completamente errati. Caro Veritas perchè non firmi con nome e cognome come faccio io?

  23. Scritto da Pol.sco.

    Primarie: Saffioti, Tentorio o Castelli?

  24. Scritto da l.mangili

    Nel sondaggio ho visto che Saffioti è in testa…Mi risulta che stia mandando in giro centinaia di mail per farsi votare… Che valore potrà avere il sondaggio?

  25. Scritto da veritas

    un po’ di umiltà non guasterebbe, come si fa ad affermare che un sondaggio commissionato ad una società specializzata è falso. oltretutto unsondaggio voluto proprio da forza italia nazionale che deve ammettere il vantaggio di tentorio. e poi oriani ancora una volta menti, hai mandato la richiesta di votare saffioti, richiesta comunque di cattivo gusto, molto dopo che tu e solo tu lo hai portato a percentuali non credibili. se vuoi pubblico le prove degli orari e sei tu a votare da uffici pubbli