BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Olimpia travolta da Cantù

Sconfitta netta per i rossoblù nel derby lombardo contro la capolista. Non basta la buona prova di capitan Dikoundou, male Sabatini nonostante il muro non insuperabile dei brianzoli.

Più informazioni su

Sconfitta netta per i rossoblù. I brianzoli dominano in tre set con una grande prestazione degli ex (Gerosa premiato come MVP). Nell’Agnelli bene Dikoundou. La classifica dei rossoblù rimane comunque positiva con la zona rossa ancora distante. L’Agnelli Metalli manca l’appuntamento con il secondo successo interno consecutivo e si arrende nel derby contro la Libertas Cantù. Gli ospiti si sono mostrati più determinati e affamati di punti, solidi in ricezione e difesa (Ruggeri e Domenghini sono maestri in questo) e più concreti in attacco, con l’opposto Perfetto a fare la parte del leone. Il match non è mai stato in discussione, eccezion fatta per la fase iniziale del primo set, caratterizzata da grande equilibrio condito da un pizzico di tensione e per la parte centrale del terzo, con l’Agnelli capace di rientrare in partita (16-16) dopo un pessimo avvio (3-8).
Per gli orobici buona la prova del capitano Dikoundou, determinato a non arrendersi fino alla fine e molto efficace in attacco. Male invece Sabatini che ha accusato una flessione rispetto alle ultime uscite, nonostante il muro non insuperabile dei brianzoli (6-3 per l’Agnelli l’esito in questo fondamentale).
Onore quindi ai canturini, meritevoli del successo e del primato in classifica con i rossoblù attesi ora da un altro impegno difficilissimo in quel di Massa, domenica 9 novembre.   

LA CRONACA DI AGNELLI-CANTU’
Le formazioni iniziali sono quelle annunciate alla vigilia. Allo start nessuna delle due squadre prende il sopravvento con Ruggeri e Sabatini (da seconda linea) a rubarsi la scena a vicenda. Break di Cantù sul 12-14 e questo piccolo svantaggio si rivela determinante per l’esito del parziale. L’Agnelli infatti non riesce più a riportarsi in parità e l’ottima regia di Gerosa chiama all’attacco tutti i martelli canturini, creando difficoltà al muro orobico. Nemmeno l’inserimento di Straolzini in regia porta alla svolta e Cantù chiude 22-25.
Anche in avvio di secondo, dopo un giro di riscaldamento, Domenghini propizia un break importante per Cantù grazie al suo servizio: da 7-7 gli ospiti volano sul 7-11 e i rossoblù non riescono a ritrovare gioco ed entusiasmo. Dikoundou prova a scuotere i compagni ma Sabatini non passa più e anche la ricezione vacilla spesso. Cominetti gioca la carta Rinaldi ma ormai è troppo tardi e da 12-18 si arriva in breve al 18-25.
Il terzo vede Cantù portarsi subito sul 3-8 al primo time out tecnico. Gaviraghi e due muri di Savoldi ispirano la rimonta che riaccende l’entusiasmo nelle fila rossoblù: 16-15. Al rientro però il regista Gerosa sale in cattedra e con soluzioni personali e ottime palle servite ai compagni ribalta con autorità l’andamento del parziale portando Cantù al successo con un 18-25 bis.

IL TABELLINO
Agnelli Metalli Bg – Libertas Cra Cantù 0-3 (22-25; 18-25; 18-25) Durata set: 24’, 23’, 23’
Agnelli – Mozzana 2, Sabatini 8, Nava 5, Savoldi 4, Dikoundou 11, Gaviraghi 6, Grassini (L), Straolzini, Salmaso, Rinaldi 2. NE Mariano, Alborghetti. All. Cominetti Cantù – Gerosa 5, Perfetto 16, Boroni 5, Monguzzi 4, Domenghini 10, Ruggeri 11, Verga (L), Prina, Amari. NE Scotti, Marelli, Frigo. All. Della Rosa.
Arbitri: Girola e Beltrami di Mantova
 Note:
Agnelli – Ace 1, Err. Serv. 9 , Muri 6
Cantù – Aces 2, Err. Serv. 11, Muri 3

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.