• Abbonati
Carovita

Da ottobre nuovi aumenti per luce e gas

Aumenti in vista da mercoledì prossimo per le bollette della luce e del gas. Dal primo ottobre - secondo le prime stime degli esperti - i rincari potrebbero arrivare fino al 6% per il metano e tra il 2,2% e il 3,7% per l'elettricità.

Aumenti in vista da mercoledì prossimo per le bollette della luce e del gas. Dal primo ottobre – secondo le prime stime degli esperti – i rincari potrebbero arrivare fino al 6% per il metano e tra il 2,2% e il 3,7% per l’elettricità. La spesa annua delle famiglie potrebbe registrare una nuova stangata, fino ad oltre 80 euro. L’ultima parola spetta all’Authority per l’energia che entro il 30 settembre dovrà fornire l’aggiornamento per l’ultimo trimestre 2008.
Ma secondo le previsioni di Nomisma energia per il gas sono attesi aumenti del 5,8% e per la luce del 2,2%. Per il Rie- Ricerche Energetiche Industriali, i rincari potrebbero invece arrivare al 6% per il metano e al 3,7% per l’elettricità. L’Authority che ha l’ultima parola sull’aggiornamento delle tariffe e la pronuncerà martedì dovrà tenere conto dell’andamento del prezzo del petrolio degli ultimi mesi. In teoria i nuovi parametri devono tenere conto dei prezzi del greggio negli ultimi 6 mesi (per l’elettricità) e 9 mesi (per il gas) quando si sono raggiunte fiammate di 150 dollari al barile. Ora il prezzo del petrolio, dopo essersi sgonfiato mostrando il forte aspetto speculativo che accompagnava i rialzi, è tornato a salire senza tuttavia toccare il picco di qualche mese fa.
Resta da vedere se l’Autorità terrà conto di quei rialzi ormai passati oppure se limerà gli aggiornamenti su parametri più calmierati. E’ evidente che una bolletta aggiornata sul greggio a 150 sarebbe un salasso ma sembra comunque difficile che si possano stabilire i nuovi prezzi sui ripiegamenti recenti. La speranza dei consumatori è legata la margine di manovra dell’Autorità a fronte del calo del costo del barile nell’ultimo mese (anche se nell’ultima settimana è tornato a salire). Il nuovo rincaro si andrebbe ad aggiungere a quelli già scattati – spinti sempre dal caro-petrolio degli ultimi mesi – nei trimestri precedenti.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI