Cellini bomber in cerca d'autore - BergamoNews
Albinoleffe

Cellini bomber in cerca d’autore

L'anno scorso segn?? 23 reti, quest'anno non ?? ancora riuscito a sbloccarsi. In estate sognava il salto in serie A, ma ora ha tre mesi per smaltire la delusione e ritrovare gli stimoli. Altrimenti sar?? meglio venderlo al miglior offerente e puntare sull'atalantino Cisse.

Marco Cellini è in crisi, non è più lui. L’uomo che l’anno scorso ha segnato 23 reti, con una media di una palla buttata in rete ogni 133 minuti, quest’anno è ancora a secco. Vero, qualche problemino fisico di troppo l’ha frenato. Ma nelle poche apparizioni è sembrato l’ombra della faina che si insinuava nelle difese avversarie provocando danni in serie. Con il Piacenza è caduto spesso in fuorigioco (un paio dei quali, a onor del vero, molto dubbi), ma più che altro è rimasto fuori dal gioco della squadra. Non è il Cellini cui eravamo abituati, c’è poco da fare. E sarebbe ipocrita far finta che sul suo rendimento non incida il mancato trasferimento di quest’estate. Sognava la serie A, invece gli tocca accontentarsi di un altro campionato di B. Per questo tiene ancora il broncio, a differenza di gente come Carobbio e Ruopolo che, smaltita la delusione per non aver traslocato in piazze più blasonate, si sono rimessi a correre e segnare da par loro. L’Albinoleffe ha bisogno del miglior Cellini e ha tempo fino a gennaio per ritrovarlo: se così non sarà, meglio cederlo al miglior offerente e arrivederci. Anche perchè con l’Atalanta resta valido il discorso intavolato per Cisse, che approderà con qualche mese di ritardo alla corte di Madonna dopo il trasferimento sfumato a tempo scaduto in chiusura di calciomercato.
C’è poi la grana Peluso: adesso che ha superato i guai fisici potrebbe giocare, ma prima la società gli chiede di rinnovare il contratto. Come Joelson prima di lui, deve credere nel progetto e mettere la firma. Altrimenti resterà a guardare. Peccato, perché a Madonna farebbe comodo.

Classifica e risultati

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it