BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovo piano Sace, i cittadini ribadiscono il loro no

Nonostante il netto taglio alle famigerate Torri gemelle il nuovo piano della Sace non convince ancora i cittadini della Conca Fiorita. La coordinatrice del Mosaico: "Bisogna ridurre la cubature, le altezze delle torri e allargare gli spazi sociali".

Più informazioni su

Nonostante il netto taglio alle famigerate Torri gemelle il nuovo piano della Sace non convince i cittadini della Conca Fiorita. Il progetto sarà illustrato stasera (alle 20.30 presso l’auditorium del centro Tisorse ex scuola media Angelini in via Ruggeri da Stabello) durante un’assemblea circoscrizionale richiesta dalla rete Il Mosaico, la stessa che qualche mese fa si schierò apertamente contro il piano integrato di intervento. Cambia l’altezza, ma non l’opinione dei cittadini. I motivi della contrarietà sono sempre gli stessi: altezza delle torri e volumi.
Il piano precedente si sviluppava per 107 mila metri cubi, quello nuovo “solo”  95 mila, comprese le aree pubbliche.
La coordinatrice de Il Mosaico, Luisa Pecce Bamberga, si fa portavoce del secco no dei cittadini. “Noi facciamo riferimento solo al piano regolatore, ancora in vigore, che prevede una copertura di 52 mila mq più 18 mila di sociale, mentre qui si sta parlando del doppio. Per non parlare delle altezze, rispetto ai quattro piani autorizzati si arriva a dieci più due di porticato. Noi ribadiamo il nostro no”.
La proposta del Mosaico è sintetica e diretta. “Ridurre le cubature – continua la coordinatrice – allargare gli spazi sociali e diminuire le altezze. Inoltre noi pensiamo che invece di investirete milioni di euro per il campo Utili sarebbe opportuno realizzare in quella zona un parco spendendo meno soldi, ma garantendo servizi ai cittadini”.

Per saperne di più visita il blog del Mosaico

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mirko Isnenghi

    Un intervento così stravolge l’aspetto urbanistico della zona. Mi chiedo come mai pur riducendo le altezze e le cubature l’intervento rimanga economico per l’impresa.Non penso che si siano diminuite le altezze per fare vedere un segno di apertura, mentre il vero progetto dall’inizio era l’ attuale, si era sparato alto sperando di far passare le altezze attuali, ma i fatti lasciano pensare. Fortunatamente non tutti sono sprovveduti e qualcuno boccia questi interventi.