BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Canale antialluvioni, arrivano i soldi Ma non tutti

L’assessore regionale all’Urbanistica Davide Boni ha comunicato di aver avuto rassicurazioni dal ministero dell’Ambiente su un finanziamento di 3 milioni di euro per proseguire nei lavori del canale di scolo denominato Gronda Sud, tra i territori di Spirano, Lurano, Brignano e Castel Rozzone, questi ultimi rimasti sott'acqua a fine maggio. Mancherebbero però altri tre milioni.

Più informazioni su

L’assessore regionale all’Urbanistica Davide Boni ha comunicato di aver avuto rassicurazioni dal ministero dell’Ambiente su un finanziamento di 3 milioni di euro per proseguire nei lavori del canale di scolo denominato Gronda Sud, tra i territori di Spirano, Lurano, Brignano e Castel Rozzone. Quell’opera, attualmente incompleta e di competenza del Consorzio di Bonifica, era finita al centro dell’attenzione a maggio, quando diverse vie di Brignano e di Castel Rozzone erano rimaste allagate in seguito a diversi giorni di pioggia battente.
La Gronda Sud, se completata, riuscirebbe infatti a raccogliere le acque in eccesso all’altezza di Lurano impedendo così che “scolino” più a Sud. L’opera però è ferma, non funziona, per ora copre solo un tratto tra le campagne di Spirano nei pressi della sede della Ria spa (società per il ciclo idrico) e il fiume Serio a Sud di Cologno. Ne mancherebbero altri due pezzi: tra la Ria e la provinciale 121 per Verdello (in un punto al confine tra Lurano e Brignano), e tra la provinciale e il torrente Morletta. Oggi è un’opera monca, che così non serve a nulla. Il sindaco di Brignano Giuseppe Ferri era sceso in aperta polemica con il Consorzio di Bonifica. E il Consorzio, tramite il presidente Marcello Moro, aveva altrettanto polemizzato con il sindaco.
Fatto sta che mancano i soldi per chiudere i lavori, da suddividere ancora in due lotti. Boni annuncia l’arrivo di tre milioni di euro e aggiunge: ne mancherebbero però altri tre.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.