BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Talamonti solita roccia, Manzoni è la sorpresa

L'argentino schierato a sorpresa dirige la difesa con la solita sicurezza. Il giovane centrocampista, all'esordio in serie A, impressiona per personalità. Doni e Floccari con pochi acuti.

Più informazioni su

Coppola 6: poco impegnato, cerca brividi uscendo alla kamikaze per salvare su Maccarone. Attento.
Garics 6: spinge bene all’inizio, nella ripresa tira i remi in barca e bada a difendere il risultato.
Talamonti 6.5: Del Neri lo fa a giocare a sorpresa, e lui non delude. E’ la solita roccia e i senesi gli sbattono contro.
Manfredini 6.5: al centro è ormai una sicurezza, ma piace anche quando torna a sinistra nel suo ruolo naturale. Jolly preziosissimo.
Bellini 6: svolge il compito con la solita concentrazione, senza fatica. Poi si fa male e deve alzare bandiera bianca. (1′ st Pellegrino 6: entra e ringhia subito su Calaiò)
Ferreira Pinto 6.5: bellissimo il suo cross per Padoin, teso e preciso come da manuale. Aggiunge un’altra manciata di belle giocate: come inizio può bastare. (36′ Capelli sv).
Manzoni 6.5: è la sorpresa della giornata. Si presenta alla serie A con un colpo di tacco quasi sfacciato, prosegue con altri tocchi di classe assortiti. E’ ancora un po’ gracilino, ma la stoffa e la personalità ci sono (7′ st D’Agostino 6: qualche bella volata a sinistra, fa venire il fiatone a quelli del Siena).
Guarente 6: solita sostanza, ma anche precisione e senso tattico. Peccato per il gol sbagliato nel finale.
Padoin 6.5: quando l’attacco nerazzurro si inceppa ci pensa sempre lui: sbuca come un falco e firma di testa un gol che vale tre punti. Cerci dovrà sudare parecchio per togliergli il posto.
Doni 6: in un’ora si fa notare solo per il lancio a Ferreira Pinto e per un urlaccio a Manzoni. Poi nel finale si scioglie e si mette a dipingere calcio come piace a lui.
Floccari 6: utile come sempre, però un po’ sbiadito e poco graffiante. In novanta minuti abbondanti non vede mai la porta. Distratto dal mercato? Speriamo di no.
Del Neri 6: il suo 4-4-1-1 sta in campo senza sbandare mai, come il più collaudato dei bolidi. Forse è mancato qualche colpo di acceleratore. Ma per il momento va benone così.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cicciobellovalenciano

    Ma che partita avete visto? Guarente migliore in campo insieme a Manfredini. Garics super sulle fasce. E Talamonti era impiegato a sorpresa solo per chi ha scritto l’articolo. L’aveva detto Delneri anche a Bergamo tv sabato. complimenti per gli aggiornamenti.

  2. Scritto da Aladino

    Perfettamente d’accordo sui voti. No perchè sul sito dell’eco dicono che Doni ha trascinato la squadra. Ma dove? Certo quando si sveglieranno lui e Floccari…

  3. Scritto da Farfarello

    Sì, Doni ha giocato in modo sufficiente, si è confermato un giocatore di sostanza e in grado di dare sicurezza, ma stavolta non ha inventato nulla. Per il resto d’accordo sui voti. Con Floccari sarei stato più severo. E a Manzoni magari si poteva regalare anche un 7, visto che era all’esordio.

  4. Scritto da tio

    tutti i voti mi senbrano corretti a parte quello di d’agostino…io darei un 4,5 di incoragiamento!forse nn è meglio tenere defendi?