Cellini bomber in crisi, non segna pi?? nemmeno dal dischetto - BergamoNews
Momento no

Cellini bomber in crisi, non segna pi?? nemmeno dal dischetto

L'attaccante, autore di 23 reti l'anno scorso, ?? ancora a quota zero. Sabato a Grosseto ha sbagliato un rigore che avrebbe messo in cassaforte la vittoria. Madonna deve decidere se ?? il caso di insistere o no su di lui. L'Albinoleffe torner?? al lavoro marted?? per preparare il posticipo di luned?? sera contro il Pisa.

La crisi di Cellini si è allungata di undici metri. Contro il Grosseto il bomber dalle polveri bagnate poteva rompere il digiuno, invece ha calciato fuori il rigore della sicurezza. Poi il Grosseto ha pareggiato a una manciata di minuti dalla fine: un risultato che suona come beffa per Madonna e i suoi. "Non preoccuparti se sbagli un calcio di rigore perché non è mica da ‘sti particolari che si giudica un giocatore" cantava De Gregori. Però i particolari a volte sono sintomo di uno stato d’animo. Ed è evidente che quello di Cellini continui a non essere dei migliori. Lui, che l’anno scorso segnava a occhi chiusi, è ancora a quota zero. Ruopolo in compenso segna con una regolarità impressionante. Forse Madonna deve iniziare a chiedersi se vale la pena insistere su Cellini o se è meglio lasciarlo un po’ a riflettere in panchina per dar spazio ad altri. In attesa che poi a gennaio la società lo lasci magari partire. Perché un attaccante senza sorriso difficilmente ritrova la gioia del gol.
Il dubbio accompagnerà l’allenatore di qui a lunedì prossimo, quando nel posticipo serale l’Albinoleffe affronterà il Pisa. Per la sfida con i toscani il tecnico potrà contare sul rientro dalla squalifica di Gervasoni e su Serafini, che sta guarendo dai suoi acciacchi. Perico e Cristiano invece potrebbero essere nuovamente disponibili tra un paio di settimane, mentre per Poloni ci vorranno un paio di mesi.

Classifica e risultati

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it